CELEBRITA'

Conto alla rovescia per Kate: già messe le transenne all’ospedale

di  | 
E' ormai imminente la venuta al mondo del terzo Royal baby della duchessa di Cambridge e del principe William. E, se si ignorano il sesso e il nome del nascituro, si conoscono bene i dettami imposti ai genitori dal rigidissimo protocollo di corte. Sempre che non si decida di infrangerli...

 

 Il conto alla rovescia per la nascita del Royal Baby è cominciato. Kensington Palace ha infatti rivelato nuovi dettagli circa la nascita del terzogenito di Kate e William, confermando che il parto si terrà al St. Mary’s Hospital, come già avvenuto per i due principini George e Charlotte. Sui cartelli compaiono anche le date relative alla restrizione, che individuano quindi l’arco di tempo entro il quale ci si aspetta che Kate dia alla luce il nuovo arrivato, da adesso al 30 Aprile. L”ospedale è quindi già in preallarme, anche se riceverà un preavviso di soli cinque minuti circa l’arrivo di Kate, per evitare che qualcuno venga informato.
 I sudditi di sua maestà – o per lo meno quelli attenti a queste cose – non vedono l’ora di conoscere il sesso e il nome del nascituro, dati sui quali Buckingham Palace ha mantenuto in questi mesi il più assoluto riserbo. Quindi non si sa nulla, se non quelle che sono le regole canoniche ogni volta che si registra un lieto evento all’interno della Royal family. Eccole, queste regole:

kate duchessa di cambridge

1) La Regina è la prima a sapere della nascita

Elisabetta sarà la prima a essere informata della vanuta al mondo di quello o quella che sarà il suo quinto erede al trono, dopo il nonno Carlo, il padre William e i fratelli George e Charlotte. La tradizione vuole poi che l’annuncio venga appeso su un cavalletto all’esterno di Buckingham Palace. Ma per il loro primogenito, Kate e William hanno infranto il protocollo, annunciando la nascita su Twitter.
A dare il via al countdown è stata l’affissione dei divieti di sosta nei pressi della Lindo Wing, l’ala dell’ospedale dedicata alle future mamme.

2) Il banditore rende pubblica la notizia

Se verrà rispettato il protocollo reale, ad annunciare la nascita del Royal baby sarà il banditore della città (che nel Medio Evo era un incaricato che leggeva ad alta voce per le vie le disposizioni delle autorità, dato che la maggior parte della popolazione era analfabeta). Ad annunciare quelle di George e Charlotte è stato Tony Appleton.

Kate-Middleton-

3) William non sarà in sala parto

Il parto è considerato, dal protocollo della real casa, un evento tutto al femminile. I padri non sono tradizionalmente ammessi nella sala parto, anche se non si esclude che William possa infrangere la tradizione.

4) Le ostetriche saranno vincolate al segreto

Le ostetriche che assistono alle nascite dei pargoli reali non possono assolutamente rivelare particolari o informazioni sull’evento. Durante il parto della piccola Charlotte, Kate ha avuto con sé tre ostetriche, ma nessuna di loro ha mai osato rivelare nulla, rispettando il patto firmato in precedenza.

Video del giorno

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi