ATTUALITA'

Dopo il nonno e il papà, c’è Leo: il terzo Gassmann che conquista

Video del giorno

di  | 
Nipote del grande Vittorio e figlio di Alessandro, a soli 19 anni si è presentato con un inedito scritto da lui a X Factor, mostrando subito di avere le doti artistiche tipiche della famiglia. E anche quelle estetiche

 

Sangue Gassmann non mente. E’ proprio il caso di dirlo! Perché se tutte noi signore siamo state innamorate di Vittorio e di suo figlio Alessandro, ora non possiamo non esserlo di Leonardo, in arte Leo. 19 anni di talento, bellezza, umiltà ed educazione, Leo Gassman è il figlio di Alessandro e di Sabrina Knaflitz, che di Alessandro è la moglie dal 1998. Bello come mamma e papà, oltre al talento e a un sorriso che incanta, Leo vanta l’umiltà di chi insegue un sogno e non ha paura di esporsi per realizzarlo.

leo_gassman_xf_12
Provenendo da una famiglia di attori di cotanto calibro, poteva essere scontato che anche Leo volesse seguire le orme di padre, madre e nonno e invece no, per Leo il sogno da realizzare è quello di fare musica. Così ha deciso di presentarsi a XFactor 12 dimostrando di essere un ragazzo coraggioso, perché non solo è salito sul palco del talent show canoro più famoso, ma ha deciso di farlo portando Freedom, un suo brano inedito dedicato a tutti coloro che cercano la libertà, che lottano per averla e che ha scritto per esprimere «un’ego che deve uscire, per sfogarmi, per alleggerirmi». Un’esibizione degna di nota, che infatti gli fa conquistare i 4 sì da parte dei giudici e siamo certi anche gli applausi di papà e mamma. Il brano è orecchiabile, la voce calda e profonda, il sorriso e lo sguardo affascinano: Leo ha tutte le carte in regola per sfondare.

Leo-Gassman-X-Factor
Leo sa di essere un ragazzo fortunato e non si fa problemi ad ammetterlo, quando dice «Sono cresciuto in una famiglia di persone felici che mi hanno sempre fatto vedere il bello della vita» e quando Mara Maionchi gli chiede «Sei parente del grande Vittorio? » lui non esita a risponderle in modo affermativo, aggiungendo di essersi presentato a X Factor perchè: «Voglio dimostrare a me stesso di poter capire la mia strada per crearmi qualcosa di mio».

leo gassman
Ma Leo sa anche quanto sia impegnativo portare un cognome come il suo e insieme a tutto il resto anche questo gli fa onore. Vedremo se dopo aver superato così brillantemente le audition, al prossimo turno Leo conquisterà l’ambito posto per partecipare al talent, ma anche se non ce la facesse ormai la strada è aperta e The star is born!

X-Factor Leo

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi