Stile di vita

Ecco perché l’uomo medio preferisce la donna stupida

Video del giorno

di  | 
Una ricerca svolta da un'università americana ha confermato in maniera scientifica quello che noi signore sapevamo già da tempo: in genere, al maschio fa paura la femmina intelligente. I motivi sono molteplici, ma la soluzione non è diventare tutte... oche

 

Mi ero sempre chiesta perché la maggior parte delle donne belle e intelligenti fatichino così tanto a trovare un uomo che le ami e le apprezzi per quello che sono e perché invece le donne stupide e le gatte morte abbiano uno stuolo di uomini adoranti ai loro piedi, quando all’improvviso ho avuto un’illuminazione: semplice, perché le donne intelligenti hanno il cervello!

Premesso che nessuno può permettersi di giudicare la stupidità altrui, il dato reale è che più una donna è intelligente e più al suo cospetto l’uomo medio (che per comodità in questo articolo chiameremo medioman) se la dà a gambe. Ovviamente questo concetto non va generalizzato perché esistono anche rari casi in cui donne intelligenti vivono relazioni stabili e durature con uomini altrettanto intelligenti, ma – siamo sincere – ne conoscete molte? O sono molte di più quelle che superati gli “anta” e magari con un divorzio alle spalle, si sono rassegnate a uno stato di… singletudine per mancanza di materia prima?

Ma torniamo a bomba: perché le donne intelligenti fanno così paura ai medioman? La risposta è semplice e forse anche un po’ scontata, al punto che io per prima mi sono data della scema per non esserci arrivata prima: amare una donna intelligente è impegnativo e rappresenta un grande pericolo per l’ego narcisistico dell’uomo, che vede in lei una seria minaccia alla sua supremazia.

donna scema
Mettiamoci per un momento al posto di mister medioman che si ritrova al cospetto di una donna indubbiamente attraente: appena si rende conto che oltre all’avvenenza fisica la signora che ha di fronte è anche in grado di sostenere una conversazione intelligente, dimostrando così di non essere solo un’esperta di gossip ma di avere invece un cervello pensante e determinato, mister medioman sente minacciato il suo senso di superiorità e immediatamente gli scatta la più terribile delle illuminazioni: questa qui è una rompicoglioni! Già, perchè secondo la sua percezione – non per niente è un medioman– la signora in questione sarà sicuramente una che fa troppe domande, che alla prima discussione non si riesce a condire via con un buffetto sulla guancia e un mazzo di fiori e che non si fa portare a letto dopo un bicchiere di vino. Esatto. Lei è un’indomabile, pignola, critica e con una soglia di attenzione sempre ai massimi livelli, il che significa che per stare con “una così” mister medioman deve saper parlare, ragionare e non provare a fare il furbo, tutti sforzi che il soggetto in questione non ha nessuna voglia (e capacità) di attuare.

Certo, nessuna donna intelligente se ne fa nulla del medioman in questione, ma a questo punto i problemi sono due:
1) la maggior parte degli uomini “su piazza” SONO medioman
2) le donne stupide esistono e sono quelle preferite dai medioman proprio per i motivi di cui sopra.
Il problema in effetti non sussiste dal momento che i medioman è bene che se li tengano le stupide, ma questo dimostra quanto sia scarsa l’offerta di fronte alla richiesta. Già, perché in questo modo le donne intelligenti, per trovare un uomo all’altezza devono solo sperare in un miracolo.

Lo dimostra il risultato di uno studio condotto da una èquipe di scienziati della University of Buffalo e della University of Texas e pubblicato sulla rivista scientifica Personality and Social Psychology Bulletin , secondo il quale la maggior parte degli uomini sceglie le donne che almeno apparentemente risultano essere più stupide. Ma come si è svolto lo studio? Un campione di 105 uomini è stato sottoposto a un test che misurava il loro quoziente intellettivo e quello stesso test è stato fatto ad alcune donne. Agli uomini in questione è poi stato detto che avrebbero incontrato le donne che in quello stesso test di intelligenza avevano raggiunto un risultato maggiore rispetto a loro. Indovinate quale è stata la risposta degli uomini? No, grazie. Senza alcuna esitazione gli intervistati non hanno avuto nessuna difficoltà ad ammettere di non avere nessuna voglia di stabilire un contatto con le donne la cui intelligenza il test aveva dimostrato essere superiore alla loro. Questo perchè avere una relazione con una donna intelligente provoca nei medioman un forte calo di autostima che li spinge a preferire donne meno avvenenti intellettualmente.

donna intelligente

Ma perché gli uomini preferiscono le stupide?

1) La sensuale ingenuità che prevede il ripetuto battito delle ciglia accompagnato da gridolini di stupore e meraviglia di fronte a qualsiasi scemenza esca dalla bocca di mister medioman è il classico atteggiamento che le donne intelligenti non metterebbero in pratica per nessun motivo al mondo.

2) La donna intelligente ha un’adeguata percezione di stessa e come tale utilizza le proprie potenzialità a vantaggio di ciò che sa di volere e di non volere. Questo significa che il medioman non ha nessuna possibilità di “educarla” o modellarla secondo le sue necessità, cosa che invece riesce perfettamente a fare con la donna stupida, che in un batter d’occhio pende dalle labbra di tanta sapienza.

3) Essere intelligenti significa anche impegnarsi e dedicare parte della propria esistenza alla realizzazione di obiettivi e progetti e questo prevede un importante impiego di tempo che viene così sottratto all’elevazione narcisistica del mediomen, che invece ha come proprietà non solo quella di essere sempre al primo posto, ma anche quella di essere il protagonista di una totale venerazione da parte dell’universo femminile, cosa in cui le stupide sono maestre.

4) Mettersi con una donna di successo, con grandi doti intellettive per il medioman significa vivere una relazione in continua competizione che se già viene male tollerata in ambito lavorativo, in quello sentimentale non viene minimamente presa in considerazione. Molto meglio avere a che fare con una stupida, così è certo di vincere facile.

5) Difficile farla franca con una donna intelligente. Il medioman che vive una relazione con la stupida di turno sa anche che potrà cornificarla come e quando vuole e allo stesso modo sa benissimo che la donna intelligente ne sgamerà anche solo il pensiero, il che per lui significa totale privazione della libertà di poter fare il piacione a destra e a manca. Non sia mai!

6) Provate a discutere con una donna intelligente. Se vi va bene, il confronto si esaurirà in un paio d’ore ma nella maggior parte dei casi andrà avanti a intervalli regolari per molto più tempo, ovvero fino a quando non si arriverà a ottenere la quadra del cerchio. Pensate che con le stupide accada la stessa cosa?

Ma allora qual è la soluzione?

Farci furbe e diventare stupide? A parte che per una donna intelligente è impossibile riuscirci esattamente come per la donna stupida è impossibile diventare intelligente, lo scopo non è quello di avere un uomo a tutti i costi. Certo, poter condividere la propria vita, il proprio cuore e il proprio intelletto con un’altra persona non è solo un desiderio, ma una necessità più che legittima. Quello che è sbagliato è accontentarsi! Oltre al fatto di non essere più delle ragazzine e di aver bene chiaro che cosa vogliamo da una relazione, anche se doveste sforzavi a fare le gatte morte ricordatevi che quello che otterrete sarà il medioman di turno. E quella è la vera sfiga, non l’essere single.
Quindi portate pazienza: se è vero che i medioman sono tanti, è anche vero che non sono tutti così e che prima o poi un uomo intelligente lo incontreremo. Basta credere ai miracoli!

 

 

Salva

Salva

19 Comments

  1. Pingback: "Donna stupida, io ti amo": è il messaggio dell'uomo medio

  2. Manu

    4 dicembre 2017 at 10:25 am

    Scusate, ma questo articolo è veramente patetico!!!! Ma a quali giri mentali si ricorre pur di giustificare il proprio status di zitella???
    Tanto alla fine di quello si tratta, alla faccia di tutte le espressioni politically correct….
    “Sono single perchè non esistono uomini alla mia altezza, e se esistono se li accaparrano le altre….” e qua non torna, perché se se li accaparrano le stupide allora regrediscono al ruolo di stupidi anche loro, mentre se scelgono una donna intelligente, voi sicuramente non avete dato molto l’aria di esserlo, altrimenti prima o poi questa “perla rara” qualcuno l’avrebbe trovata e catturata…
    Una soluzione spesso messa in atto dalle donne che si riconoscono in questo articolo, invece, volete sapere qual’e?
    Nel momento in cui trovano un uomo intelligente, ma costui, ahimè, ha già scelto un’altra, pensano bene di diventare le peggiori gatte morte del mondo, e cercare di prendersi mariti altrui, con una tenacia da Vietcong che neanche immaginate… credetemi, sono felicemente sposata con un intelligente maschio alfa, e vi assicuro che ho potuto toccare con mano queste cose, anche perché la gatta morta di turno sistematicamente ritiene di essere piu bella, figa e soprattutto intelligente di me.
    Naturalmente il fatto che mio marito possa amarmi davvero non lo prendono neanche in considerazione, perché uno figo, alfa, intelligente etc.. possa amare una non bella, ma magari, appunto, intelligente come me, non è neanche contemplato.
    Se chi ha scritto questo articolo ha conosciuto solo uomini cosi, è veramente da compiangere, perché evidentemente ad una che ragiona in questo modo un uomo intelligente non si avvicina neanche, ed è da capirlo.
    Scusate lo sfogo ma, da donna a donne, questo articolo mi ha fatto veramente cadere le braccia… Bacioni!!!

    • FRANCO

      27 aprile 2018 at 10:50 am

      Tranquilla Manu, lascia stare i commenti altrui, tu hai solo ragione e per diversi motivi.
      Prima di tutto un uomo non si cerca per intelligenza e interessi ma soprattutto per amore!!! Che ti prendi un uomo bello e intelligente ma con cui nel tempo non resta in piedi nè il folle sentimento che ti rende la vita una favola, nè la passione che tiene due esseri opposti più uniti che mai, alla fine a che ti serve la sua sola ed eccellentissima intelligenza di cui tanto vai in cerca?
      La verità è che per giustificare i propri insuccessi non si deve dare la colpa a terzi. Dicevano gli antichi: “Quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba”.
      Chi qual donna cerca un uomo da cui essere amata, in primo luogo più che snobbarlo lo rispetti in quanto in amore il problema principale non è tanto amare quanto soprattutto essere amati. E se non trovi chi ti apprezza per come sei è inutile che sin dall’inizio ti sogni quel Principe Azzurro che in realtà non esiste. Solo perchè ti dimostri colta, intelligente e capace credi di conquistare chiunque? Sappi prima di tutto essere donna sotto il profilo umano e comportamentale e solo dopo che ti sarai fatta apprezzare qual persona potrai sventolare tutti i tuoi pregi personali e professionali di cui tanto ti vanti con te stessa.
      E’ vero che quando si cerca la dolce metà si apprezza anche chi sia intelligente,
      ma è bene non trascurare gli altri fattori quali caratteriale, sentimentale e quant’altro.
      Difatti ogni occasione d’amore si deve giudicare sotto tutti gli aspetti e trarne un giudizio riassuntivo. Chi si ferma alla sola eccellente intelligenza alla fine non troverà niente. Morale: Chi si accontenta gode, chi troppo vuole nulla stringe.

    • Maria Elisa

      3 maggio 2018 at 1:14 pm

      Concordo …una marea di scemenze.

  3. Manu

    4 dicembre 2017 at 10:41 am

    Chiedo di nuovo scusa, in quello che ho scritto ci sono un paio di refusi grammaticali, ma ho scritto di getto senza rileggere, e quando ho cliccato sul tasto di invio era ormai tardi… ma i concetti che volevo esprimere penso siano chiari e, ovviamente, anche discutibili, come ogni cosa nella vita…..

  4. Manu

    4 dicembre 2017 at 12:10 pm

    Il mio commento è stato censurato, come naturalmente lo sarà anche questo….. allora, per favore, smettetela di parlare di intelligenza, perché a questo punto penso che non ci sia nulla di piú distante da voi.
    E mi conferma ciò che ho sempre pensato: la peggior nemica di una donna è un’altra donna, specialmente se livorosa come, appunto, una zitella…..
    Che pena!!!

    • Staff

      5 dicembre 2017 at 10:02 am

      Gentile Manu, qui nessuno censura i commenti di nessuno, semplicemente, ricevendone molti, l’approvazione non è immediata. Sul fatto che la peggior nemica di una donna sia una donna, in effetti il suo commento, aggressivo e livoroso, conferma che esistono donne così, perchè prima di esprimere giudizi e sputare sentenze come ha fatto lei, bisognerebbe riflettere. Da parte nostra invece, c’è sempre la massima solidarietà e disponibilità a dar voce a tutti, anche a chi come lei, giudica senza sapere.

  5. Manu

    6 dicembre 2017 at 6:45 pm

    …..certo, e qui,la chiudo, dopo aver letto che la maggior parte degli uomini sono stupidi e nemmeno in grado di discernere una donna vera, e tutte le donne sono oche, tranne ovviamente l’autrice dell’articolo, la cattiva sono io….
    Mah!!!

    • Staff

      6 dicembre 2017 at 7:44 pm

      Lei non è cattiva è solo una di quelle donne nemica delle donne e lo dimostra prendendosela con l’autrice di questo articolo. Del resto il mondo è bello perchè è avariato… ops, è vario.

  6. Lia

    16 dicembre 2017 at 9:36 am

    Io sono una femmina alfa, intelligente, femmista e che fa paura secondo i parametri dell articolo.
    Ho sempre avuto molti uomini a dire il vero. Con alcuni ho avuto rapporti competitivi con altri rapporti asimmetrici. Con altri rapporti abbastanza alla pari.
    Io ho attratto per la mia personalità… Sicuramente ho amato gli uomini e i loro limiti e non ho rinunciato alla mia femminilità per dimostrare la mia intelligenza, sono consapevole di averla
    Questo per dire che una donna integrata forse resta meno sola di una o tutta testa o tutta tette.
    Trovo il vostro articolo un po superficie e generico.
    Saluti

    • Staff

      17 dicembre 2017 at 11:59 am

      Gentile Lia, sicuramente lei è una donna con una grande consapevolezza di se stessa, e questo le permette di definirsi senza mezzi termini. Rispettando il suo essere intelligente, femminista e femmina alfa, ci permettiamo però di dissentire sulla superficilaità dell’articolo che invece parla di una categoria maschile e di una femminile ben precise e si basa su una ricerca scientifica, a testimonianza che in quello che abbiamo scritto non c’è proprio nulla di genrico. C’è invece una buona dose di ironia, che ci dispiace la sua intelligenza non abbia colto. Saluti.

  7. Vivian Horoshoa

    17 dicembre 2017 at 6:51 pm

    Quello che dice l’articolo rispecchia la realtà, che a qualcuno piaccia o no, e le eccezioni sono assolutamente irrilevanti. Complimenti a chi ha scritto l’articolo. Vivian Horoshoa

    • Staff

      18 dicembre 2017 at 9:22 am

      Grazie mille Vivian! Giriamo i tuoi complimenti all’autrice! E hai proprio ragione: le eccezioni sono assolutamente irrilevanti 🙂

  8. Enrico

    20 dicembre 2017 at 12:46 pm

    Purtroppo, la mia esperienza insegna che molti uomini intelligenti decidono “nel mezzo del cammin di nostra vita ” di regredire a “medioman” e cadono nella rete tesa dalla “gattamorta ” di turno.
    Se gli uomini e le donne (tutte) avessero il coraggio di riflettere con distacco su quanto sottolineato in modo intelligente ed ironico da questo articolo!

  9. Graz

    2 febbraio 2018 at 7:47 am

    Riguardo all’articolo: un po’ di ironia. e leggerezza …signore e signori!!!! Il mondo non è solo bianco e nero…(per fortuna)

  10. Gianluca

    3 febbraio 2018 at 1:59 am

    Sicuramente l’articolo va preso con la dovuta leggerezza e devo dire che in alcune parti fa sorridere su delle verità assolutamente incontestabili. Ritengo comunque che sia un bel listone di luoghi comuni e mi fa davvero molto piacere che siano proprio le donne a rendersene conto e ad aver risposto per le rime non tanto all’autrice quanto ai concetti espressi che risultano in linea di massima banalotti. Ogni testa è un mondo e posso garantirvi che tante donne tutte tette sanno benissimo che armi hanno a disposizione ma sanno anche che non durano in eterno e che sanno benissimo attrarre anche uomini che cercano di più.

    • Staff

      3 febbraio 2018 at 12:18 pm

      L’intenzione era proprio quella di raccontare con ironia verità che, come lei conferma, sono assolutamente incontestabili. La banalità e i luoghi comuni che ci contesta fanno purtroppo parte di queste verità incontestabili, pertanto non potevamo esimerci dall’inserirle nell’articolo.

  11. Samy

    6 febbraio 2018 at 7:13 am

    Io non voglio contestare l’articolo, ma la ricerca scientifica. Sì, perché è molto limitante. Innanzitutto non c’è il rovescio della medaglia. Ok, l’uomo non vuole conoscere donne intelligenti, ma siamo sicuri che voglia conoscere donne molto stupide?
    E poi non sappiamo quello che ne pensano le donne. Magari anche loro si sentirebbero a disagio con una persona troppo intelligente. Perché mi pare ovvio che nei sentimenti uno cerchi una persona affine, vicina ai propri gusti e al proprio stile, uomo o donna che sia.
    Poi nella realtà c’è la componente dell’attrazione fisica che entra in gioco, facendoti conoscere persone diverse dal proprio vissuto.
    Ma se a priori si può scegliere, è sempre preferibile qualcuno che ti assomigli, che ti capisca.
    Un appunto: una donna intelligente sa quando infierire e quando lasciar correre. Le donne descritte nell’articolo, come dice la stessa autrice, sono rompicoglioni e basta. Per questo rimangono da sole.

    • Staff

      6 febbraio 2018 at 9:42 am

      Gentile Samy, apprezziamo la sua analisi e il suo punto di vista. Le sue osservazioni sono corrette, tenga però presente che nell’articolo si parla di una precisa categoria di uomini, che l’autrice definisce “medioman” proprio per evidenziare il fatto che chi preferisce la donna “stupida” è, proprio come dice lei, affine a essa. L’attrazione fisica indubbiamente gioca un ruolo fondamentale ma è altrettanto vero che un rapporto basato unicamente su quell’aspetto ha vita breve. Continui a seguirci e grazie ancora per il suo commento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi