CURIOSITA' DAL MONDO

Ho deciso: mi compro Twitter e banno Trump

di  | 
L'ex agente segreto Valerie Plame, già al centro della cronaca ai tempi di Bush jr, sta facendo una raccolta di fondi per rilevare l'importante social e mettere il veto ai "cinguettii" del presidente. Un'idea folle? Forse, ma...

 

valerie-plame
La spia americana più famosa degli ultimi anni è Valerie Plame, protagonista di un grosso scandalo durante la presidenza di George Bush figlio. All’epoca, era un agente segreto sotto copertura ma, per una vendetta politica, la sua identità venne svelata alla stampa americana. La vicenda fu talmente surreale che approdò sui grandi schermi con il titolo Fair Game, film di successo con Naomi Watts. In questi giorni, è tornata alla ribalta, annunciando di aver avviato una campagna di raccolta fondi per comprare Twitter e cacciare Donald Trump dalla rete. Sul sito di crowfunding GoFundMe, la Plame accusa il presidente di “incoraggiare i supremazisti bianchi e promuovere la violenza contro i giornalisti, attraverso i social media”. I suoi tweet danneggerebbero il Paese e metterebbero in pericolo diverse persone.

Valerie plaine twitter
La Plame, sotto copertura, lavorava proprio nel sistema di contro-proliferazione nucleare e, ora che questa parola comincia a echeggiare nei meandri della politica internazionale, sembra quasi voglia dare un avvertimento. Lo scontro in atto tra il presidente Usa e il dittatore coreano Kim Jong-un è certamente più reale che un profilo Twitter, e la ex Mata Hari è ben consapevole che bannare il presidente degli Stati Uniti da un social media non è la soluzione alla geopolitica mondiale. Twitter ha finora ignorato il crescente numero di richieste perché si rafforzassero gli standard della community e si eliminasse l’account di Trump, cosicché la Plame ha deciso di raccogliere i soldi necessari per comprare la società e cacciare lei stessa Mr President. Si potrebbe fare, con un miliardo di dollari in mano, circa l’8% della proprietà dell’azienda. È nata così l’idea della colletta sul Web; se otterrà meno della cifra, la donerà in beneficienza, ha fatto sapere. Come risponderà Donald?

 

 

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi