Curiosa mente

Ho investito in… borse la mia passione per il cucito

di  | 
L'albanese Epireta, dal 2000 in Italia, ha chiamato così la sua attività di creatrice di bag molto particolari e personalizzate (in vendita online) che ha trasformato il suo amore per ago e filo in una fonte di idee. Nel ricordo della nonna che da bambina le insegnò a lavorare all'uncinetto
Previous Image
Next Image

info heading

info content



Epireta
è una dolcissima donna di nazionalità albanese, dal cui estro creativo nascono bellissime borse, uniche e originali. Dal 2000 vive in Italia, dove si è sposata, è diventata mamma di una splendida bambina di tre anni e ora sta vivendo le gioie una nuova maternità. Dopo aver vissuto in varie città ha messo le sue basi a Milano, dove lavora come assistente alle vendite di un negozio di abbigliamento. Da sempre affascinata dalla moda e dallo stylist, ha dato vita a una sua propria linea creativa che ha chiamato “Passione per il cucito” e ogni sua creazione dimostra quanto questa sua passione sia davvero grande.

Come è nata la sua passione creativa?
Sono sempre stata un’appassionata d’arte e ho sempre amato disegnare. Quando studiavo, mi chiudevo in camera mia e invece che passare il tempo sui libri lo passavo perdendomi nel mondo dei colori, delle matite e degli schizzi sparsi sul tavolo. Mi sentivo proprio a mio agio, in un mondo tutto mio e questa sensazione è la stessa che sento anche ora, quando creo le mie borse. Quando però penso a quando è nata questa mia passione mi viene sempre in mente una scena: io e mia nonna materna sedute sul divano, con lei che mi insegnava a lavorare all’uncinetto e io che non ci riuscivo. Allora lei, con tutta calma, ricominciava a spiegarmi tutto, più e più volte, finché non ci sono riuscita. Da quel momento ho iniziato a realizzare vestiti e magliette per le mie sorelle più grandi, un vestito per la mia cuginetta quando aveva 3 anni e magliette per me. Pensi che una ce l’ho e ogni tanto la indosso ancora, anche se ormai ha più di 15 anni, mi dispiace buttarla. Per mia cognata ho realizzato all’uncinetto un vestito invernale in lana viola con rivestimento interno grigio perla, oltre a una serie di cappelli (che lei poi regolarmente perde).


Come e perché ha deciso di dedicarsi a questa attività?
Il momento decisivo che mi ha portato a entrare nel mondo dello stylist è stato 6 anni fa, quando mia madre mi ha regalato la macchina da cucire. All’ inizio mi arrabbiai perché era una spesa eccessiva per le sue possibilità economiche, non sapevo neanche come infilare l’ago, figuriamoci cucire. Ma la risposta di mia madre fu: imparerai, ogni casa deve avere una macchina da cucire. Così cominciai a usarla, mi accorsi che mi piaceva tantissimo e che nonostante l’inesperienza riuscivo a fare delle belle cose. Ho poi seguito un corso di taglio e cucito, che è stato un passo in più per entrare in questo mondo e da quel momento non mi sono più fermata!

A cosa è dovuto il suo stile particolare e la scelta dei materiali?
Al voler soddisfare il desiderio di creare un articolo unico, che rispecchi le diverse personalità di chi lo possiederà. Quando ho deciso di intraprendere questa strada, un’amica di famiglia mi ha regalato dei  tessuti splendidi di campionario di tendaggi. Da lì è nata l’idea di voler recuperare tutti quei materiali nuovi che altrimenti sarebbero andati sprecati. Viviamo in un mondo di sfrenato consumismo senza dare molto valore a delle cose che possono avere una nuova vita, facendolo, aiutiamo anche il pianeta in cui viviamo perché ciò che per qualcuno è uno spreco, per altri può essere una ricchezza.

Cosa le dà più soddisfazione nel suo lavoro?
Vedere che da un’idea e da tante ore di lavoro, prende forma una borsa che renderà felice una donna o una ragazzina. Vedere il cliente contento del proprio acquisto o vederlo ritornare per chiedermi consigli su nuovi acquisti., mi riempie di gioia. Cerco di essere di aiuto dando un mia opinione  ma senza esagerare perché non mi piace influenzare troppo il cliente nella scelta.

Quando tempo dedica a questa attività e da quando tempo se ne occupa?
“Passione per il cucito” è nata due anni fa e gli dedico quasi tutto il mio tempo libero (in pausa pranzo e dalla sera fino a notte fonda), avendo già un lavoro, una bambina, e una casa a cui badare non mi rimane molto tempo. Per questo consentitimi di ringraziare due persone: mio marito Massimo e mia cognata Daniela, perché è solo grazie al loro grandissimo aiuto se riesco a dedicarmi a questa mia attività.

Come commercializza le sue creazioni?
Le promuovo tramite la pagina Facebook “Passione per il cucito” dove pubblico le foto di tutte le mie creazioni che spesso realizzo su ordinazione. Ho un negozio online su Shpock, Esty e Allittelmarket dove mi trovate sempre come “Passione per il cucito”. Ma la maggior parte delle mie creazioni si vendono attraverso il passaparola di amici o conoscenti. Anche se molte di esse hanno già raggiunto Londra, gli Stati Uniti e anche il Canada, mi piacerebbe tanto che la rete si allargasse sempre di più.

A che tipo di clientela ti rivolgi?
A chi vuole accessori unici e personalizzati e che vuole distinguersi con qualcosa di veramente particolare. Mi piace capire l’unicità delle singole persone per poi riproporla nelle creazioni che realizzo per loro. La maggior parte della mia produzione la realizzo su ordinazione, perciò ascoltare le esigenze di un cliente e creare una borsa o un oggetto che le interpreti è la parte che più stimola la mia creatività.

Cosa ami di più del tuo lavoro?
Lavorare con i tessuti mi rilassa, tanto da dimenticarmi il tempo che passa. Amo vedere il viso contento dei clienti e le loro belle parole  di apprezzamento e soddisfazione mi aiutano a dimenticare la stanchezza accumulata. Quello che inizialmente è nato come un hobby ora sta diventando un vero e proprio lavoro al quale spero di potermi dedicare presto in modo esclusivo. A tale proposito voglio ringraziare il vostro bellissimo magazine per l’opportunità che mi state dando per far conoscere ulteriormente le mie creazioni e permettetemi anche di ringraziare i miei famigliari, che sopportano e mi supportano in questa mia meravigliosa avventura creativa.

 

Info e contatti:
E-mail:
passioneperilcucito01@gmail.com
Facebook: https://www.facebook.com/passioneperilcucito/

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi