ATTUALITA'

La “Persona dell’anno” è ogni donna che denuncia le molestie

di  | 
Per il 2017 la rivista americana Time Magazine ha voluto assegnare il prestigioso riconoscimento all'hashtag #MeToo, "anche io", lanciato su Twitter per riunire tutte le testimonianze e i racconti delle vittime di violenze sessuali. Assegnando la copertina a cinque rappresentanti di questa nuova rivoluzione femminile. Che non deve mai finire...

 

Ancora una volta la rivista americana Time Magazine che dal 1927 mette in copertina una persona che rappresenti l’anno che sta per concludersi, riesce a stupire per la sua scelta. The Person of the Year 2017, infatti, non è una singola persona, bensì un gruppo di donne, The Silence Breakers. The Voices that launched a Movement, ovvero “Quelle che hanno rotto il silenzio. Le voci che hanno lanciato un movimento”.


Il riferimento è per  l’hashtag #MeToo, “anche io”, lanciato su Twitter per riunire tutte le testimonianze e i racconti delle donne vittime di molestie sessuali. A rappresentarle tutte sono state fotografate sulla copertina di Time cinque donne (più il gomito di una sesta) vestite di nero: l’attrice Tarana Burke che ha lanciato l’hashtag, le sue colleghe Rose McGowan, Selma Blair e Ashley Judd e la cantante Taylor Swift.
Il premio, giunto alla novantunesima edizione, non indica una persona che si è distinta necessariamente in senso positivo – anche Hitler e Stalin furono “persona dell’anno” – ma una che ha segnato più degli altri l’anno appena concluso. E può trattarsi anche di una figura generica come il “Patriota ungherese” del 1956, la Terra, il Computer, o chiunque con la trovata dello specchio dedicato al lettore, “You”, nel 2006.
Quest’anno, dunque, si è voluto puntare l’accento sulle molestie sessuali dopo il caso Weinstein scoppiato a Hollywood e portare come esempio le donne che, negli Stati Uniti e in tanti altri Paesi, compresa l’Italia, hanno avuto il coraggio di denunciare, anche se in ritardo, violenze e molestie subite da uomini di potere.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi