Pensa alla salute

Le Florence Dragon Lady remano contro il tumore al seno

di  | 
Sono passate attraverso la malattia e hanno reagito dedicandosi a una disciplina del canottaggio che ha una funzione terapeutica sul piano fisico e psicologico, perché le fa sentire "tutte nella stessa barca". E nel weekend si batteranno per la Coppa Italia nelle acque delll'Arno

 

fdragon lady firenze
Di fronte a una malattia come il tumore al seno che, malgrado una prevenzione sempre più attenta e diffusa, continua a essere una minaccia per la popolazione femminile, si può reagire in varie maniere. Loro hanno scelto di uscire dal tunnel mettendosi a praticare una disciplina sportiva non molto conosciuta, ma quanto mai terapeutica per il corpo e la mente. Loro sono le signore della squadra delle Florence Dragon Lady Lilt, nata il 14 febbraio 2006, giorno di San Valentino, una data di buon auspicio e di amore a prima per un’attività che ora praticano con entusiasmo e successo: il dragon boat. Si tratta di una antica disciplina sportiva di origine orientale praticata su barche con la testa e la coda a forma di drago lunghe oltre 12 metri, mosse da 20 atleti, seduti affiancati su 10 panche, che remano con pagaie simili a quelle della canoa canadese, guidati da un tamburino che a prua dà il ritmo e orientati da un timoniere che a poppa tiene la direzione con un remo lungo circa tre metri.

dragon lady firenze 2
Ma qual è il nesso tra una disciplina acquatica e una malattia femminile?
Bisogna risalire al 1996 quando a Vancouver, in Canada l’equipe di Medicina dello sport e fisiologia guidata dal dottor Don McKenzie della University of British Columbia mise in atto un progetto pilota battezzato Abreast In A Boat – AIAB (In barca fianco a fianco) facendo allenare in dragon boat un gruppo di donne operate al seno e andando contro le teorie secondo le quali dopo il trattamento chirurgico per l’asportazione del tumore la parte superiore del busto dovrebbe essere tenuta a riposo, poiché sforzi fisici ed esercizi sportivi potrebbero causare l’insorgere del linfedema, la cosiddetta ‘sindrome del braccio grosso’, un gonfiore debilitante, doloroso e invalidante dal punto di vista fisico e psicologico.

dragon lady firenze 1
Il pionieristico gruppo di 24 donne di età compresa tra i 31 e i 62 anni aderì al progetto per 5 mesi, con allenamenti a terra e in barca, e alla fine ognuna di loro si sentì più in salute e in forma, e nessuna sviluppò il temuto linfedema. Il riuscito esperimento, oltre a segnare l’inizio della confutazione della teoria l’immobilità dell’arto operato, evidenziò altri aspetti positivi per la riabilitazione psico-fisica, dal senso di cameratismo e solidarietà al divertimento e alla gioia di vivere, sintetizzati dalla metafora del ” sentirsi tutte nella stessa barca“.
Da allora si sono formati numerosi equipaggi in tutto il mondo, compresa l’Italia, degnamente rappresentata, oltre che da altre società sparse sul territorio nazionale, dalle Florence Dragon Lady Lilt, una cinquantina di “donne in rosa”breast cancer surivors bcs – ovvero le donne operate di tumore al seno, socie della sezione fiorentina della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori LILT (http://www.legatumorifirenze.it/), che si allenano presso la società Canottieri Comunali Firenze con la quale la LILT  ha stipulato un accordo. Il Dragon Boat, attraverso il servizio Donna come Prima, è stato infatti inserito dal Centro di Riabilitazione Oncologica di Firenze Ce.Ri.On. – ISPO – LILT, presso il centro di Villa le Rose nel percorso di riabilitazione psico-fisica per donne operate al seno.

dragon lady firenze 2
Le Dragon Lady, non solo organizzano raduni e festival specifici, ma stanno sempre più ottenendo l’inserimento della categoria donne in rosa | breast cancer survivors bcs nei campionati nazionali e internazionali e molte di loro sono state convocate dalle squadre dei club e delle nazionali per partecipare alle gare internazionali nelle categorie femminile e misto, a dimostrazione della capacità di praticare l’attività sportiva agonistica anche dopo diagnosi di tumore al seno.

dragon lady firenze 3
Chi vuole vederle in azione può recarsi a Firenze proprio nel prossimo weekend. Sabato 7 e domenica 8 si svolge, infatti nelle acque dell’Arno, davanti al parco delle Cascine, la Coppa Italia di Dragon Boat delle Federazione Italian Canoa Kayac FICK – Federazione Italian Dragon Boat FIDB, organizzata dalla Canottieri Comunali Firenze. In programma gare di dragon boat sulle distanze dei 200 e 500 metri, nell’ambito delle quali è inserita anche la categoria Donne in Rosa.
Oltre alle Florence Dragon Lady LILT, saranno in gara le Dragonette Torino, le Astro Dragon Ladies Empoli e Donna Più Lilt Latina. Nelle stesse acque si terrà dal 6-8 luglio 2018 il “Festival Internazionale delle Donne in Rosa“.
Nei prossimi giorni, infine, in occasione della Campagna Nastro Rosa promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori in tutta Italia, le Florence Dragon Lady LILT si fanno portavoce dell’importanza del messaggio di prevenzione da divulgare a tutte le donne, per contribuire a far crescere l’attenzione alla diagnosi precoce e combattere il tumore al seno.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi