CELEBRITA'

L’invito di Meryl Streep: “Donne, denunciate le molestie”

di  | 
Uno dei personaggi più influenti di Hollywood, il produttore Harvey Weinstein, è accusato di abusi nei confronti di giovani attrici e la grande diva prende la difesa delle colleghe e di tutte le vittime di violenza sessuale. "Chi ha il coraggio di parlare va trattata come un'eroina"

 

weinstein-streep-

Harvey Weinstein e Meryl Streep

Le donne vittime di molestie sessuali devono denunciare chi le importuna. Lo si sente affermare quasi tutti i giorni, ma per vergogna o per paura sono ancora  poche quelle che riescono a farlo, permettendo a maniaci e violentatori di restare impuniti. Ora però il velo dell’omertà è stato sollevato addirittura nella capitale mondiale del cinema, a Hollywood, e si spera che l’esempio sia contagioso e convinca le vittime di tutto il mondo a uscire allo scoperto. Tutto è cominciato perché il produttore Harvey Weinstein, di 65 anni, uno degli uomini più influenti dell’industria della celluloide statunitense, vincitore di un premio Oscar nel 1999 per il film Shakespeare in love, è stato accusato da un’inchiesta del The New York Times di molestie sessuali nei confronti di alcune attrici, tra le quali Ashley Judd e Rose McGowan.

ashley e rose

Ashley Judd e Rose McGowan

La prima ha raccontato che vent’anni fa Weinstein, a quel tempo direttore della Casa di prodizione Miramax, durante un provino le propose di farle un massaggio e di guardarlo mentre faceva la doccia, mentre la seconda ha postato sul suo profilo di Facebook una foto che la ritrae da giovane accompagnata dalla dicitura «Questa è la ragazza che è stata vittima di un mostro. Questa è la ragazza che avete coperto di vergogna con il vostro silenzio», riferendosi a chi in questi oltre 30 anni non mai ha trovato il coraggio di denunciare le molestie di Weinstein, non solo nei confronti di ragazze aspiranti attrici, ma anche di sue dipendenti e collaboratrici.

meryl-streep-
Ma ora che la pentola è stata scoperchiata, mentre il presidente Donald Trump dichiara “Conosco quell’uomo da molti anni e la cosa non mi sorprende affatto”, Hollywood è pronta a manifestare il proprio disgusto verso un uomo che la grande Meryl Streep nel 2012 durante la cerimonia dei Golden Globe aveva definito nientemeno che un “dio”. Oggi l’attrice, dopo aver precisato di essere sempre stata trattata da lui in maniera rispettosa, si è schierata al fianco delle colleghe prese di mira e in genere di tutte le donne che hanno il coraggio di denunciare chi le molesta sessualmente: “In tutto il mondo le donne coraggiose che fanno sentire la propria voce per denunciare gli abusi vanno considerate delle vere e proprie eroine”.

 

 

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi