Su & giù

Qui Hollywood: ecco le meglio e le peggio vestite agli Oscar 2018

Video del giorno

di  | 
La cerimonia della Award Academy è anche una gara di look tra le attrici: sul red carpet qualcuna ha toppato (tra le bocciate anche Emma Stone), mentre sul podio sono salite Laura Dern, Jennifer Garner e Meryl Streep

 

Che il red carpet hollywoodiano sia una delle passerelle più prestigiose su cui sfoggiare gli abiti più straordinari che la mente degli stilisti possano partorire, non c’è alcun dubbio. E come ogni anno, anche per l’edizione 2018 degli Academy Award le attrici hanno fatto a gara per presentarsi in tutto il loro splendore, indossando outfit da mille  e una notte. Ma se ai recenti Golden Globe l’imperativo era il total black per sostenere la causa del movimento  Time’s up , creato dalle celebrity in difesa delle donne molestate, per la notte più glamour del cinema mondiale, le dive si sono lanciate in un’esplosione di colori e total white, limitandosi a indossare una piccola pins a sostegno del movimento.
Eccovi la nostra classifica: tra promosse e bocciate, qual è il look che preferite?

PROMOSSE

All’insegna dell’eleganza e del buon gusto, le signore del cinema hanno dimostrato quanto sia inopportuno, quando non si è più adolescenti, esibire scollature e spacchi vertiginosi, e quanto la classe si dimostri indossando abiti che invece mettano in risalto la propria personalità con eleganza e stile. E tra tutte non poteva che essere lei, la mitica Jane Fonda la regina indiscussa del red carpet. Il suo abito bianco e la pochette goiello, sono una meraviglia: eterea ed elegante è per tutte noi signore un esempio di quella bellezza senza tempo e senza età.

Embed from Getty Images

Anche Laura Dern sceglie il total white e fa bene: l’abito di Calvin Klein è splendido e conferisce grazia ed eleganza all’attrice, che già di suo ne ha da vendere.

Embed from Getty Images

E sempre all’insegna del total white, anche Mary J. Blige, si merita un applauso: il candido abito di Versace con il corpino sparkling le sta d’incanto.

Embed from Getty Images

Promossa a pieni voti anche Nicole Kidman, che fedele ad Armani opta per un abito blu elettrico con scollatura a cuore e grande fiocco in vita, che mette in risalto la sua perfetta (e fin troppo magra) silohuette.

Embed from Getty Images

Eletric blue anche per Jennifer Garner, bellissima con un abito dal lungo strascico dell’atelier Versace, decisamente scenografico e molto cinematografico.

Embed from Getty Images

Blu petrolio invece per Helen Mirren che si conferma una Signora di gran classe indossando l’abito firmato Reem Arca, che l’attrice ha scelto di impreziosire con una parure di gioielli degna di una Queen.

Embed from Getty Images

Allison Janney, a cui è stato assegnato il meritatissimo Oscar come miglior attrice non protagonista, vince anche per l’eleganza: opta per il total red, e il suo abito dalle lunghe maniche firmato Reem Acra, è tra i più belli in assoluto!

Embed from Getty Images

Total red anche per Meryl Streep, promossa per la semplicità del suo outfit e per l’eleganza e la grazia con cui indossa senza reggiseno, l’abito di Dior. Brava Meryl!

Embed from Getty Images

Osa, e fa benissimo, Viola Davis, che già ne Le regole del delitto perfetto ci ha abituato a look impeccabili. L’attrice cinquaduenne, per il red carpet sceglie un abito rosa Big Babol di Michael Kors e un’acconciatura che la ringiovanisce. Applauso!

Embed from Getty Images

Un applauso se lo merita anche Ashley Judd che sfidando tutte le superstizioni del mondo dello spettacolo si presenta alla cerimonia indossando un abito viola di Badgley Mischka, con corpetto drappeggiato e ampia gonna che le scivola addosso: bello davvero!

Embed from Getty Images

BOCCIATE

Ma perchè, care signore, ancora insistete a vestirvi nel modo più sbagliato? E sì che le possibilità per scegliere un outfit che vi si addice non vi mancano, ma forse vi manca il gusto per scegliere capi che vi rendano eleganti e affascinanti. E’ il caso di Salma Hayeck che in questa nostra classifica si aggiudica l’Oscar della peggio vestita: l’abito di Gucci che ha scelto d’indossare per il più importante degli eventi Hollywoodiani starebbe male anche a una top model, figuriamoci a lei che deve fare i conti con una mini statura. Tra i gioielli, le balze e il velluto paillettato questo outfit è eccessivo in tutto. E si sa, la classe sta nella semplicità!

Embed from Getty Images

Pollice verso anche per Sandra Bullock a cui la scollatura all’americana dell’abito di Vuitton non dona per niente e che sembra un inappetibile cioccolatino.

Embed from Getty Images

Felicissime per la vittoria di Francis McDormand come miglior attrice protagonista, non possiamo però darle anche il premio per il miglior outfit: l’abito di Valentino la ingoffa e ingiustamente la mortifica.

Embed from Getty Images

Emma Stone forse pensava di andare a un elegante aperitivo. Alla sua giovane età tutto è consentito, ma presentarsi sul red carpet in giacca e pantaloni (anche se di Vuitton) proprio no!

Embed from Getty Images

L’abito tutto pizzo con strascico va bene se ci si reca all’altare ma non è dei più adatti per una così importante cerimonia di premiazione, neanche se a indossarlo è una splendida cinquantenne come Mira Sorvino a cui tutta questa opulenza non si addice.

Embed from Getty Images

Woopi Golderg ci ha abituato ai suoi look stravaganti e quello scelto per questa 90esima edizione degli Oscar non è da meno: decisamente too much, sia il vestito di Christian Soriano, che gli occhiali da sole!

Embed from Getty Images

Se Haley Bennet sperava di tornarsene a casa con un premio ha raggiunto il suo scopo: l’abito di Chanel tutto piume la fa sembrare uno yeti e la fa salire sul podio delle peggio vestite.

Embed from Getty Images

Rita Moreno non la si può certo promuovere, ma merita un applauso per aver scelto d’indossare lo stesso abito che mise nel 1962, quando vinse la prestigiosa statuetta. Chapeau!

Embed from Getty Images

Inclassificabile il look di Agnés Varda, che si presenta sul red carpet con un pigiama floreale con tanto di sneakers. Ma la regista belga è nota per i suoi look stravaganti e originali, proprio come la sua acconciatura che mette in risalto la crescita bianca. E ad Agnès Varda si perdona tutto… o quasi!

Embed from Getty Images

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi