STILE DI VITA

Sapete perché Brad, Keanu e Johnny sono maturi da poco?

Video del giorno

di  | 
Risposta: perché hanno appena compiuto 54 anni, età alla quale secondo una ricerca della Crown Clinic di Manchester su 1000 soggetti gli uomini possono definirsi davvero adulti. E il vostro partner?

Gli uomini se la prendono comoda: prima dei cinquantaquattro anni non si può definirli maturi! A questa conclusione non sono giunte le mogli bensì la Crown Clinic di Manchester, dopo una ricerca condotta su 1000 soggetti maschili. In base a questo studio, riportato dal Telegraph, gli uomini raggiungono la piena maturità dopo i cinquant’anni: l’età media per arrivare a questo traguardo, secondo i dai dati raccolti, sarebbe appunto di 54 anni, ovvero l’età attuale di star come Keanu Reeves, Brad Pitt e Johnny Deep.

ETERNI PETER PAN

Nel passato, un ragazzo di vent’anni si considerava un uomo fatto e finito, desiderava l’indipendenza economica, il matrimonio, la paternità e le responsabilità. In effetti non vi era nulla che gli impedisse di perseguire questi obbiettivi e l’aspettativa di vita più breve gli metteva anche una certa fretta.

54 anni peter panOggi è cambiato tutto. La pubertà per il sesso maschile dura quasi fino ai trent’anni e a quarantacinque si considerano ancora ragazzi, non uomini. L’età adulta dunque viene raggiunta dopo il mezzo secolo. Non è soltanto una questione di salute e aspettativa di vita, ci sono aspetti sociali e culturali che ritardano la maturità maschile. In primis le paure.

PAURA DI CRESCERE

L’età media per il concepimento del primo figlio si sposta sempre più in avanti sia per gli uomini che per le donne. Tuttavia, se noi signore dobbiamo fare i conti con l’orologio biologico, i maschietti possono prendersela più comoda. La paternità è un importante step di maturazione ed evoluzione personale che viene quindi a mancare, o interviene molto più tardi.

54 anni papa
Gli uomini posticipano sempre di più questo momento sia per insicurezza economica che affettiva. Spesso, infatti, anche gli uomini non più giovanissimi – abituati a un relativo benessere, alle gratificazioni e ai piaceri che la nostra società offre – non sono pronti a “farsi da parte” per dare la priorità ai bisogni di un figlio e questo egocentrismo diventa un circolo vizioso: più si è concentrati su se stessi meno si cercherà la paternità, quindi l’occasione di maturare attraverso il ruolo paterno verrà a mancare.

PAURA D’INVECCHIARE

Anche i canoni estetici sono cambiati. Un tempo, gli uomini con il volto segnato alla Humphrey Bogart erano considerati interessanti. Oggi invece molti signori rincorrono ideali di bellezza estremi quanto le donne. Lo sport sta vivendo un boom che nemmeno ai tempi di Sparta s’era mai visto: viene praticato da tutti, e gli sportivi professionisti sono celebrità al pari degli attori. Quindi il modello estetico predominante vuole agilità e potenza; avere un fisico tonico è indispensabile per dimostrare la propria virilità. Subentra dunque facilmente negli uomini la paura di invecchiare e di perdere la propria prestanza fisica, perciò illudersi di essere ancora giovani diventa una forma di autoprotezione.

54 anni capelli
Per tutelarsi da possibili defaillance, i signori ormai brizzolati fingono d’essere giovanotti, anche quando superano abbondantemente quella che un tempo era considerata l’età della saggezza.
E tra le paure che li affliggono c’è proprio quella di perdere i capelli… di sicuro, fingere di essere degli sbarbati non è una soluzione ai problemi tricologici!

50 E LODE

Gli over 50 sono come i quarantenni di una volta: affascinanti e dall’aria vissuta ma comunque in forma, come Geoge Clooney, Hugh Laurie e Patrick Dempsey che i 54 anni li hanno superati.

54 anni george-clooney
Attori a parte, gli uomini sono fortunati e spesso scrivono la storia con le proprie mani, quindi ecco che il loro ritardo nel diventare adulti viene chiamato seconda giovinezza quando invece una donna immatura a 50 anni sarebbe semplicemente considerata una gallina!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito, scrollando questa pagina, cliccando su "Accetta" o navigando nel sito, senza modificare le impostazioni dei cookie ne permetti il loro utilizzo.

Chiudi