STILE DI VITA

A 50 anni non ti serve un marito ma un compagno di avventure

di  | 
Più che di un uomo con la fede al dito, adesso abbiamo bisogno di qualcuno che non sceglie di stare con noi solo perché ha firmato un contratto o per la paura di restare solo, ma per camminare sulla stessa strada

E’ una riflessione che ho fatto qualche giorno fa, quando un’amica, più vicina ai 60 che ai 50, mi ha invitato al suo secondo matrimonio. Quando pensavo che il tempo dei matrimoni fosse ormai finito, così come quello dei battesimi, ecco che invece negli ultimi 365 giorni ho già partecipato a due cerimonie nuziali di amiche over 50 e presto ne parteciperò a una terza. Già, perchè passata l’ondata delle prime nozze, a quanto pare dopo i 50 arriva quella delle seconde. E la domanda nasce spontanea: ma perchè?

Perchè sposarsi dopo i 50

matrimonio a 50 anni

Certo, le motivazioni sono molteplici e spesso hanno a che vedere con una sicurezza economica, oltre che con la paura della solitudine: “Almeno quando sarò vecchia non sarò sola e avrò qualcuno che si occuperà di me“. Se ti va bene, amica mia. Perchè, statistiche alla mano, generalmente è proprio la donna a doversi occupare del consorte, visto che la mortalità maschile è di gran lunga superiore a quella femminile. Ma pur augurando a chiunque faccia questa scelta che ciò non accada, mi chiedo se alla nostra età sia davvero possibile innamorarsi al punto di volersi risposare. Già, perchè io sono ancora una di quelle che nell’amore ci crede. Nonostante, dopo 30 anni di matrimonio, mi sia presa una batosta colossale dal mio ex marito. E sono una che crede anche che la parola matrimonio coincida inevitabilmente con la parola amore. Ma allo stesso tempo, credo anche che si ha la fortuna di innamorarsi perdutamente, forse per l’ultima volta nella vita, non ci sia bisogno di nessun matrimonio per suggellare questo amore.

Abbiamo davvero bisogno di avere una fede al dito per essere felici?

matrimonio

Intendiamoci, non sono affatto contraria a un secondo matrimonio e ammiro e rispetto chi decide di compiere questo passo. Ma il punto è un altro: noi signore, abbiamo davvero bisogno di avere una fede al dito per essere felici? Io credo di no, e questo perchè sono dell’idea che l’unica cosa di cui abbiamo realmente bisogno per essere felici (oltre ovviamente alla salute) sia di avere accanto qualcuno che renda noi e la nostra vita migliori. Migliori in molti sensi, dandoci un baricentro laddove eravamo instabili o una scossa dove, invece, eravamo ferme da troppo tempo. Dandoci la voglia e l’energia di costruire, crescere, fare del bene, andare avanti, scoprire di più. Nulla che non possiamo fare anche da sole, certo, ma chi ha avuto la fortuna imbattersi e frequentare, anche per poco tempo, persone “benefiche”, conosce la loro capacità di accelerare questi processi, evoluzioni e cambiamenti altrimenti più lenti.

Un compagno di avventure

compagno di avventure matrimonio

Ecco perchè, a mio avviso, più che di un marito, tutte noi avremmo bisogno di un compagno di avventure. Cioè di qualcuno che non sceglie di stare con noi solo perchè ha firmato un contratto o perchè ha paura di restare da solo. Un compagno di avventure che come noi abbia voglia di viverle appieno e con cui camminare sulla stessa strada. Qualcuno, che come me, creda non nel senso di proprietà, ma nel senso di libertà che è quella di scegliersi ogni giorno. Qualcuno che ci dica e ci faccia dire: “Ci siamo scoperti, divertiti, rispettati e migliorati e per questo ci scegliamo ogni giorno”.

Io, tu, noi

compagno di avventure matrimonio2

C’è una frase, che in una terapia di coppia i terapisti dicono sempre: “Una coppia è fatta di tre entità: io, tu e noi”. Ecco, è asattamente così che vedo il rapporto con il mio compagno di avventure. Un’unione in cui nessuno dei due si perde nell’altro o nella relazione, ma dove entrambi mantengano viva la propria identità, esaltando ognuno quella dell’altro. Sono un’illusa? Forse sì, ma questo è uno dei tanti motivi per cui a questa età ritengo sia ancora più fondamentale essere selettive e non perdere tempo con chi ci risucchia, ci assorbe, ci sminuisce e che quindi ci peggiora. Perchè per me, quel “noi”, ha senso se ci si migliora, che a sbagliare sono bravissima da sola!

 

 

28 Comments

  1. Adele Greco

    14 Febbraio 2020 at 11:45 am

    Per me non è indispensabile il matrimonio ma dopo la morte di mio marito, nonostante i figli e i nipoti, mi sento sola e vorrei un compagno sincero e affettuoso con cui condividere. Ho 65 anni lavoro ancora e mi piace il mare e il ballo

  2. Cristina

    14 Febbraio 2020 at 1:07 pm

    Un marito alla mia età non mi serve ho bisogno di un compagno avventuroso e voglia di godersi la vita senza impedimenti

  3. Lella

    14 Febbraio 2020 at 5:47 pm

    Sono perfettamente d’accordo. Io sono sola da piu di tre anni, sicuramente ho sofferto molto e soffro ancora per lo stato di profonda solitudine che ha stravolto la mia vita, ma fino ad oggi non ho mai pensato di riempire questo vuoto con la presenza di qualcuno. Probabilmente ciò che fa la differenza nell’essere predisposti o meno ad unirsi nuovamente con qualcuno è la qualità di ciò che hai vissuto precedentemente, di quanto amore sei stata pronta a donare e cosa hai avuto in cambio, sta nel quanto hai creduto che fosse per tutta la vita e per come invece è finita, per quanto tempo e per quante forze hai dovuto impiegare per rialzarti in piedi dopo esser caduta.

  4. Antonio

    15 Febbraio 2020 at 1:50 pm

    Mi chiamo Antonio o 58 anni singol sono delle Marche Ascoli piceno

    • Ramarrina

      22 Febbraio 2020 at 8:05 am

      Mah! Per davvero?😉

  5. Liviana

    16 Febbraio 2020 at 12:22 pm

    Nella mia vita ho sempre lavorato , sono pensionata e non dimostro affatto la mia età a detta di chi incontro , sono amante dei viaggi ovunque, e li sto facendo da sola, amo la musica e il teatro,mai se incontrassi un uomo serio e consapevole che volesse condividere la mia vita ne sarei felice,anche stranieri(tedesco , inglese,… )

  6. Maurizio Droli

    17 Febbraio 2020 at 6:18 am

    La fede al dito, e non solo, ci ha aiutato a superare insieme momenti difficili, a tollerare imperfezioni che inevitabilmente esistono. Le tentazioni sono tante, ma ciascuno di noi credo possa fare cose grandi, non a perderci nel vortice delle tentazioni.

  7. Loris Tognin

    17 Febbraio 2020 at 3:36 pm

    Penso sia la cosa migliore 😘😘😘

  8. Teresita

    17 Febbraio 2020 at 8:13 pm

    Condivisione di momenti di vita…stessi interessi compagni di ballo. di viaggi anche avventurosi…utopia?

  9. Egle

    17 Febbraio 2020 at 8:14 pm

    A me la fede al dito non è mai piaciuta, l’amore per me è libertà di scegliersi giorno per giorno. Infatti, quell’idea di contratto da adempiere che sentivo col matrimonio e che mi costringeva ad un ruolo, non l’ho avuta con una successiva convivenza. Oggi sceglierei una bella complicità, senza neppure convivenza. Solo il meglio di un rapporto di “fidanzamento perpetuo”

  10. Rosaria Franco

    25 Febbraio 2020 at 11:57 pm

    Sono separata da molti anni… Il matrimonio… Non è indispnsabile.. Ma mi mamca un. Compagno per uscire… Passesggiare, fare escursioni, cucinare insieme…

    • Ciro Saggese

      4 Marzo 2020 at 6:54 am

      Buongiorno se vuoi chiamami 3495816565

  11. Terry

    27 Febbraio 2020 at 8:52 pm

    Sono stanca di stare da sola !t…vorrei rimettermi in gioco. Terry 47 anni aspetto ancora il principe. Il primo non lo era!

    • Mario

      3 Marzo 2020 at 10:18 am

      Anch’io non riesco a stare solo,e visto che cerchi un principe io cerco una principessa….mi chiamo Mario!!!

      • Anna Maria Di Costanzo

        25 Aprile 2020 at 4:03 pm

        Sei simpatico principe azzurro

      • Valentyna

        27 Aprile 2020 at 8:24 am

        Ciao come stai

  12. Giovanni Bagnardi

    1 Marzo 2020 at 11:43 am

    Sono un uomo,quello che ha scritto questa donna meravigliosa,lo condivifo a tutti gli effetti

    • Anna Maria Di Costanzo

      25 Aprile 2020 at 4:00 pm

      Trovare un compagno di avventura è sicuramente piacevole

  13. marcello

    1 Marzo 2020 at 9:16 pm

    Già è difficile trovare, e per qualcuno non è stato facile mai. Ora questa moda di stare bene da soli o di non adeguarsi non va nella direzione di favorire gli incontri. Tanto i marpioni non si sa com’è piacciono sempre.

  14. Niky

    26 Aprile 2020 at 3:38 pm

    Mah…e una chat per le principesse over 50 in cerca di principi azzuri🤣🤣🤣🤗Niky.Milano.

    • Staff

      27 Aprile 2020 at 4:13 pm

      No Niki, non lo è, ma è giusto che ognuno esprima il proprio pensiero.

  15. Brigida

    26 Aprile 2020 at 7:06 pm

    Ho letto e ho trovato il mio senso di ritrovare un compagno di avventure di una vita più lieta è interessante culturalmente e caratteristiche sociali.
    Io non ho 50anni ma nel mio cuore alberga una gioia di vivere sono socievole amo la natura la bellezza in tutte le sue forme. Aspetto. Brigida

  16. Tina

    27 Aprile 2020 at 9:30 am

    Sono Tina, Ho 54 anni, divorziata, sono una donna sola, ho bisogno di un compagno per condividere tutto, X invecchiare insieme,per passeggiare insieme , viaggiare cucinare insieme, fare la spesa insieme, essere complici Chissà se esiste quell’uomo che desidero sono di Putignano

    • marcus

      11 Luglio 2020 at 10:27 am

      ciao sono un padre single anche tu puoi scrivermi una mail (marcuslorenzo787@gmail.com)

    • marcus

      11 Luglio 2020 at 10:30 am

      sono un padre single Sono un medico di professione Sto cercando una donna per trascorrere il resto della mia vita con lei

      • Anna

        17 Agosto 2020 at 12:26 am

        Ciao. Sono una signora cinquantenne. Sono anch’io interessata ai viaggi, sia culturali che di svago.

  17. Nico

    29 Aprile 2020 at 12:15 am

    Ciao, interessante questo articolo, e condivido la totalità del pensiero. Sono Nico, di Verona, 58 anni ben portati, amo il tango argentino che faccio da 10 anni, sono single da un pò di anni, divorziato, amo l’autonomia, non mi interessa una moglie, ho già dato, ma il mio futuro lo vedo accanto ad una vera sincera ed onesta persona, una Donna con la D maiuscola, che sappia cosa vuole dalla vita, che ami al propria libertà da condividere con la mia, in un cammino, lavoro ancora e per molto. Sono di Verona. 🙂 Un sincero ed onesto saluto a tutte/i. Se esisti, fatti sentire, io ci credo ancora, nonostante tutto. Un abbracio.

  18. Giuseppina Maria Patrizia Labrini

    18 Giugno 2020 at 7:20 am

    Condivido pienamente il tuo pensiero…sono Patrizia e abito a Livorno.
    Oggi per me avere un compagno significherebbe vivere la vita condividendone la sua bellezza ….il NOI deve essere per entrambi un valore aggiunto,a ciò ognuno di NOI è già😊

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.