Belli capelli

Corti soprai, lunghi dietro: dagli Anni 8o è tornato il taglio Mullet

di  | 
Il taglio da cefalo (è la traduzione letteraria) compariva sulla teste di molte rock star maschili, come David Bowie e Rod Stewart, ma anche femminili come Tina Turner e Debbie Harry. E oggi fa molto tendenza tra le star

Se traduciamo il nome di questo taglio, di sicuro non saremo invogliate a farlo realizzare dal nostro parrucchiere. Mullet in inglese significa infatti… cefalo, tutt’altro che un simbolo di grazia e bellezza! Come mai allora è così di moda quest’autunno?

Un taglio rock

Il mullet cut affonda le proprie origini nei mitici Anni 80, quando osare e giocare con la propria immagine era una forma di provocazione. Il taglio da cefalo compariva sulla teste di molte rock star maschili, come David Bowie e Rod Stewart, ma anche femminili come Tina Turner e Debbie Harry (la bellissima cantate dei Blondie, il gruppo che con Call Me rese indimenticabili alcune scene di American Gigolò). Tra le interpreti italiane invece ricorderete sicuramente la trasgressiva Donatella Rettore.

taglio mullett 1

Sexy e aggressivo

Forse non a caso Rod Stewart cantava Do Ya Think I’m Sexy?, di sicuro questo taglio ha un mood aggressivo e spregiudicato. Si fa beffe infatti dei tradizionali canoni estetici che vorrebbero linee morbide, equilibrate e naturali. Il mullet distorce tutte le proporzioni e crea un effetto volutamente forzato.

taglio mullett 2

Lunghi dietro, corti sopra

Il mullet si ottiene tagliando, scalando e sfilando la parte superiore della chioma fino alle basette, creando un effetto quasi “a spazzola” che sarà poi lasciato spettinato e gestito con gel, cere o altri prodotti per lo styling. I capelli sulla nuca invece saranno lasciati lunghi, anche lunghissimi, come una sorta di folto codino. Quest’ultimi potranno essere stirati o lasciati naturali.

taglio mullet 3

Il contrasto tra la cima a zazzera cortissima e le chiome extra long sulle spalle è l’inconfondibile caratteristica di questo taglio. Tendenzialmente negli Anni 80 il mullet richiedeva uno styling liscio anche per chi aveva i capelli ricci (Tina Turner docet), ma la novità di questa stagione è il cefalo naturale, quindi mosso, boccoloso, frisè o curly!

taglio mullet 4

Tra le attrici che lo hanno sfoggiato in tempi recenti spiccano la sensuale Scarlett Johansson

taglio mullet 5

e Charlotte Gainsbourg, il cui fascino inconsueto è perfetto per questo look.

taglio mullet 6

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.