In forma

Ecco la ginnastica posturale per evitare le contratture e i dolori

di  | 
A provocarli spesso sono solo posizioni non corrette: ecco perché c’è bisogno di imparare ad assumere una postura appropriata, con l’aiuto di esercizi che contribuiscono a ripristinare l’equilibrio muscolare

Quante volte ci alziamo dal letto al mattino già pieni di dolori, con la schiena che dà fastidio e il collo che sembra contratto? Questo vuol dire che è giunto il momento di dedicarsi alla ginnastica posturale, e cioè a una serie di esercizi che servono proprio a lenire o a prevenire gli stati dolorosi essendo mirati per i muscoli del collo, della schiena e delle spalle. La ginnastica posturale parte dal presupposto che spesso alla base di dolori e contrazioni ci sono solo posizioni non corrette: ecco perché c’è bisogno di imparare ad assumere una postura appropriata, con l’aiuto di un insieme di esercizi che contribuiscono a ripristinare l’equilibrio muscolare.

ginnastica-posturale

Cosa fare per prevenire il torcicollo

Un esercizio utile per evitare il torcicollo, per esempio, è quello che prevede di ruotare la testa in maniera lenta tenendo il mento fermo nel momento in cui esso è in linea con la spalla: è importante che nello svolgimento di tale esercizio la schiena venga tenuta dritta e le spalle si rilassino. Dopo che la testa è ritornata nella posizione di partenza, è necessario piegarla in direzione della spalla.

La flessibilità delle vertebre

Con l’aiuto di questo tipo di ginnastica si ha anche la possibilità di lavorare sulla flessibilità delle vertebre. In questo caso la posizione di partenza prevede di mettersi a pancia in giù tenendo i gomiti ben aderenti al pavimento. Mentre l’addome rimane a terra, il busto deve essere sollevato: la nuova posizione raggiunta va tenuta per quindici secondi. Occorre prestare attenzione a evitare che l’addome si sollevi, così da non corre il rischio di inarcare la schiena più del dovuto. Per allungare la colonna vertebrale, invece, ci si deve mettere in ginocchio con la testa rivolta verso terra, e partendo da tale posizione si deve provare ad accovacciarsi per quanto possibile, sempre restando in posizione per quindici secondi.

ginnastica posturale 3

La distensione delle spalle

La ginnastica posturale aiuta anche la distensione delle spalle. L’esercizio migliore da questo punto di vista richiede di mettersi in ginocchio sul pavimento, dopo aver steso un tappetino per terra per non farsi male, e poggiare la testa a terra: a questo punto occorre tenere le mani dietro al busto, distendendole, per poi unire le mani. In modo graduale, bisogna portare le braccia verso l’alto, con un movimento lento, e mantenere la posizione raggiunta per almeno cinque secondi.

I consigli per distendere la zona lombare

Nel caso in cui si abbia la necessità di distendere la zona lombare, bisogna mettersi a pancia in su per terra con le braccia distese lungo i fianchi: da questa posizione si flette una gamba e la si avvicina al petto con il braccio opposto, mentre l’altro braccio viene allungato verso l’alto. La posizione così raggiunta deve essere mantenuta per quindici secondi. L’importante è che, nello svolgimento di tale esercizio, la zona lombare venga mantenuta ben aderente al pavimento.

ginnastica posturale 5

Seguire un corso ad hoc

Per migliorare le proprie competenze in materia si potrebbe anche pensare di seguire un corso istruttore ginnastica posturale: a proporlo è, tra l’altro, l’accademia Fitnessway, che garantisce un programma articolato in 4 lezioni per un totale di 32 ore. I corsi di questa accademia sono riconosciuti Asi e Coni e consentono ai diplomati di trovare lavoro con facilità: un’idea da non trascurare nel caso in cui ci si appassioni a questa disciplina e la si voglia trasformare in un impiego. In effetti gli istruttori di ginnastica posturale sono liberi professionisti che vantano una notevole esperienza non solo nel campo in cui sono specializzati, ma anche in ambito psicologico e nel settore del marketing.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.