STILE DI VITA

Single a 50 anni? Ecco qualche consiglio per… goderti la vita

di  | 
Non avere un partner fisso a una certa età può diventare anche l'occasione per usufruire della propria libertà in maniera totale, anche dedicandosi a rapporti erotici senza fini sentimentali. Ma per farlo bisogna saper cambiare mentalità e osservare alcune regole. Di sicurezza, prima di tutto

 

Trovarsi (o, più spesso, ritrovarsi) single attorno agli splendidi 50 non solo non va vissuto come una dramma, ma a volte, specie quando si è reduci da una storia tormentata e finita male, può rappresentare una liberazione e una situazione da sfruttare al meglio per il proprio benessere. Che passa anche dalla sfera sessuale. Perché non disporre di un partner fisso non significa per forza ritirarsi a vita monastica e rinunciare ai piaceri fisici della vita, che si possono inseguire e ottenere anche senza i vincoli di un legame serio, preservando libertà e indipendenza. Il che non significa, come direbbero certi uomini, “darla via con leggerezza”, ma, nel pieno rispetto della propria etica personale, convincersi di poter avere rapporti erotici fini a se stessi, senza vincoli sentimentali.
A una certa età si può fare perché il sesso deve essere visto anche come un sano passatempo, del quale non abusare, ma capace di rendere più completa la vita di una signora che ha il diritto ancora di essere appagata sotto questo punto di vista, senza  rischiare di ritrovarsi con il cuore spezzato.
Naturalmente, specie se si proviene da una relazione duratura e “tradizionale”, occorre un certo tipo di training autogeno preventivo, soprattutto a livello di testa. Bisogna entrare nella parte.
Essenzialmente la difficoltà è allontanarsi dalle convenzioni sociali, alle quali magari si è aderito per anni e anni, circa il ruolo diverso dell’uomo e della donna. La “regola”, infatti, sostiene che una donna non può e non deve desiderare il sesso quanto un uomo e, se si considera “seria”, deve evitare rapporti occasionali sui quali non investire in termini sentimentali, ovvero le storie da una notte o, sempre per dirla in gergo maschile, da “un colpo e via”.
Invece, il punto di partenza per la single fifty che vuole divertirsi senza impegnarsi è ricordare sempre che in questa fase della sua vita non sta cercando l’uomo della sua vita (ricerca sulla quale magari ha già sbattuto più volte la faccia), ma un uomo che sappia farla divertire e farle godere la sua sessualità. Facile a dirsi, ma più complicato da attuarsi.
Ecco allora alcuni suggerimenti preliminari che possono rivelarsi utili.

1) Parlarne con le amiche

amiche
Rompere il ghiaccio è la parte più difficile per riuscire ad agganciare un uomo e quindi una strada percorribile è quella di affidarsi alle amiche e alle loro conoscenze maschili: quello che loro considerano solo un amico e che da lui sono considerate tali, magari può rivelarsi un uomo interessante e col quale passare qualche ora piacevole all’insegna di un’intimità senza impegno.

2) Recarsi nei luoghi pubblici di divertimento

amiche divertimento
Bar, caffetterie, palestre
e altri locali sono spesso frequentati da uomini liberi e disponibili. Selezionando attentamente i posti ed evitando i “peggiori bar di Caracas”, non è così raro fare conoscenza con uomini che non hanno troppe pressioni o aspettative.

3) Non escludere la ricerca online

ricerca on line
I siti di incontri
 consentono di specificare esattamente quello che si sta cercando e aiutano a trovare persone hanno lo stesso obiettivo. Se quello che si cerca è un uomo che non interessato a una relazione a lungo termine, basta trovare una persona che si descrive così sul proprio profilo.

4) Crearsi un proprio profilo

profilo social
Siamo nell’era social e avere un proprio profilo è praticamente indispensabile quanto tenere in borsa la carta d’identità. Se l’obiettivo è quello di trovare un uomo disponibile, è fondamentale creare un profilo che rispecchi la personalità della donna interessata, ma che lasci anche un velo di mistero per farla risultare più seducente. Il consiglio è includere foto recenti, che mostrino il meglio di sé e, quando arrivano messaggi, dimostrarsi sempre gentile e rispettosa, ma anche ferma per far capire all’interlocutore che si cerca qualcosa di serio, anche se non duraturo.

5) Lasciar fuori i colleghi di lavoro

colleghi
Gli uomini accanto ai quali si passano molte ore dentro un ufficio vanno esclusi a priori e con loro è anche inopportuno lasciarsi andare a confidenze sul proprio nuovo stile di vita. Che va separata dall’attività lavorativa per evitare situazioni imbarazzanti o aspettative poco chiare.

6) Non avventurarsi in situazioni nelle quali non ci si sente a proprio agio

situazione spiacevole
Occorre sempre tener presente che l’obiettivo non è solo fare sesso, ma divertirsi facendo sesso. Indipendentemente da come si entra in contatto con il “fortunato” prescelto, non sarà facile godersi l’esperienza con lui senza sentirsi rilassate e del tutto a proprio agio in sua compagnia. L’avventura è un piacere, non un incubo.

7) Essere oneste con se stesse e con il partner

onesta di coppia
Il partner di turno deve sapere che nella donna con la quale sta per andare a letto non c’è al momento nessuna intenzione di avere una vera relazione. Essere schietta circa le proprie intenzioni potrà significare guadagnare il suo rispetto e in queste situazioni, per non scadere nello squallore, il rispetto reciproco è fondamentale. Dunque vanno assolutamente fissati fin dall’inizio i limiti del coinvolgimento e in un certo senso anche la sua durata nel tempo perché non è detto che debba trattarsi della semplice avventura di una notte, purché sia chiaro che di avventura si tratta.

8) Non cercare un rapporto a lungo termine

non sposarsi copia
Si è detto della durata di questa relazione non sentimentale. E’ fin troppo evidente che più a lungo ci si frequenta, più si corre il rischio di restarne sentimentalmente coinvolti. Quindi occorre mantenere in sé l’idea di poter dare un taglio al rapporto, se le cose iniziassero a farsi più serie di quanto si vorrebbe.

9) Pensare alla propria sicurezza

sicurezza sessuale
In un certo senso questo è il primo punto, perché è fin troppo evidente che l’avventura cercata con chi non si conosce nasconde sempre della possibili insidie o addirittura dei pericoli. Dando per scontato l’uso di una protezione nel rapporto (il preservativo non può mai essere messo in discussione), è fondamentale pensare anche alla propria sicurezza personale, per esempio, informando qualcuno di cui ci si fida su dove si andrà, quando si rientrerà e chi è la persona che si va a incontrare. Su questo fronte le raccomandazioni non sono mai troppe, ma stiamo parlando non di ragazzine, bensì di signore con una certa esperienza dovuta all’età e al vissuto che devono essere in grado di sondare eventuali situazioni pericolose e tenersene alla larga.

10) Non innamorarsi

non innamorarsi
C’è anche questo rischio, che può diventare, alla fine, una nuova opportunità. Ma bisogna sempre avere presente che in situazioni nelle quali si conosce poco della persona con la quale si ha un rapporto essenzialmente fisico, la sorpresa può essere dietro l’angolo. A cominciare dalla più scontata: che lui sia infelicemente sposato. E passare dal ruolo di donna libera a quello di amante è una pesante retrocessione…

 

1 Commento

  1. patty

    16 Maggio 2019 at 5:14 pm

    ok su tutto ma come lo trovo? e nel frattempo come passo il tempo, il problema è lì!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.