RIFLESSI DI CINEMA

Finalmente “Terminator” scopre che esistono anche le donne

di  | 
Il nuovo episodio della famosa saga fantascientifica è declinato tutto al femminile con tre protagoniste tutte da scoprire, a cominciare dalla mitica Sarah Connor, che in precedenza aveva un ruolo da comprimaria

TERMINATOR – DESTINO OSCURO

terminator-loc

Un film di
 TIM MILLER
con Arnold Schwarzenegger, Mackenzie Davis, Linda Hamilton,
Edward Furlong, Tom Hopper, Gabriel Luna, Natalia Reyes

______________________________________________________________

Ribaltamento. Rivoluzione. Stop al machismo dei film d’azione (vero, vero, nei vecchi Terminatori c’era Sarah, ma comprimaria). Il sesto (ultimo?) Terminator è declinato tutto al femminile. Gli uomini o spariscono subito o sono la quintessenza della cattiveria oppure rivestono ruoli marginali. Come il buon vecchio Arnold, che torna in gran forma ma solo a metà film e si fa vedere pochino pochino, anche se in modo molto divertente, permettendosi parecchie battute spiritose. Insomma con un personaggio più sfaccettato e “maturo” dell’originale primo Terminator del 1984.

terminator-1

Le vere eroine sono loro, tre donne molto diverse ma ugualmente tostissime. Sarah O’ Connor dello storico film, invecchiata ma sempre atletica, è decisa a fare quello che può per il mondo, dopo l’uccisione del figlio. Dani Ramos, una giovane hispanica ignara di essere la predestinata e quindi braccata dai cattivi, mentre Grace, umana potenziata catapultata dal futuro, si spende in ogni modo per salvare Dani.
La struttura è la stessa dei film precedenti e di tanta fantascienza: dal futuro arriva qualcuno per uccidere (o salvare) chi avrà un ruolo determinante per le sorti dell’umanità.

terminator-2

Se in Ritorno al futuro si stava attenti a ogni antinomia per evitare il paradosso temporale, qui se ne fregano abbastanza del rigore. Sceneggiatori e regista non si interrogano più di tanto sulla congruità formale-fantascientifico: cosa succede al mondo se cambi il destino? Che conseguenze ha uccidere una persona che nel futuro avrebbe rivestito un ruolo cruciale? Cosa ne sarà del corso del mondo se stravolgi le carte in tavola?
Per non avere troppi problemi, preferiscono soprassedere e concentrarsi su belle sequenze d’azione e sul gioco psicologico fra le tre donne, tutte molto brave e in parte.

terminator-3

Effetti speciali? Sì, certo che ci sono, certo che non mancano, ma l’attenzione è puntata sull’umanità che può dove le macchine sono inevitabilmente destinate a fallire. Speriamo che James Cameron e il suo film abbiano ragione e che un po’ di spazio all’uomo (e alle donne) resti ancora!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.