Belli capelli

Ogni riccio un capriccio: ecco i 5 segreti per averli sempre a posto

di  | 
Le chiome curly richiedono delle attenzioni aggiuntive rispetto a quelle lisce, ma regalano un fascino sbarazzino e selvaggio a qualsiasi età. Quindi è importante riuscire a gestirle e curarle sempre al meglio ricorrendo a piccoli stratagemmi dal momento dello shampoo a quando si va a letto

 

Ogni riccio un capriccio, si usava dire, e in effetti le chiome curly richiedono delle attenzioni aggiuntive rispetto ai capelli lisci. Ma la pazienza che investirete sui vostri ricci vi ripagherà senza dubbio. Le donne dalle chiome curly posseggono infatti un fascino sbarazzino e selvaggio a qualsiasi età. Ecco 5 segreti per la cura dei capelli ricci.

I 5 segreti per curare i capelli ricci

  1. pettinarli solo sotto la doccia
  2. sostituire l’asciugamano con una t-shirt
  3. usare i prodotti specifici per lo styling
  4. phonarli con il diffusore
  5. legarli ad “ananas” per andare a letto

Capelli-ricci-corti-1024x706

1) Pettinarli solo sotto la doccia

I capelli ricci tendono a essere crespi e a gonfiarsi troppo. Per mantenere i ricci ben chiusi e strutturati bisogna evitare di pettinarli da asciutti, poiché “l’anello” formato dalla ciocca si distenderà creando un effetto spiegazzato ed eccessivamente vaporoso. I capelli ricci però  sono soggetti a nodi, quindi pettinarli è indispensabile.

capelli ricci doccia

Come fare dunque? Per risolvere il problema si può ricorrere a un trucchetto: pettinarli da bagnati sotto la doccia, durante il risciacquo, fino a districare tutti i nodi. In questo modo eliminerete anche gli ultimi residui di shampoo e balsamo che potrebbero appesantire le vostre chiome.

2) Sostituire l’asciugamano con una t-shirt

La seconda mossa per ottenere ricci perfetti riguarda il modo in cui li tamponate dopo il lavaggio. I capelli ricci sono più secchi di quelli lisci e assorbono poca acqua, talvolta sembrano quasi water-proof! L’asciugamano in spugna, legato in testa tipo turbante, tende a seccarli molto velocemente e ad appiattirli con il peso del tessuto.

capelli ricci tshirt

Per tamponare i vostri capelli dopo l’ultimo risciacquo, sostituite il classico asciugamano in spugna con una t-shirt in cotone oppure con una salvietta a nido d’ape. Un piccolo stratagemma che risulterà molto vantaggioso.

3) Utilizzare prodotti specifici per lo styling

I capelli ricci si asciugano molto velocemente e necessitano di pochissima messa in piega. Tuttavia, per rivitalizzare i ricci e renderli morbidi e strutturati servono prodotti ad hoc. Dopo lo shampoo, utilizzate un balsamo e risciacquate abbondantemente pettinando a lungo (come abbiamo spiegato sopra) poi, sul capello tamponato, applicate una crema o una mousse per lo styling specifiche per capelli ricci.

capelli-ricci-schiuma

Infine, a capigliatura asciutta, definite i ricci con un olio privo di siliconi per nutrire e illuminare le vostre chiome curly.

4) Phonarli con il diffusore

I capelli ricci vanno sempre phonati con il diffusore per ottenere un effetto soft e definito. La temperatura del phon deve essere il più possibile bassa, così come la velocità dell’aria.

capelli ricci diffusore

Evitate di phonarli in maniera statica ma muovete il diffusore continuamente su tutta la capigliatura. Può essere utile fare dei “mucchietti” di ciocche con le mani mentre si esegue la phonatura, per dare forma alla chioma evitando i ricci ribelli.

5) Legarli “ad ananas” per andare a letto

Il cuscino è nemico dei capelli ricci, alla mattina le signore curly si svegliano con un diavolo per capello: ricci sfatti e appiattiti, oppure crespi con effetto testa leonina. Per non rovinare il riccio durante la notte, potete provare questo semplice trucco: mettete la testa in giù e raccogliete tutti capelli in una coda altissima (proprio come un pennacchio) e legateli con un elastico non troppo stretto.

capelli ricci anans

Sollevando la testa vi ritroverete con una pettinatura ad ananas non proprio sexy, ma efficace per preservare i vostri ricci. L’importante è che l’elastico sia lasciato molto largo e che la coda sia altissima; in questo modo non vi darà  fastidio quando appoggerete la testa sul cuscino, e i ricci non saranno compressi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.