Pensa alla salute

Diffidate dalle creme solari ad altissima protezione

di  | 
Per creare filtri con fattore superiore al 20 è necessario usare sostanze sintetizzate in laboratorio e quindi c'è ben poco di naturale nei prodotti oltre quel livello. Che, per questo motivo, anziché tutelare la pelle, la costringono a difendersi dagli agenti chimici, provocandone la disidratazione e l'invecchiamento. Quindi attente alle vostre scelte

 

Ormai ci siamo, l‘estate è entrata nel pieno, luglio è ormai alle porte, e quindi è arrivato il momento giusto per parlare di protezione dai raggi del sole e darvi gli elementi per orientarvi nella scelta della crema solare giusta per voi.

Voi quale crema solare usate?

Mi ricordo che quando ero adolescente, ogni anno veniva “lanciata” la nuova  formula magica per avere l’abbronzatura perfetta. Io e le mie amiche ci spalmavamo sulla pelle delle cose veramente terribili: dalla birra all’olio di oliva, per citare solo alcuni degli ingredienti più sani… Anche oggi tutti quanti danno suggerimenti per arrivare il più presto possibile a poter sfoggiare una tintarella invidiabile, fortunatamente senza più ricorrere a stratagemmi improponibili ma, per esempio, consigliando di mangiare tanta frutta (preferibilmente di colore arancione come carote e meloni)  e di bere tanta acqua, in modo da poter preparare la pelle al sole. Tutto sacrosanto, sicuramente. Nessuno però dice che cosa ci dobbiamo spalmare sul corpo.

crema solare protezione
In base a cosa scegliete le creme solari?

Vi fidate della marca? Oppure vi fidate dei consigli della vostra profumiera abituale o di quelli della commessa del negozio dove fate i vostri acquisti in vista delle vacanze al mare?
O scegliete i vostri solari in farmacia pensando che i prodotti venduti lì siano di migliore  qualità? Oppure andate in erboristeria per fornirvi solo di prodotti naturali?
Ebbene, qualsiasi sia stata la vostra scelta finora, voglio darvi un’informazione molto importante alla quale faticherete a credere.
La notizia è questa:e creme solari con fattore di protezione 20 danno una protezione dai raggi UVB pari al 95% mentre quelle con fattore 50 raggiungono il 98%. Come dimostra la tabella qui sotto:


Sì, avete letto bene:  solo 3 punti percentuali in più! Allora perché tutta questa enfasi sulle alte protezioni? Vuoi vedere che si tratta di una delle solite trovate del marketing?
Lascio a voi le dovute considerazioni… Io posso solo assicurarvi che per creare filtri solari con fattore protettivo superiore al 20 è necessario usare sostanze chimiche sintetizzate in laboratorio e quindi non c’è proprio nulla di naturale nelle creme solari con alti fattori di protezione. E, se non c’è nulla di naturale, che cosa fa la pelle per difendersi dagli agenti chimici? Si disidrata e invecchia!

Quindi va da sè che il vantaggio di usare una crema solare che non abbia ingredienti chimici sintetizzati in laboratorio è fondamentale per avere una pelle sana e bella.

Inoltre potrete essere sicure di:

  • Ridurre completamente il rischio eritemi
  • Far assorbire principi attivi salutari
  • Curare la pelle anche prendendo il sole

In effetti, negli ultimi anni, si parla del sole come se fosse un nemico, un qualcosa da evitare e da cui difendersi. Certo, occorre fare estrema attenzione all’esposizione solare, m è altrettanto importante imparare a difenderci da ciò che ci spalmiamo sulla pelle.
E, se volete provare l’effetto balsamico di un solare fresco, naturale e sicuro lo trovate qui.

 

Tratto da sanaebella.it

 

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.