ATTUALITA'

Gioielli rigenerati, il trend del momento: come vendere i propri gioielli e assicurarsi un buon investimento

di  | 
Rivendere i gioielli si sta rivelando un trend in grande sviluppo, non solo per trarne guadagno ma anche per dare all’oro nuova vita. Ecco cosa c'è da sapere.

 

Fin dall’antichità, l’oro puro, dal colore giallo è stato il classico metallo utilizzato per ogni tipo di monile grazie al suo calore, alla lucentezza e al suo valore. Se i piccoli pezzi possono essere delicati ed eleganti i pezzi di grandi dimensioni esprimono il fattore lusso. La gioielleria – sia online come gioiellosicuro – che offline – è un’industria guidata dallo stile.  Ma ci sono molte opzioni per le persone che scelgono di vendee i propri gioielli e/o acquistarne di nuovi. Gli elementi da prendere in considerazione includono la preferenza del colore personale, il tono della pelle, la sensibilità della pelle, la durata del materiale, il peso del metallo, i fattori di manutenzione e, naturalmente, il prezzo.

gioielli-rigenerati

Le preferenze di colore personali si basano spesso sulla consapevolezza di chi indossa il gioiello. L’oro giallo può sbiadire alcuni toni della pelle pallidi, ma riscaldare altri. Di solito sta benissimo sulle donne con i toni più scuri. L’argento e i metalli bianchi come il platino, il palladio, l’oro bianco e l’argento sono ottime opzioni per tutti perchè esaltano la maggior parte delle carnagioni.

La preferenza si riferisce anche a come funziona un metallo con le gemme incastonate al suo interno, pertanto si può ragionare basandosi sull’ “armonia dei colori” – un’esperienza visiva che rende il gioiello ancora più piacevole alla vista. Alcuni colori si completano a vicenda, altri sminuiscono. L’insieme di alcuni colori può risultare noioso così come lassociazione di altri può generare il caos.

La rivendita dei gioielli per essere rigenerati: cosa sapere sull’oro

I gioielli in oro sono disponibili in quattro colori distinti:

  • giallo,
  • bianco,
  • rosa
  • verde

oro-puro

L’oro puro (come l’oro 24K) è giallo, ma è troppo morbido per essere utilizzato nella maggior parte dei gioielli. Per rafforzarlo, viene combinato con altre leghe metalliche, come rame e argento. Man mano che vengono utilizzate diverse quantità di leghe, il karatage, o proporzione di oro puro per misura, cambia. Gli esempi più comuni includono oro 18K, 14K, 10K e 9K. Maggiore è la lega utilizzata, minore è il contenuto di oro puro, quindi minore è il prezzo.

 

Nell’ oro bianco, l’oro puro è combinato con rame, zinco, nichel o palladio. Per creare l’oro rosa, l’oro giallo è combinato con il rame. Il colore creato è una sfumatura rosata leggermente luminosa e una tendenza in crescita nella gioielleria. L’oro verde è invece un mix di oro puro con rame, argento e zinco.

E’ importante sapere che se si è allegici al nichel è necessario che il monile in oro bianco sia rodiato, mentre per i gioielli in oro giallo, rosa o verde, questo metallo non è presente.

Le alternative all’oro

oro-bianco

Il titanio è un metallo leggero ma estremamente resistente ed è puro. Pesa un terzo in meno dell’oro, ma è tre volte più resistente dell’acciaio, quindi è molto durevole. È ipoallergenico e resiste alla corrosione. I gioielli in titanio più comuni sono di colore grigio, nero o argento e possono avere una finitura lucida o opaca.

L’acciaio inossidabile è di facile manutenzione: resiste alla ruggine e alla corrosione meglio dell’acciaio normale o di altri metalli, grazie al suo contenuto di cromo – almeno il 10,5% – che previene la ruggine o l’ossidazione. Come il titanio, anche l’acciaio inossidabile è molto resistente.

Il cobalto è una lega solida, naturalmente bianca, che non sbiadisce. È forte e durevole e resiste alla corrosione. Questa lega è ipoallergenica e per questo viene utilizzata anche negli impianti dentali e medici. Gli anelli di cobalto possono essere leggermente ridimensionati, fino a ½ misura.

La ceramica che viene utilizzata nella realizzazione dei gioielli, è un mix high-tech di materiali ceramici con lo zirconio, metallo molto resistente, spesso usato con altri metalli nella gioielleria contemporanea, come fedi nuziali e orologi.

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.