STILE DI VITA

La vita di coppia non ti soddisfa più? Prova con questi rimedi

di  | 
Stare insieme per tanto tempo richiede amore, impegno, pazienza e cura, che a volte però non bastano perché i problemi e le difficoltà minano alla base la coppia. Che deve fare i conti con varie questioni quotidiane, dai figli al lavoro, ai conti a fine mese. Ma ognuna ha una sua soluzione pratica

 

Le coppie di lungo corso lo sanno molto bene: stare insieme per tanti anni richiede amore, impegno, pazienza e cura. Dopo la fase iniziale dell’innamoramento, comincia la vera sfida che consiste nel saper costruire una vera relazione di coppia, importante, genuina e appagante per entrambi. Ma, quando si arriva a raggiungere i 1o anni di unione e convivenza, i problemi quotidiani e le difficoltà esistenziali sono tanti. Eccone alcuni tra i più diffusi con qualche suggerimento di strategia per risolverli. 

 

1. Ci si inizia a sentire di più coinquilini che partner

La vita a due comporta necessariamente un’organizzazione pratica e in genere rigorosa, grazie alla quale la coppia gestisce casa, lavoro e figli. Solo che questi aspetti della vita finiscono per fagocitare tutti gli altri, a cominciare da quelli che riguardano solo i due partner che spesso finiscono col sentirsi quasi  coinquilini. Al contrario, occorre che la relazione di coppia mantenga la sua centralità iniziale, pur tenendo conto del cambiamento e dell’evoluzione del sentimento tra i due partner. La condivisione non deve riguardare solo la gestione del mondo che si è creato, ma anche e soprattutto i progetti della coppia che solo in questo modo continuerà ad apprezzare i vantaggi dello stare insieme.

2. La vita insieme diventa noiosa

vita due letto

Anche per quello che si è detto, con il trascorrere del tempo il rapporto può diventare meno eccitante, smussando gli entusiasmi e indebolendo i sentimenti. Si rischia di scivolare nella routine, facendo diventare noioso quello che un tempo era stimolante. La coppia si sente molto stabile, ma rischia anche che la sua vita diventi scontata. Per evitarlo è basilare che ciascun partner non rinunci mai a tentare di sorprendere l’altro, e che i due, insieme facciano sempre nuove cose e sappiano valorizzare i momenti di intimità, che non sono solo quelli che si trascorrono sotto le lenzuola.

3. La vita sessuale diventa più debole e insoddisfacente

A proposito di intimità, la vita sessuale ha una sua fondamentale importanza. Gli anni di vita passati insieme inevitabilmente hanno un po’ spento il desiderio, anche perché, altrettanto inevitabilmente, la vita di coppia ha dovuto fare i conti con l’arrivo dei figli, con lo stress del lavoro, coi bilanci familiari e magari con qualche lutto o con le malattie. Anche se non avviene un passaggio brusco da una vita sessuale soddisfacente a un’assenza di sessualità, si verifica una progressiva riduzione dei momenti di intimità sessuale. Invece, proprio come nella fase dell’innamoramento iniziale, il sesso fornisce un’opportunità di crescere come coppia e di aumentare il livello di soddisfazione che si ottiene dal rapporto. Quindi è fondamentale lasciare il suo spazio all’amore, legittimando il sesso come una attività interessante, necessaria e piacevole della vita.

4. La vita matrimoniale viene percepita come un ostacolo

vita due fedi

A volte può succedere che uno dei partner veda  la vita a due come un impedimento al raggiungimento di alcuni obiettivi personali. Nelle prime fasi della vita insieme,  l’interesse verso lo sviluppo individuale viene spesso messo da parte in favore dell’impegno per far funzionare il rapporto. Ma quando si vive insieme cambiano le priorità  e poi, con la nascita dei figli, se si decide di averne, vi è un ulteriore cambiamento ed è possibile che si debbano fare compromessi e sacrifici, accantonando o posticipando alcuni obiettivi personali. Molte coppie trascurano i propri sogni per l’equilibrio della relazione e della famiglia, ma dopo dieci anni i nodi vengono al pettine e così si comincia a sentire il peso della propria insoddisfazione personale. Per evitare che questo avvenga, è importante capire   quali sono i propri obiettivi e i propri interessi. Più ciascun partner riesce ad arricchirsi come individuo, più  si crea un rapporto forte con l’altro, perché. nessun legame deve impedire né può sostituire la crescita personale.

5. La tolleranza verso l’altro si riduce progressivamente
e poi scompare

All’inizio della  relazione i due partner sono così felici della loro vita insieme che tendono a minimizzare anche i primi contrattempi e le prime litigate. Con il passare del tempo, però, in genere diventino meno tolleranti l’uno verso l’altro e possono anche stratificarsi molti risentimenti reciproci, fino a un frequente scambio di critiche e di accuse, che fa perdere alla coppia la capacità di affrontare e superare i problemi. Ma queste accuse e critiche  alla lunga invadono e corrodono il rapporto. E’ quindi importante che ognuno dei partner concentri l’attenzione su quello che lo ha ferito e ne parli con l’altro.

6. Si diventa “solo” genitori

vita due figli

Si è già detto della “minaccia” rappresentata dai figli, il cui arrivo ha un impatto incredibile sulla relazione di coppia, perché si passa dal godere l’uno dell’altro al diventare responsabili delle cure di una terza persona. Si riduce il tempo passato insieme, da soli, viene a mancare la privacy e possono emergere disaccordi educativi. Le gioie e le soddisfazioni che vengono dal ruolo di genitori spesso superano lo stress e la fatica ma, quando i figli crescono e hanno meno bisogno dei genitori, ci si rende conto di aver perso l’intesa di coppia. Invece è  importante preservare lo spazio di coppia e proteggere la propria intimità.

7. Si dimentica il divertimento

I tanti fattori di stress che subentrano nel corso della vita, dall’acquisto di una casa all’educazione dei figli, dalle rate da pagare alle spese mensili, appesantiscono il rapporto di coppia. Il rischio è di anteporre costantemente il dovere ai momenti di piacere, finendo per smarrire il significato del gioco e della leggerezza, sui quali si era fondato l’innamoramento. È quindi necessario recuperare quel perduto senso di meraviglia e ritagliarsi anche dei momenti di gioco, senza prendersi troppo sul serio e non perdendo mai il senso dell’ironia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.