Curiosa mente

Le borse di Barbara, piccole opere d’arte

Video del giorno

di  | 
Le firma "Jhola art-design", sono tutti modelli unici nati da una singola idea e sintetizzano la sua passione per la bellezza e la manualità. Ma dietro c'è anche un progetto sociale

Previous Image
Next Image

info heading

info content


Barbara Pederzoli ha la creatività nel DNA. Romagnola doc, innamorata dell’arte e insoddisfatta della quiete di provincia, scappa di nascosto dai genitori per andare a Milano e iscriversi all’Accademia di Belle Arti di Brera. L’impatto con la grande città segna la sua svolta culturale, personale e professionale. Ancora prima di ottenere il diploma, infatti, Barbara comincia a lavorare, prima come assistente e poi come costumista per lo spettacolo, portando avanti questa professione per oltre vent’anni, quando: “Alla tenera età di 38 anni sono stata ricompensata  con l’arrivo di una figlia , Demetra, che come tale dea ha avuto il compito di farmi mettere i piedi per terra”. Qualche anno dopo, decide di dare un’ulteriore svolta alla sua vita e va a vivere in collina. E’ nell’ Oltrepò Pavese che stabilisce il suo quartier generale, insieme alla famiglia, a tre cani e alla natura che la circonda. Ed è lì che realizza e sviluppa le sue creazioni: borse rigorosamente hand made, ispirate a tele a cui vengono associati per stile e intensità creativa.

Barbara, da dove nasce la sua passione creativa?
Io nasco creativa! Fin da piccola mi sono espressa tramite la mia creatività: a otto anni feci il mio primo quadro astratto ed arrivai seconda a un concorso di pittura, ma ancor prima usavo molto la creta e tutto ciò che si poteva manipolare e rendere tridimensionale

Bauletto pluriball nero

Cosa l’ha spinta a dedicarsi a questa attività?
Un’estate a Milano, in cui non ebbi più voglia di scappare in Romagna, da un vecchio cuscino indiano feci un cappellino e mentre lo facevo pensai che mi sarebbe piaciuto realizzare accessori di moda che fossero dei veri e propri oggetti d’arte, non da vendere in negozi o normali esercizi commerciali, ma in luoghi  particolari come le gallerie d’arte. Al momento fu solo un pensiero, che rimase lì, come un sogno, un desiderio. Un anno dopo  mi ritrovai a parlare con  un’amica, che aveva una galleria d’arte in corso di Porta Ticinese a Milano, non ricordo esattamente come andò, ma di fatto facemmo  la prima mostra con le mie borse nella sua galleria.  Fu in quella occasione che nacque il brand  “Prove d’autrice”, che ho tenuto per molto tempo.

Bauletto arancio in tessuto

A cosa sono dovuti il suo stile e la scelta dei materiali per le sue creazioni?
Ora mi firmo come Jhola art-design . Ho scelto di chiamare così il mio brand perché Jhola, significa borsa in nepalese: il mio pensiero si è sempre rivolto a un certo tipo di Oriente, alla sua spiritualità e alla sua circolarità di pensiero e per me l’art-design è quel settore produttivo, che possiamo anche definire di nicchia, ma che coniuga questi due aspetti a me molto affini , cioè l’arte, intesa non solo come bellezza, ma anche come manualità, e il design, inteso come progettazione, ma sempre come pezzo singolo, curato, amato e non come pezzo seriale e industriale. Le mie borse sono esattamente così: creo una linea dove ogni modello viene realizzato sempre con abbinamenti di tessuto diversi e in questo modo diventano pezzi unici.

Modello Sandra esagonale a rombi

Cosa le dà più soddisfazione nel suo lavoro e in che modo intende svilupparlo?
La maggior soddisfazione sta nella progettazione, perché  è il passo immediato dopo l’ispirazione. Ogni borsa è un’idea che mi appare sopra la testa, come in un fumetto, magari anche dopo lungo tempo, ispirata da una forma che inizialmente non riesco a concretizzare, e poi magicamente mi appare: in quel momento posso mettermi davanti al foglio con le squadre e la matita e iniziare a creare il prototipo. Come intendo sviluppare il mio lavoro? Voglio farlo diventare un brand a tutti gli effetti.

Modello Sandra, esagonale verde

Quanto tempo dedica a questa attività e da quanto se ne occupa?
Ci dedico molto tempo, perché voglio realizzare un altro sogno e al momento sto lavorando anche per questo: voglio aprire un laboratorio in cui poter far lavorare e preparare professionalmente persone con disagio sociale, carcerati, immigrati, disoccupati o persone con un disagio psichico o fisico. Sento che questo è il mio percorso: rendermi utile mettendo a disposizione le mie capacità creative nei confronti di chi vive dei disagi sociali.

Zaino a fiori in tessuto

Dove si possono acquistare le sue creazioni?
Ormai da tre anni collaboro con Francesca Scutari di Atipika (Via Monserrato 103, Roma), e non a caso uso il verbo collaborare, perché con Francesca si è creato un feeling molto interessante rispetto alla ricerca delle forme e dei materiali. La ritengo una straordinaria interazione che mi permette di sviluppare una forte crescita professionale, cosa piuttosto difficile da ottenere. Precedentemente ho venduto le mie creazioni presso Guerci (Piazza Cavour, Casteggio- PV) e anche a Cristina Guerci  sono molto grata, perché  è stata la prima che ha creduto in me e nelle  mie borse. Inoltre vendo le mie creazioni tramite Facebook e Instagram e ho aperto anche il sito www.jholaartdesign.com, che sarà completato nel momento in cui aprirò il mio laboratorio.

Zaino marrone in velluto

A che tipo di clientela si rivolge?
La mia è una clientela dai trent’anni in su, con una certa sensibilità intellettuale e una grande attenzione per gli oggetti pensati e fatti a mano.


Cosa ama di più del suo lavoro?
A parte la fase progettuale, ciò che mi entusiasma è il lavoro di gruppo, perché attraverso di esso si crea scambio, interazione e armonia. Anche per questo voglio aprire al più presto il mio laboratorio.  E poi la soddisfazione più grande è quando fanno i complimenti alle mie borse, perché mi rendo conto che capiscono il lavoro e la passione che c’è dietro ogni mia singola creazione.

 

Contatti
Facebook: Barbara prove d’autrice Pederzoli  (jhola art – design) – https://www.facebook.com/prove.dautrice?hc_ref=SEARCH&fref=nf
Instagram:  jhola_artdesign
Sito: www.jholaartdesign.com

Salva

Salva

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *