FENICE E CONTENTA

Sai che il sesso si può praticare pure in maniera ecosostenibile?

di  | 
Lo consiglia Greenpeace che ha perfino dettato il decalogo per essere verdi anche tra le lenzuola. E seguendo certe regole può anche capitare che il dialogo tra amanti assuma una piega non troppo... naturale

Leggo su un prestigioso giornale di tendenza questo articolo che parla di una nuova frontiera del sesso. Mi incuriosisco ovviamente, che sarà mai? Una nuova pratica che in millenni non avevamo ancora scoperto? Un sofisticato nuovo attrezzo per darci piacere senza sprecare energie? Niente di tutto questo care signore mie. Nell’articolo in questione, in pratica consigliano di applicare al sesso gli stessi principi della raccolta differenziata!

eco sex sesso sostenibile 2

Ora, posto che sono un’ecologista nella media, ho senso civico e odio chi non rispetta la terra, sporca, inquina e fa disastri, ammetto di non sopportare altrettanto i fanatismi. In genere mi urtano tanto quanto vedere una sigaretta buttata in mare. Ma torniamo al punto: non ci crederete ma c’è gente che questa cosa l’ha presa davvero sul serio!
Persino Greenpeace ha scritto un decalogo. Ma ci credete? Un decalogo! Cioè, Eco-sex: come fare il sesso sostenibile in dieci mosse!!!
L’ho letto, giuro!

eco sex- sesso-sostenibile

Così mi sono immaginata due ecologisti che si incontrano la prima volta e cercano di fare l’amore:

LUI: Mi piaci un sacco, voglio vederti mentre facciamo l’amore!
LEI : Si, però sarebbe meglio se spegnessi la luce.
LUI : Perché, sei timida?
LEI : No, è una questione di risparmio energetico, ricordati che ogni volta che accendiamo una luce, contribuiamo al riscaldamento globale!
LUI: Ah, certo! Hai ragione. Scusa.
LEI: Niente, figurati…(pausa) Mangiamo qualcosa, prima? Ho preso della frutta fresca, ti piace?
LUI: Ah, bello! E che frutta hai preso?
LEI: Ho pensato di farti una sorpresa e ho portato roba super eccitante, sai…cibi afrodiasiaci! Frutti esotici e di mare.
LUI: No, guarda io mangio solo roba a chilometro zero!
LEI : Si, anche io di solito ma in questa occasione… cioè per noi, ho pensato!
LUI: Eh hai pensato! Hai pensato male, scusa! Non è che uno può fare eccezioni! Eh poi dai, i frutti di mare, mangiamone meno per favore, si stanno estinguendo, per pescarli si rovinano i fondali… il nostro piacere non può essere il dispiacere di altri.
LEI: Hai ragione. Hai ragione. Scusa sono stata una stupida, un’egoista.
LUI : Eh, non te lo volevo dire ma… quantomeno contraddittoria! Vabbè dai. Ti ho fatto un regalino, spero ti piaccia!
LEI: Che carino! Davvero! Io adoro i regali! (lui glielo porge) Ma che è?
LUI: Il regalino!
LEI: Ma c’è scritto il nome di un’altra!
LUI: è perché lo ho riciclato! Così è ecosostenibile!
LEI: Ma chi è questa Marica?
LUI: Una mia vecchia fiamma, in verità la mia ex moglie, niente di serio. È il pensiero che conta! Da vera ecologista dovresti apprezzarlo… o preferivi un regalo nuovo, con carta nuova e un sacco di spreco?
LEI: No, no va bene! ( lo scarta) Un lubrificante? Ma non sarà di vaselina, è super inquinante!
LUI: No, no è ad acqua. Ho pensato che potesse farti piacere visto che non ci conosciamo bene, un aiutino, per oleare la situazione( ride)
LEI: Ok. ( ride imbarazzata) Avresti potuto magari usare, chessò, la lingua!
LUI: No, guarda sono allergico ai saponi industriali, sono certo che hai usato qualche detergente intimo da supermercato…mi si gonfiano le labbra!
LEI: Oddio non vorrei mai….non rischiamo! Senti, già che siamo in tema, io adoro stimolarmi con il mio amico qui…
LUI: Che è? Un dildo del ’98?!!! Ma daiiii è in Pvc! Ha pure le batterie non ricaricabili!!!
LEI: Ah si? Non lo a avevo notato, perché me lo hanno regalato le mie amiche per superare il mio periodo di singletudine più serena…
LUI: No, guarda rilascia cloro, è fatto con il petrolio, è cancerogeno, è un miracolo se sei ancora viva!
LEI: Oddio! Davvero? Non pensavo che fare autoerotismo fosse così rischioso!
LUI. Assolutamente! Sei disinformata, solo roba in lattice, al massimo! Dammi qui, lo portiamo in discarica domani e lo facciamo riciclare. Per le batterie non si può più fare nulla, ti rendi conto?
LEI: Mi sento moltissimo in colpa per questa cosa!
LUI: Lascia stare va! Eri inconsapevole, anche se l’ignoranza non giustifica. Meno male io che lo sapevo.
LEI: Senti, prima avrei bisogno di fare una doccia, posso?
LUI: Vengo anche io così risparmiamo acqua e non sprechiamo risorse!
LEI: Grazie, sei un uomo formidabile.. e dopo ci buttiamo sul letto! Aspetta! È  un letto fatto con legno non proveniente dal disboscamento delle foreste sud-americane?
LUI: Eh!?
LEI: Ti ho chiesto se questo legno con cui è fatto il letto è certificato, è riconosciuto dal Forest Stewardship Council, per la gestione sostenibile delle foreste. Quindi non derivante dal disboscamento illegale.
LUI: Non saprei … è dell’IKEA!

LIBRO CONSIGLIATO:

eco sex sesso sostenibile

LA BIO MOGLIE
di Michal Viewegh

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.