Teatro

La confessione che la Monroe registrò poco prima di morire

Video del giorno

di  | 
Si chiama "Gli ultimi nastri di Marilyn" il lavoro teatrale, in scena a Milano, basato su alcuni sfoghi che lei indirizzò al suo analista, assente perché in viaggio, confidando anche il desiderio-progetto di riprendere in mano la propria vita. Una cosa che, purtroppo, non riuscì a fare...

 

Il 5 agosto 1962 ci lasciava Marilyn Monroe. Una fine tragica, la sua, dovuta a un male di vivere che l’attrice si portava dentro da troppo tempo. Un male di cui lei aveva più volte parlato con suo psichiatra, il dottor Ralph Greenson. Qualche tempo sono state trovate alcune registrazioni che lei realizzò poco prima di morire: si tratta di sfoghi-confessioni indirizzate al suo analista, in quel momento assente perché in viaggio con la famiglia in Europa. Marilyn aveva bisogno di colmare il vuoto delle sedute e di buttare fuori la rabbia e il dolore raccolti nell’ultimo anno, confidando il desiderio-progetto di riprendere in mano la propria vita. Una cosa che, purtroppo, non fece.
Proprio queste registrazioni sono al centro di Gli ultimi nastri di Marilyn, un bellissimo spettacolo la cui regia e drammaturgia sono firmate da Giulio Federico Janni, mentre a portare in scena Marilyn sarà l’attrice Marianna Esposito.

marianna giulio

Giulio Federico Janni e Marianna Esposito.

Bella e sensuale, innocente e fragile, sorridente e malinconica: questo e molto altro era Marilyn Monroe. L’attrice, anzi la diva hollywoodiana, che più di ogni altra ha segnato il mondo del cinema ed è entrata nell’immaginario collettivo come icona di femminilità.

marylin2
Una femminilità conturbante, però relegata in cliché superficiali che ancora oggi, purtroppo, sono duri a morire.
Uno spettacolo importante, in cui ad emergere è il ritratto graffiante e sincero di una donna che ogni uomo voleva possedere, ma che nessuno ha mai voluto davvero conoscere.

marilyn locandina

Gli ultimi nastri di Marilyn
Sabato 10 Marzo – Ore 20.30
FE – Fabbrica dell’Esperienza
Via Brioschi 60, Milano
Produzione raumTraum e AriaTeatro, in collaborazione con Compagnia TeatRing

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *