CELEBRITA'

La ricetta magica di Jennifer Lopez per tutte le signore fifty

di  | 
"Ricomincio da me", nuovo film Jlo, riassume anche la filosofia di vita dell'attrice, prossima ai 50 anni (è nata il 24 luglio 1969), ma non a pensare che, raggiunto il mezzo secolo, "cominci la discesa". "A quest'età", dice, "abbiamo la possibilità di reinventarci e di migliorarci"

 

Avere quasi 50 anni (lei li compirà il prossimo 24 luglio) e interpretare sullo schermo la parte di una quarantenne: basterebbe questa considerazione per capire quanto i fatidici fifty siano per Jennifer Lopez solo un fattore numerico e anagrafico, ma non psicologico. Jlo torna al cinema nel film Ricomincio da me (titolo originale: Second Act), nel quale interpreta Maya, quarantenne che, malgrado non abbia titoli di studi e provenga da una classe sociale modesta, riesce con la forza di volontà a imporsi nel mondo del lavoro e scalare le vette del successo professionale, anche a scapito di uomini laureati e in carriera. Una metafora, secondo la stessa Lopez, che del film è anche produttrice esecutiva, della sua vita, ma anche un esempio per tutte le donne che, arrivate alla soglia del mezzo secolo, possono affrontare la seconda parte della vita (il Second Act del titolo americano) ricominciando da se stesse.

jennifer-lopez

Jennifer Lopez in “Ricomincio da me”.

“Noi donne”, dice Jennifer, “possiamo reinventarci a qualsiasi età. Perché non posso imparare a suonare il piano a 50 anni? È antiquato quel modo di dire che le donne “a una certa età” non possono fare questo o quello. Quale sarebbe l’età? 25? 35? 50? L’età è solo un numero. E’ vero: i 50 anni sono davvero un secondo atto. Qualcuno sostiene che è l’età giusta per reinventarci, appunto. Ma io preferisco dire che è l’età migliore per evolverci, per migliorarci, per crescere e imparare. Bisogna rifiutare l’idea che arrivati a una certa età cominci la discesa“.

jennifer-lopez-635x635

Jennifer Lopez in un’altra scena del film “Ricomincio da me”

Certo che è più facile sostenete queste argomentazioni quando si ha un fisico come il suo, che non risente del passare del tempo, al punto da consentirle di interpretare una donna più giovane di lei di 10 anni. Ma Jennifer Lopez sostiene che anche sul piano fisico bisogna adattarsi all’età.
“Io ho capito che quello che funzionava a 20 anni non funziona a 30, quello che va a 30 non si adatta ai 40 e così via. Quindi la donna intelligente deve saper cambiare e non restare legata all’immagine di sé di quando era più giovane. Anche sul fronte della forma fisica bisogna sperimentare cose nuove e cambiare. E soprattutto è importante imparare ad ascoltare il proprio corpo, assecondando le sue nuove esigenze. E poi c’è il discorso dell’alimentazione, da adattare alle nuove esigenze. Io ho adottato uno stile di vita molto salutista che potrei riassumete così: niente caffè e niente alcol, e sonno a sufficienza”.
Magari è facile dire tutto questo quando si è un’affermata star di Hollywood, ma l’esempio di Jlo può essere seguito, con i dovuti distinguo, da tutte le fifty. Perché ognuna di loro può dire: “Ricomincio da me”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.