RIFLESSI DI CINEMA

“Viva la vida”, il film che ci aiuta a riscoprire la vera Frida Kahlo

di  | 
La regia di Giovanni Troilo e la voce narrante di Asia Argento ci accompagnano in questo viaggio intimo nel mondo della grande pittrice messicana, con i suoi quadri, i suoi dolori, i suoi amori e i suoi oggetti

 

Frida. Viva la vida

Frida_VivaLaVida_POSTER_100x140

diretto da Giovanni Troilo e prodotto da Ballandi Arts e Nexo Digital in collaborazione con Sky Arte
Con la voce di Asia Argento
Presentato in anteprima al 37° Torino Film Festival – Sezione Festa Mobile

Al cinema solo il 25, 26 e 27 novembre

_____________________________________________________________

Chi non conosce Frida Kahlo? Anche chi ne ignora il nome, ha presente sicuramente il suo volto dai tratti indios, con le sopracciglia a V, unite, scurissime e una peluria che orgogliosamente ombreggia il labbro superiore. Tutti l’hanno vista in foto, su un poster, in un gadget e nei suoi quadri. Opere in bilico fra la pittura naif e il surrealismo, coloratissime e debitrici di tutta la tradizione maya e atzeca,  opere di rara potenza.

frida CAM_1986.580_01

Messicana, donna libera e volitiva, a sei anni viene colpita dalla poliomielite e a 18 è vittima di un incidente molto grave che le lascia un’invalidità permanente. I dolori la perseguiteranno per tutta la vita, segnando i suoi quadri, dove protagonista è quasi sempre  lei con il suo corpo martoriato. Le sofferenze esasperano la sua sensibilità e tutto quello che rappresenta sprigiona un’intensità a volte insostenibile. Come se rovesciasse sulla tela la sua anima, le sue passioni, la sua sensualità e ogni molecola del suo dolore.

frida kalo La colonna spezzata

Kahlo, Frida (1907-1954): The Broken Column. 1944. Mexico City Fundacion Dolores Olmedo *** Permission for usage must be provided in writing from Scala.

Raccontarla non era impresa facile, perché già molto si è detto e scritto di lei e invece Giovanni Troilo ci è riuscito. In questo film c’è una voce narrante, Asia Argento, che ha la grinta giusta per parlare della pittrice. Ci sono immagini di repertorio bellissime e ci sono soprattutto le opere di Frida Kahlo, che meglio di qualunque altra cosa raccontano la donna.

frida kalo Asia Argento

Asia Argento

Ci sono il suo amore travolgente e trasgressivo per Diego Rivera, il suo incontro con Trotsky e tanto tanto altro. In una vita spesa fra Messico e Stati Uniti in anni in cui la passione rivoluzionaria infiamma gli animi. Di speciale ci sono in più i suoi oggetti personali amorosamente raccontati dalla curatrice del museo a lei dedicato. Sembra così quasi di toccare i suoi scialli, i fermagli per capelli, i gioielli, gli abiti e ci sono familiari perché li abbiamo visti nei suoi disegni.

Frida 1

Diego Rivera Watching Frida Kahlo Paint a Self Portrait, circa 1940, gelatin silver print, Cincinnati Art Museum Gift of the Artist, 1986.570, © Edward B. Silberstein

L’impatto del film è forte, tutto quello che riguarda Frida, lei, gli amori, il sangue, gli aborti, le illusioni, la rivoluzione, gli oggetti, le opere tutto si tiene in un insieme compatto dove ogni cosa trova il suo senso.
Un bel modo per scoprire una donna unica, se ancora non la conoscete (ma non è possibile!), un modo emozionante per ritrovarla se pensate di sapere tutto di lei. Vi accorgerete che non era vero.

Frida Kahlo

Mexican painter Frida Kahlo (1907 – 1954) sits with her arms folded, looking down, in front of one of her paintings and a wooden bird cage. She wears flowers in her hair and a wooden necklace. (Photo by Hulton ArchiveGetty Images)

Guarda il trailer

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.