Mostre in vista

L’insostenibile leggerezza dello sfiorire delle donne

di  | 
A Rocca di Botte, in provincia de L'Aquila, una suggestiva mostra fotografica mette a confronto immagini a colori di fiori agée e ritratti in bianco e nero di signore over 50. Per dimostrare che il passare del tempo non solo non penalizza, ma addirittura valorizza gli uni e le altre

 

Sembra lo slogan di Signoresidiventa: vivere con gioia la bellezza dei primi 50 anni. E invece è, di fatto, il tema della mostra fotografica L’insostenibile leggerezza dello sfiorire inaugurata il 15 luglio all’interno del Festival della Piana del Cavaliere, a Rocca di Botte, in provincia de L’Aquila. La rassegna si propone, infatti, di celebrare la bellezza delle donne adulte, attraverso un percorso di accostamento tra fiori agée e figure femminili over 50, consapevoli e fiere del loro essere e disposte ad accettare il passare del tempo con leggerezza.

L insostenibile leggerezza dello sfiorire 1
Lungo il percorso espositivo le  immagini a colori dei fiori sfioriti si contrappongono e fanno da trait d’union al bianco e nero che caratterizza e valorizza i volti di donne mature.

l insotenibile leggerezza mamme

I colori tenui donano alle immagini floreali la tridimensionalità e producono quasi una sensazione tattile che si accosta perfettamente alla radiosità del bianco e nero dei volti femminili.


Questa è una mostra in cui la bellezza è oggettiva, dove l’occhio si scontra con se stesso e riesce a superare il preconcetto dell’età che passa. Sfida il mito dell’Eterna Giovinezza mostrando la bellezza dell’invecchiamento, del tempo che avanza e di come il passato modelli il nostro volto rendendoci ancora più belli. Nella nostra società non esistono, infatti, parole per descrivere la maturità di una donna che non siano termini dalla forte connotazione negativa: invecchiare, appassire, stagionare. Le parole più gentili restano “saggia” o “matura”. Qui si cerca, invece, di ribaltare semanticamente la parola “sfiorire”, usata provocatoriamente nel titolo, svuotandola di tutte le accezioni negative attraverso un percorso di “leggerezza” seguendo una strada che va decisamene controcorrente rispetto alla società “dell’immagine”, che ricerca la perfezione nella giovinezza e che rifiuta l’invecchiamento.

l insotenibile leggerezza donne
E’ davvero un’esperienza coinvolgente soffermarsi ad ammirare le opere di Annarita Contu, Piero Fadda e Luca Corsetti che,  insieme al designer dell’acciaio Lorenzo Ammannati, danno vita a questa esposizione nata dall’idea dell’Associazione “I Fotografi Ambulanti”. Tra le protagoniste, anche Maria Laura Annibali, presidente di DìGay project,  ritratta insieme alla sua sposa a testimoniare che l’età e le rughe non sono razziste, né omofobe, e arricchiscono chi vive la propria vita felicemente, accettando e accettandosi, amando senza vincoli e fuori dagli stereotipi.
Ecco perché la “leggerezza” presente nel titolo della mostra è quanto mai appropriata, visto che è proprio grazie ad essa che possiamo affrontare lo sfiorire e coglierne la vera essenza, se è vero, come dicono gli organizzatori che “una rosa profuma di più quando sfiorisce”.
Info: L’insostenibile leggerezza dello sfiorire
Festival della Piana del Cavaliere
SP 27 “del Cavaliere” km 2,500 – Pereto (AQ)
info@festivalpianadelcavaliere.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.