MODA

Anche Michael Kors ha deciso di mettere al bando le pellicce

di  | 
Niente più visoni, volpi o castori in passerella per lo stilista americano che segue l’esempio di illustri colleghi come Stella McCartney, Ralph Lauren e Hugo Boss e, prima di loro, Armani e Gucci. Per stare al caldo senza uccidere gli animali ci sono i capi ecologici, sempre più eleganti

 

Dopo aver comunicato al mondo l’acquisizione del marchio Jimmy Choo, Michael Kors torna a far parlare di sé e questa volta per una notizia che farà piacere a chi ama e rispetta gli animali. Il celebre stilista ha infatti annunciato che entro il 2018 metterà al bando la commercializzazione di pellicce entrando così a far parte anche lui del Fur Free Retailer Program . Niente più visoni, volpi o castori in passerella dunque anche per Kors che segue l’esempio di altri illustri colleghi come Stella McCartney, Ralph Lauren e Hugo Boss.

no fur
In Italia
, per fortuna, tra i primi a eliminare i capi con pelo animale dalle loro collezioni sono stati Armani e Gucci e c’è da sperare che molti altri sposino questa giusta causa. Perché se è vero che la pelliccia ha il potere di “scaldare” molto, è anche vero, come dice Michael Koors che “gli avanzamenti tecnologici ci consentono oggi di creare un’estetica di lusso usando pellicce non animali”.

pelliccia ecologica

Due degli ultimi modelli della collezione di pellicce ecologiche di Michael Kors.

Quindi se anche voi siete fan dei capi pelosi e amate stare al caldo, sbizzarritevi con l’acquisto di pellicce ecologiche: ce ne sono si splendide che scaldano quanto quelle vere ed evitano a tanti animali di essere barbaramente uccisi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.