Pensa alla salute

Coi primi freddi, arriva la tosse: ecco come prevenirla e curarla

di  | 
In autunno avanzato e in inverno è la patologia più diffusa, anche se in realtà più che un malanno in sé rappresenta un campanello d'allarme fatto suonare dal nostro organismo per avvisarci che c'è un problema all'apparato respiratorio. Ecco sintomi e rimedi consigliati dagli esperti.

 

Se una rondine non fa primavera, un colpo di tosse, specie se reiterato, può fare inverno. Perché fra tutti i malanni che accompagnano la stagione fredda questo, è, insieme al suo “partner storico”, il famigerato raffreddore, e alla temibile influenza, il più diffuso tra adulti e bambini, anche se erroneamente si tende spesso a sottovalutarlo e quindi a non curarlo come si fa con altre patologie. Paradossalmente, a volte facciamo più caso alla tosse di chi ci sta intorno che alla nostra. Per esempio, quando siamo al cinema o a teatro. Già perché in quelle platee pubbliche che richiedono silenzio, i colpi di tosse altrui, e ovviamente anche i nostri, danno più fastidio, e nel caso di spettacoli teatrali disturbano anche chi è in scena. Si racconta che il pianista austriaco Alfred Brendel una volta ad Amburgo abbia apostrofato così gli spettatori di un suo concerto: “O voi la smettete di tossire o io smetto di suonare!”. E in seguito lo stesso musicista compose addirittura una poesia furibonda Die Huster von Köln (I tossitori di Colonia), proprio per lamentare il fastidio provocato all’artista in scena da chi è costipato e non sa o non può trattanere i colpi di tosse. Ma evidentemente non si può accusare nessuno di avere la tosse. Si può però fare in modo che ognuno di noi conosca bene origini e cause di questo malanno e agisca di conseguenza, prima di tutto per evitarlo, e poi per curarlo.

donna che tossisce Che cos’è la tosse?

Partiamo dalla definizione dell’enciclopedia, se non altro per renderci pienamente conto di che cosa “si nasconda” dietro a un “banale” colpo di tosse. Che, dal punto di vista scientifico, “è un’energica contrazione inspiratoria, cui segue una rapida espirazione, con chiusura della rima glottide, seguita da una riapertura della stessa con genesi di una vibrazione sonora, a cui si accompagna un innalzamento del palato molle, occludente il nasofaringe. Essa si verifica normalmente per liberare le vie aeree da un accumulo di muco, dalla presenza di bolo alimentare che non prenda la via dell’esofago o dalla presenza di sostanze irritanti per la mucosa”. Detto in maniera più immediata, la tosse altro non è che un meccanismo fisiologico di difesa del nostro organismo perché grazie a essa sono espulsi tutti quegli agenti patogeni che rendono difficoltosa la normale attività respiratoria. Insomma, la tosse non va sottovalutata perché rappresenta un vero e proprio campanello d’allarme.

Da che cosa è causata la tosse?

Come abbiamo visto, la tosse non è una patologia in sé, ma il sintomo di altre patologie, più o meno gravi, la principale delle quali, nella stagione invernale, è un’infezione dell’apparato respiratorio causato da batteri e da virus. Ma essa può anche essere provocata da altre cause, come malattie (per esempio, l’asma e la tubercolosi), allergie e sostanze irritanti come il fumo o corpi estranei come la polvere.

Quanti tipi di tosse ci sono?

La tosse più essere di due tipi: secca o grassa. La prima, detta anche improduttiva o stizzosa, è provocata dall’irritazione delle mucose e si manifesta senza presenza di catarro, mentre la seconda, detta anche produttiva, si manifesta in genere dopo la tosse secca ed è il rimedio che l’organismo usa per rimuovere il muco o catarro che si è formato nelle vie respiratorie.

v
Come si cura la tosse?

I rimedi per le due tipologie di tosse sono differenti perché per trattare quella secca si utilizzano in genere i sedativi della tosse, mentre quella grassa richiede l’uso di mucolitici, che sciolgano il catarro e ne favoriscano l’espettorazione. Ma, naturalmente, il trattamento della tosse, come di qualsiasi altra patologia, non può risolversi sempre con un semplice fai-da-te farmacologico. NeoBorocillina, brand per il trattamento dei sintomi e delle patologie invernali, ha creato un’infografica nella quale vengono indicate non solo le vie per curare la tosse, ma anche e soprattutto quelle per prevenirla, che sono essenzialmente tre:
1) non fumare;
2) osservare le regole base d’igiene;
3) evitare sbalzi di temperatura.
L’attenzione in queste direzioni e una logica accortezza in presenza di persone affette da patologie alle vie respiratoria dovrebbero fornire una sufficiente garanzia. In modo da poter essere in forma anche quando le temperature scendono e – perché no? – da poter entrare tranquillamente in una sala cinematografica o in un teatro senza il timore di essere considerati disturbatori della quiete pubblica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.