RIFLESSI DI CINEMA

Credi nell’amore in età matura? “Juliet naked” è il film per te

di  | 
La lievità e l’ottimismo di questa pellicola, tratta dal romanzo "Tutta un’altra musica" di Nick Hornby e con un ottimo Ethan Hawke, fanno concludere che niente è impossibile, finché si ha la fortuna di essere vivi

 

JULIET NAKED TUTTA UN’ALTRA MUSICA

JULIET-NAKED

Regia  JESSE PERETZ
con ROSE BYRNE, ETHAN HAWKE, CHRIS O’DOWD
tratto dal romanzo di NICK HORNBY
Tutta un’altra musica (Edizioni Guanda, 2009)

3 stelle cinema______________________________________________________________

Leggerezza non necessariamente fa rima con superficialità e neppure dobbiamo sentirci in colpa se ogni tanto ci svaghiamo. Già, perché Juliet Naked è un film di pura evasione. Qua e là fin troppo leggero, ma con una sua simpatia che lo mette al riparo dalle critiche più severe. Poi, altro punto di forza, ritroviamo Ethan Hawke, attore da sempre scontroso e altalenante, in un ruolo cucito su misura per lui. E che probabilmente ha parecchi rimandi alla sua vita vera, star quasi bambino e poi di tutto un po’, nel prosieguo degli anni, con persino qualche punta in odore artista maudit.

Juliet_Naked_

Ecco, in breve, cosa racconta il film, ultimo fra i molti tratti dai romanzi di Nick Hornby. Annie, che lavora con poco entusiasmo alla biblioteca locale di una cittadina sulla costa inglese, e Duncan, docente universitario ossessionato dalla musica indie, portano avanti da anni una relazione senza infamia e senza lode. Tutti e due aspirerebbero a altro, lui si consola con la musica (e con qualche avventuretta), lei romanticamente sogna e cerca di difendersi dall’invadente passione del marito per Tucker Crowe, rocker di culto scomparso misteriosamente dalle scene 25 anni prima.

Juliet, Naked - recensione film

Ma un giorno succede qualcosa di inaspettato, perché proprio il mitico Tucker Crowe risponde a Annie, che aveva acidamente commentato un articolo nel blog dedicato dal marito all’irraggiungibile rocker.
Non c’è spoiler a rivelare che Tucker e Annie finiranno per incontrarsi e innamorarsi. Meno scontato il modo, perché quando non si è più giovani e la vita ci ha costruito intorno un bel po’ di storie, non si può ripartire come se niente fosse.

juliet_naked_ethan_hawke

Ethan Hawke, che fra parentesi interpreta benissimo tutti i brani musicali, è perfetto nel caratterizzare una rockstar in declino. Playboy mai pago, padre distratto, artista che non ha mai perso lo smalto ma spesso la serenità. In controluce, il delicato tentativo di Tucker e Annie di reinventarsi una vita mette in scena quello stesso desiderio che molti in età matura provano.

Juliet, Naked - recensione film 2

La lievità e l’ottimismo del film fanno concludere che niente è impossibile, finché si ha la fortuna di essere vivi.
Chi ama i romanzi di Nick Hornby (il film è tratto da Tutta un’altra musica, Guanda, 2009) ritroverà tutti i temi cari all’autore di Febbre a 90. Garbo, ironia, amore per la musica e lo sport, indulgenza sconfinata nei confronti di tutti i maschi Peter Pan e una passione circospetta verso un mondo femminile che per gli uomini conserva ancora un buon coefficiente di mistero.

GUARDA IL TRAILER

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.