ATTUALITA'

Per il suo Royal Wedding Eugenia da anatroccolo è diventata cigno

Video del giorno

di  | 
Nel giorno più importante la figlia di Sarah Ferguson è riuscita ad apparire una splendida sposa, risultando all’altezza delle cugine acquisite Kate e Meghan, elegantissime in prima fila, ma disposte a cederle la scena. Ecco la cronaca e i retroscena della cerimonia

 

 

E anche il secondo Royal Wedding dell’anno passa agli archivi, anzi alla storia dei matrimoni reali dei Windsor che hanno il potere ogni volta di interessare il pubblico più di ogni altro evento mondano. E’ vero che la sposa, Eugenia di York, 28enne figlia minore del principe Andrea e di Sarah Ferguson è una figura più di secondo piano rispetto ai cugini William e Harry, pur se in fondo figura anche lei, al nono posto, nella linea di successione al trono del Regno Unito.

eugenie-di-york

Embed from Getty Images

Però, alla fine il suo matrimonio col 32enne borghese Jack BrooksbankBrand Ambassador della casa produttrice di tequila fondata da George Clooney, non ha potuto passare inosservato, non foss’altro che per la presenza di tanti invitati famosi. Tra i quali le più attese erano, of course, le due cugine acquisite della sposa, Kate e Meghan, soprattutto per il desiderio di ammirare e mettere a confronto i rispettivi outfit. Ebbene, la Middleton ha sfoggiato un abito fucsia, firmato dal suo stilista preferito, Alexander McQueen, cappello con veletta di Philip Treacy, con scarpe e clutch coordinate, mentre la Markle ha puntato su un soprabito navy dal quale si intravedeva un vestito dello stesso colore, cappello discreto di Noel Stewart, clutch e scarpe stiletto tono su tono. E, restando alle donne della Royal Family, la madre della sposa, Sarah, ha puntato sul verde intenso, mentre la sorella maggiore Beatrice indossava un completo blu-viola elettrico e la regina Elisabetta su un completo azzurro ghiaccio. Mancava invece, ma si sapeva, Camilla, che aveva in programma la visita a due scuole in Scozia e non ha ritenuto opportuno rinviare l’impegno.

Embed from Getty Images

Ma ovviamente, come a ogni matrimonio che si rispetti, l’interesse era inevitabilmente concentrato sull’abito della sposa. Eugenia di York indossava un ampio vestito bianco firmato dal brand Peter Pilotto e creato dall’omonimo designer e dal suo socio Christopher De Vos, sotto le direttive della stessa principessa che ha dichiarato di voler lasciare scoperta la cicatrice sulla schiena (nella foto sotto) causata da un’operazione chirurgica alla colonna vertebrale subita all’età di 12 anni. Sul capo portava la tiara Greville Emerald Kokoshnik di brillanti e smeraldi e non, come si pensava alla vigilia, la tiara di York, regalata alla madre Sarah dalla regina Elisabetta per le nozze con il principe Andrea. Insomma, una splendida sposa, radiosa e dimagrita, che nel giorno più bello della sua vita si è presa la sua rivincita rispetto ai tempi in cui lei e la sorella Beatrice (che durante la cerimonia ha recitato un brano da Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald) erano chiamate “le sorellastre di Cenerentola”: oggi il brutto anatroccolo si è trasformato in cigno.

eugenie-york-kate-meghan-george-charlotte-645
Per quanto riguarda la cerimonia, che si è svolta nella Cappella di St. George, già teatro delle nozze di Harry e Meghan e che è stata introdotta dal corteo nuziale e dai paggetti George e Charlotte, anche Eugenia ha infranto il protocollo reale, tagliando fuori dalla promessa di matrimonio la formula arcaica I will obey, ossia “io ti ubbidirò”, così come aveva fatto Lady Diana, per prima, nel lontano 1981 col principe Carlo, e poi, recentemente, le sue nuore Kate e Meghan. Il rito molto solenne è stato accompagnato dalle apprezzatissime esecuzioni canore di Andrea Bocelli.

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Uno sguardo veloce agli invitati: erano presenti Naomi Campbell, Kate Moss, Liv Tayler, Demi Moore, Cara Delevingne, Ellie Goulding mentre si è notata l’assenza inaspettata di George Clooney e David Beckham. E a proposito del look delle signore, del quale parleremo più diffusamente in un prossimo servizio, tanti i colori pastello, nelle sfumaure del rosa e dell’azzurro. Pixie Geldof con un abito rosa ciclamino di voile griffato Celine PE 17, Ellie Goulding con un cocktail dress grigio-azzurro, Poppy Delevingne  romantica in tubino di pizzo e coat in pendant azzurro pastello e sua sorella Cara sorprendente in tuxedo tomboysh, cravattino e bombetta. Ma, come si diceva, ne parleremo più avanti.
E per finire un siparietto che ha avuto per protagonista Kate Middleton. La moglie di William ha rischiato l’incidente osé quando un improvviso colpo di vento le ha alzato leggermente la gonna già piuttosto corta, mostrando più di quello che è lecito, almeno per una futura regina d’Inghilterra. Peggio è andata alla tata dei suoi bambini della quale si è vista chiaramente la biancheria intima. Ma, almeno per oggi, gli sguardi dei presenti erano posati sulla sposa

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *