Beauty 50

Sai quali sono i 7 punti del corpo che rendono insicura una fifty?

di  | 
I dubbi sul proprio aspetto non sono solo un ricordo adolescenziale ma accompagnano le donne anche in età matura. Tante signore insoddisfatte del proprio fisico mirano a un ideale di bellezza che non sempre è realistico

 

La bellezza sta nell’imperfezione, ma troppo spesso ce ne dimentichiamo. E così, le insicurezze sul proprio aspetto fisico non sono soltanto un ricordo adolescenziale ma sovente accompagnano le donne anche in età matura. Tante donne, insoddisfatte del proprio aspetto fisico, mirano a un ideale di bellezza che non sempre è realistico.
I risultati di questa spasmodica ricerca della perfezione purtroppo si vedono. Non è raro incontrare belle signore che, non contente della propria avvenenza naturale, hanno cercato di cancellare i naturali segni del tempo o i piccoli difetti con qualche ritocco di troppo.
Non ci stancheremo mai di ripetere alle donne che la bellezza non è sinonimo di perfezione. Ma quali sono le parti del corpo che rendono più insicure le donne?

I 7 punti “delicati”

  1. GAMBE
  2. FIANCHI 
  3. PANCIA
  4. GLUTEI
  5. SENO
  6. NASO
  7. CAPELLI

1) Gambe

bellezza gambeLe gambe delle donne sono una “invenzione” moderna; un secolo infatti fa le nostre nonne e bisnonne non mostravano caviglie e polpacci (e tantomeno cosce) come facciamo noi oggi. Poi, negli Anni 30, il Trio Lescano fece furore con il motivetto Ma le gambe e in seguito le gemelle Kessler turbarono gli italiani con il Dadaumpa. Da quel momento in poi fu un’escalation di popolarità per le gambe, soprattutto con l’arrivo della minigonna. Da allora le donne non hanno smesso di crucciarsi per caviglie grosse, polpacci troppo sviluppati ecc… Ma le gambe non sono tutto. Se le vostre sono imperfette, non insistete a mostrarle: la moda vi permette di puntare su altro. Non ostinatevi a indossare la minigonna se avete le cosce abbondanti o la longuette se in mezzo alle vostre tibie può passare un treno!

2) Fianchi

bellezza fianchi

Osservando le opere d’arte del passato, dalle sculture classiche alla Primavera del Botticelli, qualcuna di voi penserà di essere nata nel secolo sbagliato. Donne floride, dalle forme morbide e dai fianchi larghissimi. Tutto il contrario di oggi, epoca in cui la moda propone donne magrissime e androgine.
Un tempo si credeva che le donne dai fianchi larghi fossero più fertili: non è così ma, non per questo, ora devono essere considerati un difetto. Anche in questo caso però, è meglio non cadere nel tranello della moda  che propone modelli immettibili per chi non è segaligna. Perché invece non ispirarsi a donne splendide, come Monica Bellucci, che delle proprie forme mediterranee hanno fatto un marchio di fabbrica?

3) Pancia

bellezza pancia-piatta

La pancia piatta è un ricordo di gioventù per molte donne, specialmente dopo le gravidanze e l’arrivo della menopausa. Il rilassamento cutaneo-muscolare e i cambiamenti ormonali, infatti, contribuiscono al gonfiore e all’accumulo di adipe nella zona addominale.
Il girovita scompare e la pancia non è più tonica. Potrebbe essere buona norma tenersi in forma con esercizi addominali e un regime alimentare sano, però talvolta non basta.
Meglio farsene una ragione e accettare il cambiamento, evitando di mettere l’ombelico in vista o di indossare maglie troppo attillate che creano l’effetto “salsiccia nel cellophane“. Non c’è bisogno di andare in giro con un premaman, basta una camicia morbida sbuffata dentro i pantaloni.

4) Glutei

bellezza glutei

Oggetto di culto, il fondoschiena è un punto del corpo molto erotico. Di bei glutei però se ne vedono pochi e, spesso, non sono naturali. Chi ha i fianchi molto larghi, generalmente, ha il fondoschiena piatto (è una conseguenza anatomica). Fanno eccezione alcune donne ispaniche, come Jennifer Lopez che sui glutei sporgenti ha costruito una carriera.
Se il vostro problema non riguarda la forma del fondoschiena ma le dimensioni, non preoccupatevi troppo. Dicono che l’abbondanza attiri sempre gli sguardi maschili e che i glutei siano l’alter ego dei seni.

5) Seno

bellezza-seno-invecchiamento

Troppo grande, troppo piccolo…ma davvero il seno perfetto deve poter stare dentro una coppa di champagne? Dipende dai gusti e, comunque, ore si usa di più il flute! Ogni seno ha il suo perché: un petto prosperoso è quanto di più femminile possa esistere al mondo, mentre un seno piccolo ha il vantaggio di rimanere sodo più a lungo. Con un “davanzale” procace alla Sofia Loren non avrete bisogno di imbottiture e sarete sempre sexy, con un seno adolescenziale alla Patty Pravo scivolerete dentro qualsiasi abito senza mai risultare volgari.

6) Naso

bellezza naso

Sono poche le donne soddisfatte del proprio naso, anche quando questo non è affatto brutto. Si tratta però di una parte del corpo talmente incisiva che non può passare mai inosservata.
Il volto però non è fatto soltanto dal naso, ci sono visi bellissimi con brutti nasi e visi poco attraenti con nasi perfetti.
Lady Diana per esempio, non aveva di certo un nasino alla francese eppure era considerata una donna di grande fascino e il suo viso è indimenticabile. Altre belle donne sono “portatrici sane” di nasi non perfetti, come la splendida e talentuosa Monica Vitti, oppure la sensuale Scarlett Johansson.

7) Capelli

bellezza capelli-

Le ricce li vogliono lisci, le lisce li vogliono ricci o almeno mossi. Nessuna di noi è mai contenta dei propri capelli e troppo spesso ci facciamo influenzare dalle mode.
Ogni capello però ha una sua natura che è giusto rispettare. Ogni tanto, si può giocare con lo styling ma è meglio scegliere un taglio adatto al proprio capello e non un’acconciatura che ci obblighi ad addomesticare, o addirittura domare, le nostre chiome.
Ricordate, signore: non esiste il brutto e il bello, solo il buon gusto e il rispetto verso se stesse.

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.