Belli capelli

Ecco come puoi prenderti cura dei tuoi capelli in estate

di  | 
Il caldo, il sole, l’acqua del mare o il cloro delle piscine possono provocare intenso stress alla chioma, rendendola secca e fragile. Per evitarlo è importante mettere in atto alcuni trucchetti a difesa del cuoio capelluto, nonché munirsi di prodotti in grado di proteggere e ristrutturare la capigliatura, donandole un aspetto sano e luminoso.

L’estate è arrivata e, nonostante la vicenda Coronavirus, la gente comincia a pensare alle vacanze, senza escludere tra le mete possibili il mare. Le restrizioni in atto non consentiranno probabilmente la stessa libertà di prima, ma questa stagione viene ugualmente associata all’avventura e alla movida, o comunque a un momento in cui godersi il meritato relax dopo aver lavorato duramente la restante parte dell’anno. Ma non è tutto perfetto come sembra: elementi come il calore, i raggi solari, l’acqua del mare o il cloro delle piscine possono provocare intenso stress ai capelli, rendendoli secchi e fragili.  Nei capelli tinti inoltre il colore può schiarirsi, indebolendo ulteriormente la chioma.  Per evitare questi inconvenienti è importante mettere in atto alcuni trucchetti per salvaguardare il cuoio capelluto, nonché munirsi di prodotti in grado di proteggere e ristrutturare la capigliatura, donandogli un aspetto sano e luminoso.

capelli estate

Quali sono gli effetti del sole sui capelli?

Ogni capello è costituito da diversi strati: la corteccia interna, in cui sono racchiuse le proteine e i pigmenti, e la cuticola che fa da involucro. Quest’ultima, se la chioma è sana, si presenta piatta, ma il calore del sole può provocare il sollevamento e l’apertura delle cuticole, permettendo ai raggi ultravioletti di penetrare nella corteccia, inaridendola. Il sole porta anche a ridurre l’elasticità della capigliatura, con il conseguente spezzarsi di essa. Oltre agli esiti appena citati, i raggi UV possono provocare un’ustione del cuoio capelluto, conducendo a un unico risultato, ovvero una cute rossa. Un trattamento a base di menta piperita è l’ideale per risolvere il problema dell’irritazione, stimolando allo stesso tempo i follicoli e aumentando la circolazione del sangue. Anche i prodotti a base di aloe vera sono perfetti per contrastare l’arrossamento del cuoio capelluto dovuto dall’esposizione al sole.

menta piperita capelli

Cura dell’alimentazione e altri accorgimenti per preservare la chioma

Prevenire è meglio che curare, per cui il primo aspetto da considerare per mantenere i capelli sani è l’alimentazione. L’assunzione di proteine è la base da seguire, in particolare tramite pesce e carni bianche, ma anche legumi. Le uova invece sono preziose per la loro capacità di conservare la lucentezza del cuoio capelluto. Per combattere l’invecchiamento dei capelli basta cibarsi di frutta secca, nella quale è contenuto il selenio. Alcuni alimenti hanno invece la funzione di rinforzanti, come le carote e le patate dolci.
Prima di partire per la vacanza, e anche successivamente, è consigliabile preparare la chioma con maschere nutrienti a base di olio di mandorle e olio d’oliva, da applicare dopo lo shampoo aiutandosi con una spazzola da massaggio, per evitare di infiammare la cute.

capelli 2

Sebbene ogni donna ricerchi lo styling perfetto, durante l’estate è meglio lasciare da parte phon, piastre e puntare su acconciature che consentano ai capelli di essere liberi e assumere forme naturali. Al già forte calore della stagione si andrebbe infatti a sommare un forte shock termico provocato da questi strumenti, i quali stresserebbe ulteriormente il cuoio capelluto. Asciugare la chioma all’aria aperta si rivela dunque la soluzione migliore: così facendo si scongiureranno problemi di aridità e secchezza. Nel caso in cui si volesse procedere comunque con l’asciugacapelli, è importante utilizzare termoprotettori che vadano a nutrire le punte e sigillino le cuticole. Per la messa in piega, si può puntare a delle acconciature come trecce o chignon morbidi, bloccandole con elastici non troppo stretti che altrimenti andrebbero a spezzare il capello. Raccogliere la chioma consente di lasciare la sua parte più fragile, ovvero le punte, al riparo dal sole. Anche un cappello di paglia o un foulard possono essere degli ottimi strumenti protettori, nonché estremamente chic da sfoggiare.

capelli foulard

Come trattare i capelli d’estate

In commercio si trovano diversi prodotti, come quelli di Feel Your Look, che consentono di difendere i capelli dal sole e da altri agenti come la salsedine o il cloro. Queste sostanze rendono il cuoio capelluto secco e crespo, per cui è essenziale dotarsi di spray per capelli in grado di rivitalizzarli e proteggerli da una lunga esposizione sotto i raggi ultravioletti. La prima cosa da fare subito dopo aver fatto il bagno in mare è lavare via l’acqua salata con acqua dolce, dopodiché si applica il prodotto e lo si distribuisce in maniera uniforme con l’aiuto del pettine, mentre le punte andranno massaggiate con le dita, essendo questa una zona raggiunta da dosi minori della sostanza rispetto alle radici. È importante che la chioma non resti mai completamente asciutta quando si prende il sole, altrimenti il rischio di rovinarla sarebbe dietro l’angolo. Nella fase di lavaggio soprattutto chi ha i capelli tinti dovrà utilizzare uno shampoo ricco di vitamine, che produca poca schiuma, al quale seguirà l’apposizione di un balsamo in grado di preservare la cuticola protettiva intorno ai fusti dagli eventi atmosferici e dai danni chimici. La maschera invece si rivela uno strumento fondamentale per il nutrimento della capigliatura, indicata soprattutto se è molto danneggiata: va posizionata sulle ciocche e lasciata agire per una decina di minuti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.