STILE DI VITA

Ecco le 5 nuove regole dell’uomo galante secondo noi signore fifty

di  | 
Non sempre l'idea di cavalleria maschile corrisponde a quella femminile, ma una cosa è certa: non si tratta più di comportamenti di facciata come nell'Ottocento, ma anche, e soprattutto, di contenuti. Perché le donne hanno maturato indipendenza e consapevolezza delle proprie esigenze

 

Parafrasando il titolo di un famoso film con Mel Gibson What Women Want ci chiediamo: che cosa vogliono le donne (dagli uomini)? Ovviamente desiderano un uomo galante, ma non sempre l’idea di cavalleria maschile corrisponde a quella femminile. Non siamo più nell’800 e la galanteria deve esser non solo di facciata ma anche, e soprattutto, di contenuti.

Le 5 nuove regole dell’uomo galante 2.0

  1. Non deve considerare la donna un essere debole e vezzoso
  2. Deve apprezzare la diversità della donna come un valore aggiunto 
  3. Deve coinvolgerla nella conversazione senza essere supponente
  4. Non deve fare apprezzamenti volgari su altre donne
  5. Non deve “censurare” il suo abbigliamento per gelosia

uomo galante charlie chaplin

1) La donna non è debole né vezzosa

Essere femminili non significa sospirare e svenire in continuazione. Nell’Ottocento le signore perdevano i sensi quando allacciavano il corsetto troppo stretto, non perché erano sceme. Quindi, un uomo che considera la donna una creatura debole, impressionabile e vezzosa si è perso qualche passaggio.
Non è necessario che l’uomo ordini al ristorante per la propria compagna, dato che costei è perfettamente in grado di farlo da sola. Non serve che la sostenga mentre attraversa la strada o l’aiuti a salire in macchina, perché non indossiamo più ingombranti crinoline che c’impediscono nei movimenti. Queste attenzioni non corrispondono ad alcuna forma di galanteria e si riservano solamente alle persone anziane o agli infermi.
E’ gradito invece che l’uomo ci apra la porta, o la portiera della macchina, visto che noi signore abbiamo spesso la mano impegnata dalla borsetta, ma per il resto possiamo fa da sole.

uomo galante portiera auto

2) Uomini e donne sono diversi: che scoperta!

La diversità è un valore aggiunto ma non sempre lo si accetta, figuriamoci quando si tratta di Marte e Venere, cioè uomini e donne. Che le signore abbiano una mentalità e un modo di relazionarsi molto diverso da quello maschile non è la scoperta del secolo. Eppure si ironizza ancora molto facilmente su queste diversità. Noi donne apprezziamo certe qualità tipicamente maschili, come la capacità di essere pragmatici, lo spirito goliardico e il gioco di squadra che s’instaurano tra uomini, e altre caratteristiche positive dell’anticamente detto “sesso forte”. Se un uomo è davvero un uomo sa, a sua volta, considerare affascinanti le numerose qualità femminili che, ovviamente conosciamo, e non serve elencare in questa sede.

3) Mr. So Tutto Io

Non c’è niente di peggio di un uomo tuttologo, cioè che pensa di sapere ogni cosa e di essere titolato a istruire la propria partner su qualsiasi argomento. Questi personaggi si stupiscono quando una signora rifiuta di attingere al loro pozzo di scienza e non considerano la possibilità che la poverina si stia annoiando terribilmente.
Una conversazione galante è fatta di scambi equilibrati e aperti, in cui nessuno sale in cattedra e dove la donna accoglie il punto di vista maschile e l’uomo quello femminile.
L’uomo, inoltre, non deve pensare ci siano argomenti “inadatti al gentil sesso”. Molte donne s’intendono di calcio e motori più di tanti signori. Non se ne abbiano a male quest’ultimi.

uomo galante

4) Giù la cresta

Non è una questione d’invidia, ma a nessuna donna fa piacere sentire apprezzamenti pesanti su una propria simile. I commenti da osteria sulle donne sono da evitare in presenza di una signora. Così come gli sguardi lunghi e le occhiate sono imbarazzanti e avvilenti per chi si trova al fianco del “guardone”. Non è una questione di gelosia e insicurezza da parte di alcune donne nei confronti di altre, si tratta di semplice rispetto ed educazione.

5) Uomini, siate orgogliosi, non gelosi delle vostre donne

Ci sono uomini che considerano la donna come una proprietà e, tanto quanto guarderebbero male un vicino di casa che spia dalla finestra il loro giardino, fulminano chiunque si avvicini alla propria compagna. Non contenti di ciò, impongono alla donna abiti casti e accollati, censurano pantaloni attillati,  gonne corte e tacchi. Fermo restando che la volgarità non piace a nessuno, un uomo non deve mai tarpare la femminilità della propria partner per gelosia immotivata, per insicurezza e possessività.
Un uomo galante, anzi, apprezza la bellezza della propria compagna e ne è sempre orgoglioso.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.