CELEBRITA'

Metti in pratica anche tu gli 8 segreti di bellezza di Marilyn

di  | 
Quella che viene definita la "beauty routine" della Monroe è applicabile da tutte le donne e comprende alcuni accorgimenti di make up, di alimentazione e di esercizio fisico. Ma anche un po' di... bizzarria

 

Tanto e troppo si è detto su colei che più di ogni altra rappresenta l’icona femminile per eccellenza. Dolce, soave, ammaliante, meravigliosa Marilyn. Di lei è stato scritto e detto di tutto, sui suoi amori, sui suoi film e sulla sua morte. Che dal 5 agosto 1962 rimane un mistero. 1 metro e 67 di altezza, capelli biondo platino, le morbide curve al posto giusto e quarta misura di reggiseno: Marilyn seppe valorizzare tutto questo e divenne in fretta un concentrato di stile, femminilità e sex appeal, che affascinò non solo il pubblico maschile ma anche quello femminile.

marilyn-beauty routine make up

Eppure, anche se sembra impossibile, qualcosa non è ancora stato detto. Stiamo parlando della beauty routine di colei che prima di diventare Marilyn Monroe era semplicemente Norma Jean. 
Una beauty routine che anche noi signore possimo mettere in pratica ogni giorno. Per sentire Marilyn un po’ più donna e meno mito.
Ecco dunque i 5 segreti di bellezza di Marilyn Monroe:

1) Mai uscire senza rossetto

marilyn beauty routine lipstick

“Una signora non esce mai di casa senza il rossetto” fu uno degli insegnamenti di mia nonna. Marilyn lo sapeva bene e fece delle sue labbra uno dei focus del suo make up. Prediligeva lipstick rossi e per ottenere quell’effetto bagnato che tanto le piaceva (i lipgloss li avrebbero inventati dopo), aveva trovato una soluzione assolutamente personale, mischiando al rossetto della vaselina e della cera d’api.

2) Indossare il profumo

Marylin Monroe beauty routine

Per Marilyn il profumo non era solo una fragranza ma l’espressione del suo essere. Le famose due gocce di Chanel N.5 che indossava come unico indumento notturno, regalarono fama a uno dei profumi che divenne iconico quanto la sua testimonial. Ma dietro l’intelligente ironia con cui l’attrice rispondeva alle domande più imbarazzanti (Cosa indossa per andare a letto?) si nascondeva la fragilità di una donna, che amava non solo quel profumo francese, ma tutte le fragranze dolci, femminili e opulente. Proprio come lei.

3) Prevenire le rughe

beauty routine MM

Purtroppo non arrivò mai all’età delle rughe, ma negli ultimi anni della sua vita, non poteva accettare il pensiero che sul suo viso potessero comparire. Motivo per cui, ogni sera prima di coricarsi, era solita passare una spazzola dalle morbidissime setole sul volto. Frequentò inoltre, con regolarità, il più celebre visagista di Hollywood. Quel Victor Laszlo, fondatore del celebre salone di bellezza sulla Fifth Avenue, dove Marilyn si recava ogni settimana per sottoporsi a trattamenti e fare incetta di prodotti cosmetici, ancora oggi tra i più venduti.

4)  Puntare sul blonde power

marilyn coiffeur

Benchè fosse nata castana, a 19 anni Marilyn capì che il primo passo per esprimere appieno la sua personalità, era quello di cambiare il colore dei capelli. Emmelline Snively, direttrice della Blue Book Modeling Agency per cui la giovane Norma Jane lavorava, le consigliò di tingerli di biondo. Marilyn accolse subito il suggerimento e riuscì a creare quella tonalità di bondo che passò alla storia come “Biondo Marilyn”. La tonalità chiara e luminosa, metteva in risalto il suo incarnato di porcellana e in breve tempo fu imitato da altre dive dell’epoca e divenne il colore più richiesto di tutti i Coiffeur degli Stati Uniti. Così come il suo taglio, opera di Kenneth Battelle (con lei nella foto), uno dei più celebri hair stylist hollywoodiani che creò anche il famoso look di Jaqueline Kennedy e che mise in vendita 35 capelli di Marilyn, acquistati per 16mila e cinquecento dollari sul sito di aste online Moments in Time.

5) Tenersi in forma

marilyn-monroe-ginnastica

Per mantenersi in forma, Marilyn non rinunciava mai ai suoi dieci minuti di ginnastica quotidiana. Troppo famosa per frequentare una palestra, svolgeva gli esercizi nel salotto di casa che aveva attrezzato con una panca dove sollevava 3 kg di pesi, che alternava alla ginnastica a corpo libero. E jogging ogni mattina all’alba, quando la città era ancora addormantata e nessuno poteva riconoscerla mentre correva libera tra le strade di Los Angeles.

6)  Usare la crema Nivea

marilyn-monroe-1951- crema

Ebbene sì, Marilyn ne consumava interi barattoli. Non amava il caffè e dunque per svegliarsi aveva escogitato un metodo tutto suo: due docce ogni mattina, una calda e una fredda. Poi massaggiava sulla pelle un’importante quantità della celebre crema italiana che idratava alla perfezione la sua pelle che diceva avere una texture molto secca.

7) Non rinunciare mai al mascara  

beauty routine mascara marilyn19

«Non piangere mai per un uomo, ti si sbava il trucco…. E il mio mascara vale più di uno stupido maschio». Non c’è dunque da stupirsi se la bionda attrice non usciva mai di casa senza prima essersi data almeno un paio di passate di mascara. Ma i suoi occhi blu oceano non venivano messi in risalto solo dal mascara ma anche dalle sopracciglia sempre perfettamente disegnate e dall’eye liner, di cui in quell’epoca non si poteva fare a meno.

8) Adottare una routine alimentare… bizzarra

marilyn champagna

E’ il minimo che si possa dire, visto che Marilyn seguiva una dieta del tutto particolare e molto personale. A colazione era solita bere del latte caldo, mangiare due uova crude e un preparato multivitaminico, mentre a cena mangiava carne (manzo, fegato o agnello), carote crude e un dessert. Niente pranzo: per Marilyn non esiteva. Così come il caffè, di cui non sopportava nemmeno l’odore, e che decise di sostituire con lo Champagne. Per Marilyn ogni momento era quello perfetto per “une coupe”.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.