STILE DI VITA

Se tu ti ritrovassi all’improvviso single, che donna diventeresti?

Video del giorno

di  | 
Anche attorno ai 50 anni può capitare di vedere finire una relazione nella quale si era creduto e di non avere più un partner. In questa situazione le signore spaiate si dividono, in base al loro atteggiamento verso il futuro, in sei categorie. Più una settima: quella che scopre di stare meglio da sola

 

Anche attorno ai fifty, può capitare – e lo sappiamo – di ritrovarsi improvvisamente di nuovo single. Ma non tutte le donne reagiscono allo stesso modo di fronte alla fine di una relazione, e non tutte vivono allo stesso modo la loro nuova condizione.  In particolare, i tipi di donne senza partner si potrebbero riassumere in sei categorie.

Le sei categorie di donna single

single woman

  • LA LIBERTARIA: solitamente è una donna appena uscita da una relazione tossica, ragion per cui è estremamente calma e stabile. Non è necessariamente alla ricerca di un nuovo partner.
  • L’INCASINATA: anche questo tipo di donna ha appena concluso una relazione. Ma molto probabilmente non è stata una sua scelta. Trascorre le sue serate tra bar e locali e posta continuamente selfie su Instagram.
  • LA COLLEZIONISTA: continua a cercare incontri con gli uomini ai quali dà appuntamento in maniera seriale nella speranza di incontrare quello giusto. Ma più persevera, più le cose vanno in modo diverso da come le aveva immaginate.
  • LA CONNESSA: vive perennemente online non avrebbe mai il coraggio di avvicinarsi a un uomo carino per strada, e trascorre le sue giornate cercando la foto perfetta per il suo profiloPerché di questi tempi un marito si trova solo sul web.
  • L’IRRIDUCIBILE: non ha una relazione da molto tempo, e questa cosa non riesce ad andarle giù. Dice alle persone di aver smesso di correre dietro agli uomini, ma in segreto passa in rassegna riviste di abiti da sposa e cataloghi di anelli di fidanzamento.
  • LA PANTOFOLAIA: le sue relazioni non sono state un gran successo e, dopo averi tentativi andati male, ha imparato a farsi compagnia da sola. Trascorre gran parte delle sue serate in casa, ordinando cibo dal cinese e collezionando serie Tv rigorosamente in pigiama.

single bridget jones
Generalizzare non è mai un bene, ma in tutte le donne c’è una piccola parte di almeno una di queste categorie. Riconoscersi in una, o in più di una di esse, è già un buon punto di partenza per riorganizzare la propria vita. O magari per rendersi conto che, alla fin fine, single è meglio.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *