RIFLESSI DI CINEMA

Amerete Gloria Bell perché in lei riconoscerete la fifty che c’è in voi

di  | 
Julianne Moore è una donna tra i 50 e i 60, con gli amori, le debolezze, i tentennamenti, gli errori e soprattutto quell’attaccamento alla vita che rimane, nonostante il passare degli anni e anzi la rende più interessante

 

Gloria Bell

gloria bell locandina

Regia di SEBASTIÁN LELIO
con JULIANNE MOORE e JOHN TURTURRO

4 stelle ok_______________________________________________________________

Che meraviglia percepire la passione quando si guarda un film. Qui la passione la trasmette la protagonista, Julianne Moore, meravigliosa, bravissima e così immedesimata nel personaggio da averlo voluto farlo suo a tutti i costi: Gloria Bell è infatti il remake americano di Gloria, film cileno del 2013, premiatissimo. La Moore ha chiamato lo stesso regista e si è fatta carico anche della produzione.

gloria_bell_

Il film è tutto e solo Gloria, più vicina ai 60 che ai 50, e ne segue gli amori, le debolezze, i tentennamenti, gli errori e soprattutto quell’attaccamento alla vita che rimane, nonostante il passare degli anni e anzi forse ancora più fiammeggiante e spiazzante nella sua potenza da farci vacillare e la terra manca da sotto i piedi. Che fare allora? Si galleggia nel vuoto ma si fa di tutto per non perdersi. Qualche volta ci si riesce, qualche altra no.

Gloria-Bell-film

Gloria vive a Los Angeles, ha un lavoro non male e qualche buona amica. Un ex marito risposato con cui divide ricordi mai cancellati, due figli amatissimi e ormai adulti, con le loro vite. La voglia di non perdere nessuno è forte, l’stinto di accudimento pure. Assieme all’idea di far andare il mondo nel modo giusto (il suo), ma altrettanto forte è la consapevolezza che ciascuno abbia la propria vita.

gloria-bell-2
Le giornate di Gloria sono piene e anche allegre, il cuore un po’ meno. Si consola frequentando un club per single, balla e le piace molto, incontra uomini, e non le dispiace. Di solito non li regge più di qualche notte. E non è neppure male, perché il sesso può dar piacere anche così. Poi, poi, l’imprevisto. All’orizzonte appare Arnold (ma vogliamo dirlo quanto è bravo John Turturro?), divorziato come lei, impacciato quanto basta, con una gran voglia di credere ancora nell’amore, ma i cascami del passato gli stanno incollati addosso. Alle spalle ha una ex moglie e due figlie e tutti i rancori e le rivendicazioni che la fine di un matrimonio si trascina.

Gloria-Bell3
Inutile starci a girare intorno, quando gli anni sono più di 50, ogni storia non può edificarsi su una tabula rasa, ma deve fare i conti con tutto quello che è stato e che fa parte di noi. E se anche quelle porte le abbiamo chiuse, cancellarle è impossibile, qualche strascico e parecchi vincoli sono lì, comunque, a strattonarci da una parte e dall’altra.

gloria-bell-2
Il film racconta tutto questo, con una sincerità disarmante e a tratti crudele. Racconta di quel sentirsi lacerata fra la voglia irrazionale di crederci ancora e la razionalità che porta invece a costruire muri di difese.
Eppure non ti arrendi e quella nuova storia che sembra la più bella e che ti dici, eccola è l’ultima, ma è quella giusta! Vorresti gestirla al meglio, non ripetere i mille errori che, lo sai bene, hai fatto negli anni passati. Di buone intenzioni sono lastricate le strade dell’inferno, e anche questo lo sai. Però sei lì, pronta a crederci, a innamorarti, a lasciarti andare e essere felice.

gloria-bell-22
Gloria sente nella carne la passione di Arnold, quell’uomo le piace, si abbandona e poi si spaventa. Si irrita per i limiti che la vita e quei famosi cascami fan cadere sul loro cammino. Cerca di passarci sopra non ci riesce, si arrabbia più del dovuto, fa i conti con la passione nascente e col furore. Con quell’ansia del tempo che ti scivola fra le dita, con quel dire non essere impulsiva, media, è l’ultima vera occasione di bellezza e di amore. E non sai come andrà a finire, divisa fra l’attrazione malata per l’autodistruzione e l’illusione di un destino benevolo.

gloria-bell-film-2019
Tutto questo il film lo racconta con una verità e una lucidità rare. E noi siamo lì, in platea, a fare il tifo per Gloria, a piangere e a ridere con lei. Ma qual è la strada giusta in amore e nella vita? Rassegnarsi a capire un uomo o ballare da sole?
Be’, devo aggiungere altro: andate a vederlo!

GUARDA IL TRAILER

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.