ATTUALITA'

“Non volete essere violentate? Evitate rossetto e tacchi a spillo”

di  | 
E' la vergognosa affermazione rilasciata dal fotografo Oliviero Toscani che ha deciso di dare il suo sconsiderato apporto al dibattito su stupri e femminicidi. Ma non c'era da aspettarsi di meglio da uno che in passato ha già definito le donne "tutte schifose" e "bestie da sesso"

Pare che ciclicamnete, gli uomini in età da andropausa, non possano fare a meno di uscirsene con esternazioni (peraltro non richieste) sul mondo femminile. Ha cominciato lo pseudo scrittore francese Yann Moix, poi è stata la volta dello pseudo cuoco Gianfranco Vissani e adesso è arrivato il turno di Oliviero Toscani. Il fotografo ha pensato bene fosse necessario esprimere il proprio parere suli femminicidio e ha sputato la sua sentenza: Volete evitare stupratori e assassini? Via i tacchi e il trucco. E come se non bastasse, tra le dichiarazioni rilasciate all’Adnkronos, ha rincarato la dose aggiungendo: Le donne devono essere più sobrie, dare importanza all’essere più che al sembrare, solo così si possono evitare altri casi di femminicidio. Ma non finisce qui, Toscani ha pensato bene fosse necessario argomentare ulteriormente le sue già terribili affermazioni e ha proseguito dichiarando: Le donne non si devono truccare, mettersi il rossetto, devono volersi bene per quello che sono. Serve un ruolo più serio delle donne. La smettano di dover sempre sedurre, altrimenti finiranno per sedurre solo maniaci e i violenti. Ormai i tacchi sono inversamente proporzionali all’intelligenza, è un vero disastro. Sono tutte rifatte, con labbra che sembrano canotti e nasini tutti uguali. Se avessi una moglie come quelle donne lì sarei molto in crisi”.

oliviero toscani 2

Vergogna!

Ora, pur partendo dal presupposto che il fotografo in questione ha costruito la sua carriera più che sulle sue doti artistiche su quelle provocatorie, queste sue affermazioni sono oltraggiose! Non sono solo estremamente maschiliste, insulse e retrogade, ma anche molto offensive! Un insieme di parole superficiali buttate a caso, giusto per far parlare di sè! E come vedete ci è riuscito, perchè anche noi siamo qui a parlarne. Ma se lo facciamo è perchè il tema del femminicidio e la violenza sulle donne, non è un argomento da sottovalutare. E’ una piaga devastante che affligge il mondo intero. Negli ultimi anni, nonostante si sia cercato di frenare questo massacro attraverso leggi e campagne di sensibilizzazione, il numero di femminicidi nel mondo è aumentato sproporzionatamente, ed è tutt’ora senza controllo.

Ora, pensate quanti malededetti stupratori, maniaci e violentatori si sentiranno autorizzati e legittimati a compiere le loro violenze, grazie alle parole di Toscani? E pensate come si possono sentire tutte quelle donne che sono vittime di violenze e abusi, che sempre grazie alle sue parole, sono diventate improvvisamente colpevoli! Pensiamo a come ci sentiamo noi donne, che abbiamo tutto il diritto di vederci più belle, che sia con un rossetto o un paio di tacchi. Mi si rivoltano le budella e mi sale il sangue al cervello! E sia ben chiaro, da sempre sostengo la sostanza e non l’apparenza, ma un rossetto e un paio di tacchi di certo non escludono lo spessore morale di una donna. Non ne mettono in discussione i suoi valori e tanto meno sono il mezzo per giustifcare le violenze!  Nessuno dovrebbe permettersi nemmeno di pensare simile nefandezze! Ancora meno uno come Toscani, che le donne le ha sempre mercificate. Vi ricordate, per esempio, il calendario 2011 con le 12 vulve in primo piano? Ebbene sì, è opera sua! Ed è proprio lo stesso uomo che adesso afferma anche di essere d’accordo con quanto detto dal Presidente della Camera, Laura Boldrini, che ha chiesto lo stop dell’uso del corpo femminile nelle pubblicità.

oliviero toscani 3

Oliviero Toscani e Vittorio Sgarbi alla presentazione del calendario 2011

E’ pure recidivo

In ogni caso, Toscani non è nuovo ad affermazioni del genere. Già qualche tempo fa, in un’intervista aveva rilasciato pesanti dichiarazioni sulla donna in merito a un cartellone pubblicitario del marchio Silvian Heach, ad opera del fotografo Terry Richardson, in cui compare una ragazza di schiena che alzando la gonna mostra il sedere. Quella volta al giornalista de Il secolo XIX aveva sentenziato: Sono le donne le prime a fare schifo!. Un’altra volta ancora, invece, per sottolineare il fatto che le donne puntano più alla bellezza che all’intelligenza, aveva attaccato i contenuti delle riviste femminili, la futilità degli argomenti trattati, molto spesso sessocentrici, commentando: Siete bestie da sesso”e aggiungendo “Mi fate schifo. Siete tutte troie”.
Ecco, a un essere del genere di cose da dire ne avrei molte ma rischierei di diventare volgare e quindi abbassarmi al suo livello. Dunque non lo farò, perchè sono una Donna, sì con la D maiuscola come tutte le Donne. E come tutte noi, valgo molto di più delle parole di un essere simile.

 

 

 

3 Comments

  1. Gina

    9 Febbraio 2020 at 9:22 am

    Toscani e Vissani vanno isolati….socialmente e lavorativamente. Nessuno deve dare loro modo di fare parte della collettività. Esseri beceri e inutili. Devono ricordarsi che se esistono e grazie a una donna che li ha portati in grembo e li ha partoriti. Vissani davanti ai media si concentra per parlare a modo e darsi un tono…abitualmente in assenza di telecamere seguita ad essere molto maschilista arrogante e porco! Provassero a fotografarsi insieme magari nudi al mare e commentassero la loro foto. Ne avrebbero da dire… E sono fin troppo gentile! Cari signori sinistri quint’essenza dell’inutilità umana

  2. Giulia

    9 Febbraio 2020 at 10:44 pm

    Oliviero Toscani spero che tu finisca sotto un camion. La societa’ con le tue foto e con i tuoi commenti di m…si puo’ solo pulire il c…sfigato!!!

  3. Claudia

    12 Febbraio 2020 at 2:09 am

    Ci sono tanti giovani fotografi bravissimi che se ne stanno a casa. Ci sono tanti giovani fotografi che sanno fare splendide foto senza sfruttare il corpo femminile. Ma perché tanto spazio per tanti anni a gente così. Perché dobbiamo essere afflitti da questi “maestri autoriferiti? Perché dobbiamo venerarli? Perché non lasciare spazio a chi ha cose nuove da dire e magari pure i piedi per terra perché deve e mantenere una famiglia? La violenza nasce dall’ignoranza e dalla subcultura. A volte non quella della strada, ma quella che sotto mentite spoglie impera dove meno te l aspetti. La violenza che serpeggia proprio nel mondo intellettuale che dovrebbe invece fornirci nuove energie. Cosa fa questo mondo invece? Regredisce e sputa sentenze volgari. Con quale coraggio possiamo farci rappresenta re da questo gotha di personaghi isterici?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.