Pensa alla salute

Dimmi cosa mangi e ti dirò qual è la dieta per la tua personalità

Video del giorno

di  | 
La nutrizionista Tiziana Stallone ha messo a punto un percorso alimentare basato sul profilo psicologico della persona, che non tiene conto soltanto delle calorie, della glicemia e del colesterolo, ma anche del suo stile di vita

 

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei: arriva la dieta della personalità! Si tratta di un percorso studiato in base ai gusti alimentari di ognuna di noi. Se non funziona così…
Tutte le diete sono destinate a fallire se non vengono seguite con costanza. Sicuramente “l’antipatia” della dieta è proprio la chiave del suo insuccesso: a nessuno piace fare sacrifici e privarsi dei piaceri della vita. Uno di questi è  il cibo, soprattutto per noi italiane.

IL PROFILO PSICOLOGICO

dieta psicologica 1

La nutrizionista Tiziana Stallone ha messo a punto una dieta basata sul profilo psicologico della persona. Quindi il regime alimentare non tiene conto soltanto delle calorie, della glicemia e del colesterolo, ma anche della personalità, dei gusti e delle abitudini alimentari. I sacrifici estremi, infatti, sono difficili da perseguire e ci fanno scoraggiare velocemente. Una dieta affine alle nostre inclinazioni ci metterà a nostro agio, sarà meno forzata e più facile da mantenere.
Vediamo dunque quali sono i profili psicologici individuati dalla nutrizionista.

LA MANGIATRCE MALINCONICA

Queste signore mangiano per gratificarsi, coccolarsi e confortarsi. Fanno frequenti spuntini dai quali traggono molto piacere. Se diamo loro un gambo di sedano da sgranocchiare come snack, si deprimeranno ancor di più e alla prima occasione si butteranno sulla vaschetta di gelato al cioccolato.

dieta psicologica-2
Per loro bisogna quindi pensare a stuzzichini salutari ma gustosi, come mandorle, nocciole e noci. Alla sera potranno concedersi una tazza di latte e cacao. Il latte ha alti valori nutrizionali e concilia il sonno, il cacao invece è un antiossidante naturale e contiene sostanze che agiscono sull’umore, regalando un momento di vera goduria.

LA MANGIATRICE COMPULSIVA

Se appartenete a questa categoria, non offenderti, siete davvero senza fondo! Le compulsive mangiano per fame nervosa e non ne hanno mai abbastanza. Nel loro caso bisogna agire sulla sazietà. La nutrizionista consiglia primi piatti in brodo, consommè, minestre, passati di verdura, vellutate e potage.

nutrizionista-dieta
Queste pietanze donano subito un senso di appagamento, senza bisogno di riempirsi come oche da foie gras! Consigliato anche l’utilizzo di spezie e peperoncino: il gusto piccante é uno shock per le papille gustative e soddisfa velocemente il palato.

LA MANGIATRICE EDONISTA

Se le signore della categoria precedente sono delle idrovore, voi invece avete un profilo psicologico da snob! Le mangiatrici edoniste rappresentano le estete del cibo, esigenti e pretenziose come gourmet.
Dato che nel vostro caso la qualità è più importante della quantità, possiamo togliere gli spuntini e lavorare su tre pasti al giorno.

crostini-con-uovo-e-caviale-725x545
Porzioni piccole ma studiate come opere d’arte, ingredienti sfiziosi e di altissima qualità.
Se il conto in banca lo consente, non sarà difficile seguire questa lussuosa dieta.

LA MANGIATRICE SOCIALE

Regine dei banchetti, delle cene sociali, dei pranzi nuziali e dei cocktail party, queste mangiatrici trangugiano senza neanche guardare cos’hanno nel piatto. Impegnate nella conversazione e nelle relazioni pubbliche, passano da una fetta di salame a una di torta, per poi piangere lacrime da coccodrillo fino alla prossima festa.

nutrizionista-dieta-centrifugati
La loro dieta è quella più tradizionale: molta acqua, tisane detox e centrifugati per compensare i cibi troppo salati sempre presenti nei buffet (patatine, affettati e formaggi), verdura e pesce a volontà. Di carboidrati ne assumeranno a sufficienza durante il prossimo evento, a cui di sicuro non rinunceranno!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *