STILE DI VITA

Ecco 5 motivi per cui il tuo uomo non ti chiede più di fare l’amore

di  | 
Capita, specie quando si sta insieme da tanti anni, di accorgersi che il partner non cerca più il rapporto intimo con la frequenza e la passione di prima. E' il calo del desiderio sessuale o della libido, le cui origini possono essere diverse. Scoprirle è la prima strada per recuperare il tempo perduto

 

Purtroppo a volte capita, specie quando si sta insieme a un uomo da tanti anni, e i fifty sono l’età più critica in questo senso. Succede di accorgersi che il proprio partner non vuole più fare l’amore o comunque non lo chiede più con la frequenza e la passione di un tempo. Ci si trova davanti al classico
calo del desiderio sessuale o della libido, problematica che può dipendere da numerose motivazioni, fisiche o psicologiche, e può colpire indifferentemente sia gli uomini sia le donne. Ci sono diverse ragioni che provocano questa reazione: ecco le più comuni.

donna-depressa-amore

 La routine è il nemico numero uno 

  1. La routine Il calo del desiderio in una coppia è fisiologico: all’inizio c’è più voglia di intimità, e spesso, nelle fasi iniziali della vita di coppia, non si riesce a stare lontani l’uno dall’altra o a togliersi le mani di dosso. Anche se tutti, sulla base dell’esperienza universale, sostengono che non durerà e che non sarà così per sempre, chi fa parte di una coppia è portato a pensare che la situazione rimarrà così e quindi, quando arriva il momento in cui il desiderio  diminuisce, ci si preoccupa e ci si pongono domande angoscianti: “Si sarà stancato di me? Avrà un’altra?”.  Ma la risposta è molto meno traumatica:  la coppia è entrata in una seconda fase, basata più sulla condivisione quotidiana e meno sui momenti di passione.
  2. I problemi esterni alla coppia Può capitare che il partner stia attraversando un momento difficile, con problematiche legate al lavoro o alla situazione economica. Anche se le tensioni non sono legate alla vita di coppia e riguardano solo uno dei partner,  è normale che il desiderio venga meno, soprattutto perché la componente psicologica nel sesso è molto forte.
  3. I problemi di natura fisica  A volte, specie dopo i 50, il problema è a livello fisico, e si lega a uno o a più episodi ripetuti (per esempio, un orgasmo difficile, una difficoltà erettile o una eiaculazione precoce)dopo i quali il partenr pensa di non essere all’altezza e, specialmente quando il problema è legato all’uomo, teme di deludere. Si può trattare anche di un problema ormonale legato a una diminuzione del testosterone, l’ormone steroideo prodotto dai testicoli nell’uomo, ma presente anche nelle ovaie, che interviene, nello specifico, sulle funzioni sessuali, quindi sul desiderio e sulla capacità di erezione. Ma spesso basta eseguire un controllo dal medico e seguire alcuni suggerimenti per ritornare a una condizione di normalità.
  4. Le tensioni nella coppia Una volta escluse le cause fisiche, è possibile che si tratti di un momento difficile a livello psicologico all’interno della coppia, senza che nessuno dei due partner abbia responsabilità specifiche. In questo caso bisogna individuare il problema e provare a risolverlo, magari insieme ad uno specialista. La poca intesa sessuale, può essere anche un segnale della presenza di rancore o di tensioni dovute a un litigio, che magari uno dei due considera acqua passata ma l’altro no. Tutte le emozioni negative si ripercuotono sicuramente anche tra le lenzuola e influiscono sulla scomparsa del desiderio sessuale.amore crisi parto
  5. I figli Dopo l’arrivo di un bambino è normale che si riduca la componente erotico-romantica e di complicità, in favore di una solidarietà finalizzata all’accudimento e alla crescita della prole. Per alcuni uomini, inoltre, l’aver assistito al parto può aver costituito un trauma e un’esperienza inibente dal punto di vista sessuale. Ma i figli influenzano la vita sessuale dei genitori anche quando sono più grandi, sia dal punto di vista psicologico, sia da quello ambientale. Perché si sa che l’adolescenza provoca terremoti in famiglia e a volte dopo una giornata di tensioni e litigi con un figlio risulta difficile ritrovare la serenità necessaria per affrontare la vita sessuale col partner. E poi subentra la sensazione di non essere più liberi perché non è facile fare l’amore quando si sa che a pochi metri di distanza, in camera sua, c’è un ragazzo o una ragazza che sta chattando con gli amici. Diventa allora importante ritagliarsi degli spazi intimi, o quando i figli sono fuori casa e si è certi che non rientreranno, o regalandosi un weekend o anche una sola notte per ritrovare la complicità che la vita familiare ha reso più ardua.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.