CELEBRITA'

La dieta di Emma Stone per guadagnare 7 chili di muscoli

di  | 
L'attrice, esile e longilinea, ha dovuto cambiare fisico per interpretare sullo schermo la grande tennista Billie Jean King nel film "La battaglia dei sessi". E la giornata cominciava per lei con due frullati iperproteici

 

emma stone film
Emma Stone ha preso 7 chili di muscoli per interpretare il suo nuovo film nelle sale cinematografiche italiane dal 19 ottobre La battaglia dei sessi, ma già un must. C’è voluto molto più del trucco di scena per trasformare lei, minuta e agile main character di La La Land, nella celebre tennista Billie Jean King. Attenzione, però: non si tratta della protagonista della celebre canzone di Michael Jackson, la quale pare fosse invece un’amica dell’idolo, a cui dedicò la canzone dopo aver saputo che lei era rimasta incinta da un uomo che non ne ammise la paternità.

la-battaglia-dei-sessi
Billie Jean King è stata un’atleta: è generalmente considerata una delle più grandi giocatrici di tennis della storia. Durante la sua carriera ha vinto 12 titoli per il singolo, 16 titoli di doppio e 11 titoli di doppio misto del Grande Slam. Per poterla interpretare, l’attrice si è sottoposta a un rigido programma alimentare e sportivo che, in tre mesi, l’ha portata a guadagnare ben 7 chili di muscoli.
Seguita dall’allenatore Jason Walsh, che ha descritto l’intenso programma a Usa Today, Emma ha modificato la sua dieta e ha aumentato il regime calorico affiancando ai pasti due frullati iperproteici al giorno. Per acquisire maggior resistenza fisica, si è allenata trainando una slitta del doppio del suo peso e sollevando pesi fino a 136 chili.

Bobby Riggs billy jean king

Billy Jean King e Bobby Riggs

la-battaglia-dei-sessi-emma-stone-steve-carell-nel-nuovo-spot-italiano-v3-306236-1280x720

Emma Stone e Steve Carrel nei panni di Billy Jean King e Bobby Riggs

Raggiunto il fisico adatto per il film, l’attrice ha iniziato un programma di mantenimento: ha ridotto il sollevamento pesi per dedicarsi ad allenamenti cardio due volte a settimana. «Giocare come un’atleta: così Billie ha potuto cambiare il mondo. Rendere la fisicità incredibilmente importante era l’unico modo per far sentire la sua voce», ha dichiarato Emma Stone alla CNN. Per l’attrice premio Oscar modellare il proprio corpo, senza il timore di rinunciare a un fisico esile e longilineo, era necessario per rendere giustizia alla tennista che, con la sua forza e la sua tenacia, ha segnato la storia dello sport e dei diritti delle donne.

 

 

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.