CUCINA

Questo grappolo di gnocchi va gustato anche con gli occhi

di  | 
La ricetta Rita Loccisano, esperta di cucina, conduttrice Tv e creatrice della disciplina creativa VisualFood, stupirà i vostri ospiti non solo per la sua prelibatezza, ma anche per il modo originale in cui la presenterete

 

Rita Loccisano, esperta di cucina, food designer, food blogger, conduttrice Tv e creatrice della disciplina creativa VisualFood , ci regala questa fantastica ricetta, per stupire i vostri ospiti con una creazione davvero originale.
Per conoscere meglio Rita e la sua grande creatività, leggete qui.

GRAPPOLO DI GNOCCHI AI FORMAGGI

grappolo di gnocchi

Complessità: facile • Tempo di preparazione: 15 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g gnocchi di patate piccoli e tondo
  • 50 g di Taleggio
  • 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 50 g di Gorgonzola dolce
  • 50 g di Fontina
  • 50 ml di latte
  • 50 ml di panna da cucina
  • 2 coste di sedano con foglie, per la decorazione
  • sale e pepe

Strumenti e materiali:

  • uno spelucchino dritto
  • un foglio di alluminio di 65 cm

Preparazione:

loccisano gnocchi
Mettete a scaldare il latte assieme alla panna. Aggiungete i formaggi tagliati a pezzettini e mescolate con una frusta fino a completo scioglimento. Tagliate un foglio di alluminio lungo 65 cm e ripiegatelo su se stesso dal lato lungo creando un nastro alto 5cm. Unite le due estremità del nastro di alluminio e modellatelo dandogli una forma triangolare che ricordi il grappolo di uva.
Scegliete una costa di sedano che abbia rametti lunghi e grandi foglie. Tagliate dal gambo un segmento di circa 10/12 cm che contenga il rametto di una foglia, in modo da creare una forma a T.
Cuocete gli gnocchi di patate e scolateli appena a galla.
Passate il sugo di formaggi in una padella grande che contenga sia il condimento che gli gnocchi.
Aiutandovi con la sagoma di alluminio versate una porzione di gnocchi in ogni piatto. Togliete poi delicatamente la forma di alluminio e aggiungete le foglie e il rametto del sedano, in modo da ricreare la parte superiore del graspo d’uva. Finite con una spolverata di pepe nero e servite.

 

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.