In forma

Le donne dovrebbero dormire 20 minuti più degli uomini

di  | 
il cervello femminile è molto più complesso e lavora molto di più rispetto a quello maschile, per cui quando manca il sonno le donne sviluppano dei livelli di stress molto alti e a causa di questo possono tendenzialmente anche cominciare a soffrire di depressione

Ebbene sì, care signore, lo dice la scienza: le donne devono dormire più degli uomini! Jim Horne, professore e direttore del Centro di Ricerca sul Sonno dell’Università di Loughborough, in Inghilterra, ha condotto uno studio sull’argomento a cui hanno hanno partecipato circa 210 persone, sia donne, sia uomini di circa 40 anni. E il risultato ha determinato che  le donne dovrebbero dormire almeno venti minuti in più rispetto agli uomini.

Perchè le donne devono dormire più degli uomini

donne sonno 1Secondo lo studio, il cervello delle donne è molto più complesso e lavora molto di più rispetto a quello degli uomini, motivo per cui  “Quando manca il sonno“, afferma il professore Jim Horne, “le donne sviluppano dei livelli di stress molto alti e a causa di questo possono tendenzialmente anche cominciare a soffrire di depressione”. Lo studio ha inoltre confermato come il cervello femminile sia multitasking e quindi portato a sviluppare più pensieri contemporaneamente. Il che significa anche quanto sia iper attivo e di conseguenza quanto abbia bisogno di riposo.

Perchè il sonno è fondamentale per il nostro cervello

donne sonno 2

Dormire significa permettere al cervello di resettarsi, di andare quasi in modalità ripristino. Non esiste altra soluzione per permettere il riposo cerebrale. Il sonno ha infatti la funzionalità di garantire il massimo riposo al nostro cervello. è solo quando dormiamo che recuperiamo le nostre funzionalità e otteniamo la situazione ideale per affrontare una nuova giornata. Dormire poco e male determina quindi un’inevitabile sviluppo di ansia e stress. A tale proposito è interventua anche l’American Academy of Sleep Medicine, che ha affermanto quanto le donne soffrano maggiormente di disturbi del sonno. Inoltre, il loro è un sonno leggero: basta un minimo rumore per destarle dal riposo.

3 consigli per addormentarsi più velocemente

Proprio a causa del nostro cervello multitasking, che non riesce mai a smettere di pensare, anche prendere sonno diventa un’impresa. Eccovi tre semplici ed efficaci consigli per addormentarsi più velocemente. Ricordatevi però che perchè funzionino bisogna affrontare queste semplici pratiche predisponendo il nostro cervello alla volontà del sonno.

Il massaggio ai piedi

donne-sonno-automassaggio-piedi-come-fare

Stendetevi in una posizione comoda, fate tre lunghi respiri (se riuscite con il diaframma è meglio) piegate una gamba e massaggiate il piede utilizzando un olio essenziale oppure una crema idratante. In questa fase lil massaggio deve essere molto delicato, quasi una coccola. Dopo tre minuti procedete con un massaggio più energico per altri due minuti e ripetete la stessa pratica sull’altro piede. Questo rituale va fatto poco prima di andare a dormire: provateci e vedrete che oltre a essere molto piacevole vi permetterà di addormentarvi molto più facilmente.

Il rilassamento muscolare progressivo

donne-sonno-rilassamento

Consiste nel contrarre e rilassare ogni muscolo del corpo per aiutarlo a sciogliersi. Raccomandato dalla National Sleep Foundation come metodo per addormentarsi velocemente, funziona in questo modo: iniziate contraendo e rilassando i muscoli delle dita dei piedi e progressivamente risalite fino al collo e alla testa. Potete anche fare l’inverso, ossia partire dalla testa e arrivare ai piedi. Tendete i muscoli per almeno cinque secondi e poi rilassateli per trenta, poi ripetete per almeno 5 volte. Il rilassamento muscolare permette al nostro cervello una maggiore ossigenazione che contribuisce a farci addormentare con più facilità.

Lavarsi la faccia con acqua fredda

donne-sonno-lavarsi-la-faccia

Ancora meglio se ghiaccaita. Lo so, ci vuole coraggio, ma questo metodo funziona.  L’acqua fredda infatti abbassa i battiti cardiaci e la pressione sanguigna. L’effetto è chiamato “riflesso del mammifero in apnea” e aiuta a resettare il sistema nervoso e perciò a calmarsi, affrontando così il momento dell’addormentarsi con più serenità.

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.