CELEBRITA'

L’esempio di Julia: “Invecchio con dignità senza botox e lifting”

di  | 
L'attrice, protagonista in Tv della serie Netflix "Homecoming", ha spiegato perché preferisce rischiare di sembrare più anziana dei suoi 51 anni piuttosto che rifatta. "Anche se so che mi perderò qualche occasione"

 

ll 28 ottobre scorso ha compiuto 51 anni e dal 2 novembre è protagonista negli Usa della serie Tv Homecoming che sta per arrivere in Italia. Ma nel frattempo. Julia Roberts è già stat nel nostro Paese: oltre a vederla quotidianamente negli spot di Calzedonia, il 16 marzo è stata ospite di C’è posta per te.  E  abbiano riscoerto il fascino, la simpatia e la freschezza della più amata fra le tante star di Hollywood. Merito della sua spontaneità, che fa di lei la classica ragazza della porta accanto. Una spontaneità che si aggiunge a una freschezza che l’età sembra non aver scalfito, nonostante Julia non abbia mai fatto ricorso ad aiutini esterni, come ha spiegato propri in occasione della presentazione di Homecoming.

julia insta

Non ho mai fatto un lifting, né ho fatto ricorso al botox“, ha dichiarato, “e so per gli standard di Hollywood sto rischiando la mia carriera. Ma è anche vero che ho un contratto con Lancôme: loro credono in me proprio perché sto invecchiando con dignità, umorismo e serenità. E se non vogliono darmi un ruolo perché sembro vecchia, vorrà dire che il progetto me lo produco io e scelgo chi voglio. L’importante è non prendere questo mestiere troppo sul serio. Conosco tante mamme che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese: quelli sono i problemi seri, queste sono le donne che ammiro, che sono belle e brave anche quando tutto è difficile”.

julia roberts

Nessuna paura, quindi, che la sua carriera possa essere condizionata in negativo dalla scelta di restare “al naturale”. “Sinceramente ho altre paure. Paura per i miei figli, di non riuscire a proteggerli da chiunque voglia approfittarsi di loro. Per me è più importante star bene e far vivere bene la mia famiglia. Sono fortunata e apprezzo tutto quello che ho. Ringrazio mio marito e i miei figli (i gemelli Hazel Patricia e Phinnaeus Walter, nati il 28 novembre 2004, ed Henry, nato il 18 giugno 2007; ndr), ogni giorno.  Per questo, per me i momenti più importanti della giornata non sono mai quelli che trascorro sul set, ma quelli in cui faccio colazione con loro perché parliamo di tutto: amo sentirli raccontare i sogni che hanno fatto o i loro progetti per la giornata. E poi la sera, quando leggiamo insieme. È un momento magico e divertente, a volte leggendo mi immedesimo tanto in un personaggio da cambiare la voce. E loro mi chiedono di smettere di recitare“.

julia selfie
Image credits: Instagram

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.