Beauty 50

Per nascondere la pancetta, ecco i consigli di Diego Dalla Palma

Video del giorno

di  | 
Se il ventre piatto e gli addominali in vista sono un lontano ricordo e se quegli odiosi chiletti condensati tutti lì ti fanno venire il nervoso, puoi correre ai ripari usando un... trucco: come suggerisce il noto visagista

 

Inutile negarlo, la “pancetta” è un problema con cui la maggior parte di noi signore è costretta a confrontarsi. Il ventre piatto e gli addominali in vista sono per la maggior parte di noi, un lontano ricordo e quegli odiosi chiletti condensati tutti lì, ci fanno venire un gran nervoso. Perché la pancia è una delle zone del nostro corpo che non sa mentire e che per svariati motivi ci ritroviamo ad avere, anche se si ha un fisico asciutto.
Il giorno in cui scopriamo che la nostra silhouette si è modificata proprio per colpa di quell’insopportabile accumulo di adipe, cominciamo a pensare a come correre ai ripari. Spesso, però, diete e sport non sono sufficienti a far sparire quella “pancetta” che tanto ci disturba. Allora come fare per riuscire almeno a nasconderla e a non metterla in evidenza? Scegliendo l’abbigliamento più adatto!

Il look giusto può aiutarci a nascondere le rotondità che tanto ci infastidiscono e per evitare di attirare lo sguardo proprio sul punto critico basta affidarsi ad alcuni accorgimenti di stile. Abbiamo scelto per voi quelli che Diego Dalla Palma suggerisce sul suo blog diegoperte.com. Il celebre visagista, che è anche un grande esperto di look, ha stilato un elenco di cose da fare per minimizzare il volume della pancia e di quelle da non fare per metterla in evidenza.
Ecco i suoi e no!

A scollature a barchetta, a colletti alla coreana, a lupetto o dolcevita: danno linearità alla parte alta.
Preferite abiti dal taglio lineare, dalla linea ad A, ampi e morbidi: nascondono.
A tubini dal taglio dritto senza cintura in vita: non segnano.
Scegliete abiti stile impero: enfatizzano la parte alta e danno volume da sotto il seno in giù.
Via libera per maglie e giacche comode e dritte: non segnano.
A gonne e a pantaloni con lieve arricciatura o laccetto in vita: camuffano l’ampiezza.
Preferite pantaloni palazzo morbidi e ampi se la statura lo permette.
Usate le spalline: enfatizzano le spalle e distolgono l’attenzione dal ventre.
A foulard: creano movimento.
Scegliete colori scuri per la parte bassa e chiari per la parte alta.
A tessuti rigati in verticale: allungano e snelliscono.

pancetta ok

no ok Ad abiti attillati che aderiscono al corpo: mettono in risalto le forme.
Evitate abiti dalla linea ad anfora o a clessidra: enfatizzano la zona fianchi segnando la vita ed evidenziano il ventre
A bolerini e a blusotti con corpetto abbottonato e aderente in vita: evidenziano particolarmente le proporzioni.
Meglio non indossare pantaloni a tubo, stretti che si restringono verso il fondo: enfatizzano l’addome.
A gonne o pantaloni con vita alta: mettono in evidenza il particolare.
Gonne o pantaloni con vita bassa mostrano senza mezze misure la circonferenza.
Evitate abbottonature centrali ed evidenti di gonne e pantaloni: sottolineano l’addome.
Dite no a tessuti rigati in orizzontale: aumentano i volumi.
Sconsigliati i tessuti con macro fantasie e particolarmente lucidi e brillanti: attirano inevitabilmente lo sguardo.

pancetta no

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *