ATTUALITA'

Per trovare la tua anima gemella comincia dalle cose che detesti

di  | 
Anziché individuare le cose che due possibili partner hanno in comune, l'app Hater cerca di far incontrare persone che odiano le stesse situazioni o persone: pare che i sentimenti negativi creino più sintonia dei positivi

Il detto “chi si somiglia si piglia” è sempre attuale, solo che nella versione 2.0 ciò che unisce e può farvi incontrare la vostra anima gemella non è più basato su ciò che entrambi i soggetti amano, ma su ciò che entrambi i soggetti odiano. A volte infatti basta cambiare prospettiva perchè le cose funzionino. E’ ciò che ha pensato Brendan Alper l’ideatore di Hater, un app di dating che ha lo scopo di creare conoscenze e incontri tra chi odia le stesse cose. L’innovativa app (per ora disponibile solo per gli utenti iOS) punta a fruttare un sentimento negativo come l’odio che studi scientifici hanno dimostrato accomuni tanto quanto i sentimenti positivi.

hater 1

Se ci pensate bene, Alper è stato davvero geniale: in un mondo in cui tutti i servizi si basano sulla condivisione di atteggiamenti e sentimenti positivi, lui ha ribaltato la prospettiva. Numerosi studi di psicologia sociale infatti hanno dimostrato che un sentimento o un atteggiamento negativo, provato nei confronti di qualcuno o di qualcosa, unisce ancora di più di quello positivo.

hater 2

Del resto, se incontrate qualcuno che come voi odia Donald Trump, o i sandali con i calzini, oppure il traffico cittadino (solo per fare dei banali esempi) non siete subito in accordo con lei/lui? Ecco dunque che su queste basi sia semplice e naturale avere la possibilità di trovare la propria anima gemella.

hater-app-lifestyle-image

Il meccanismo di funzionamento è semplice e simile a quello di Tinder (attualmente la più famosa app dating), ma la logica è completamente opposta. Qui ciò che crea unione è ciò che entrambi i soggetti non sopportano! Per trovare chi la pensa come voi basta crearsi un profilo e poi scorrere il dito su un emoji: verso il basso per l’odio, verso l’alto per l’amore, a sinistra per dire che non piace, a destra che piace. E se invece volete rimanere neutrali e non esprimere la vostra preferenza basta chiudere la scheda.

Hater-applicazione

Se vi viene il dubbio che questa app possa in qualche modo contribuire a fomentare sentimenti d’odio, sappiate che non è così. Il team leader della piattaforma assicura e sottolinea che l’intento di Hater è quello di limitarsi a individuare una lista di cose in comune che gli utenti odiano e che potranno utilizzare a loro vantaggio per trovare il vero amore. Magari è la volta buona, che ne dite?

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.