STILE DI VITA

Quando la donna se ne va, è per sempre. L’uomo invece ritorna…

di  | 
Lo dicono le statistiche: se è lei a mollare il proprio compagno, anche dopo una lunga relazione, raramente ha dei ripensamenti, mentre nel caso in cui sia stato lui a rompere la coppia è quasi scontato che prima o poi proverà a ricucire la relazione. Forse la ragione sta nella maggior capacità delle signore di sapere voler bene prima di tutto a se stesse

 

Viviamo in un’epoca che bella non è, soprattutto quando si parla di rapporti di coppia. Se, infatti, in un passato non così lontano un uomo e una donna facevano di tutto per salvare la propria unione, nel nuovo millennio la tendenza non è quella di ricostruire, ma quella di distruggere. Molto più facile buttare qualcosa che non funziona più, piuttosto che ripararlo. Proprio come succede con i calzini bucati o con il forno a microonde che non assolve più ai suoi doveri, così accade nella coppia.
Non è certo una novità il fatto che il numero di divorzi sia in continuo aumento e, dicono le statistiche, soprattutto nelle coppie di lunga durata. Quello che però la scienza non dice è che quando la coppia scoppia, l’uomo, prima o poi ritorna sempre, mentre la donna una volta che ha deciso, non torna più indietro sui suoi passi.

Come facciamo a saperlo?

Primo, perché siamo donne e, secondo, perché l’esperienza insegna. Guardatevi intorno e fateci caso: tra le vostre conoscenze, quante sono le donne che dopo aver maturato la sofferta decisione di mollare il proprio compagno di vita, marito, fidanzato o amante che sia, sono tornate da lui? Io non ne conosco neanche una, mentre vi posso assicurare che tutti gli uomini che hanno mollato amiche e conoscenti, hanno anche sempre fatto almeno un tentativo per tornare con loro. Dopo mesi o dopo anni: il tempo non conta, conta l’azione.

Perché l’uomo ritorna

Già, perché arriva sempre il momento in cui l’uomo che vive la crisi di mezza età e che si fa abbindolare dalla ragazzina che ha la metà dei suoi anni ritrova la ragione e si rende conto che tutto quello che ha buttato all’aria per correre dietro a un paio di tette sode non gli basta. E questo non accade solo all’uomo di mezza età, ma all’uomo in generale, che generalmente quando conclude una relazione è perché ne ha già cominciata un’altra e nel quale, prima o poi, nasce sempre la necessità di provare a tornare al periodo felice che ha vissuto insieme alla donna che ha lasciato e al futuro che aveva immaginato insieme a lei. Della serie ok, mi sono divertito ma ho amato davvero solo te, perciò eccomi: se mi vuoi, sono qui.

Peccato che i signori uomini facciano sempre e solo i conti con il proprio ego e non tengano mai in considerazione quelli che sono i sentimenti di noi signore, che invece patiamo le pene dell’inferno per l’abbandono e ne subiamo ogni sorta di conseguenza, sia pratica che emotiva. Sopravviviamo con un cuore spezzato, ci alimentiamo di ricordi e non capiamo il perché all’improvviso quel “per sempre” non esista più. Ma anche se ci vuole tempo, riusciamo sempre a capire che l’uomo che ci ha abbandonato, dopo mesi, anni o dopo una vita insieme, è l’uomo che ha distrutto i nostri sogni, il nostro futuro e la voglia di invecchiare insieme. E quando si arriva ad avere la consapevolezza di tutto questo è impossibile riprenderselo.

Perché la donna NON ritorna

La scelta è poi ancora più determinante quando è la donna che decide di interrompere la relazione. Perché quando noi signore decidiamo che è finita, non lo facciamo con leggerezza o tanto meno perché all’orizzonte si presenta il toy boy della situazione o comunque un’alternativa, che sul momento ci può sembrare anche valida.
Quando decidiamo di chiudere è perché non ce la facciamo più, perché il futuro con quella persona non è più una delle regioni che ci ha tenute legate a lui e perché arriva il momento in cui non abbiamo più voglia di lottare per una causa persa. E’ il momento in cui cominciamo ad amare noi stesse e ad aver voglia di essere di nuovo amate davvero, perché ci meritiamo di più dell’essere un’abitudine.
Quando decidiamo di chiudere non torniamo più indietro, perché sappiamo che tutto si ripeterebbe inutilmente e che torneremmo a essere esattamente quell’abitudine da cui siamo scappate. E allora lasciamo, con sofferenza, dolore e sacrificio, ma con determinazione e finalmente anche con tanto amor proprio.

Conclusioni

Perciò, cari signori, pensateci bene prima di assimilare la vostra donna al famoso paio di calzini bucati di cui sopra, e ricordatevi che lasciare la strada vecchia per la nuova è sempre un grande rischio. Se decidete di correrlo mettete dunque in preventivo che al di là di quella porta chiusa poi non ci sarà più nessuno ad aprirla. Se invece è lei che vi ha lasciato, non illudetevi, perché se gli uomini tornano sempre è ormai assodato che le donne non tornano mai.

Potrebbe interessarti anche

13 Comments

  1. Enrico

    5 Novembre 2018 at 6:29 am

    Ho letto con molta attenzione l’articolo e trovandomi nella condizione di essere stato abbandonato e non perché ho tradito ma forse per la solita questione di dare per scontato il matrimonio e il rispetto delle promesse fatte, anzi io ho nutrito dubbi sulla sua fedeltà, ho provato varie volte a ricontattarla ma lei mi dice picche, io comunque nonostante tutte le brutte cose che mi ha detto non so odiarla è comunque l’amore della mia vita. Ma quello che più mi interessava dire è che tutte le donne che conosco e che sono rimaste sole vivono solo finti amori e surrogati di quello che poteva essere il vero amore della vita e finiscono sempre per restare sole accumulando delusioni ancora più pesanti rispetto a quella avuta o voluta nel lasciare il proprio marito. Distinti saluti Enrico

    • marzia

      14 Marzo 2019 at 5:00 pm

      Ho 47 anni separata da 9 mesi…alcuni fa in un locale il barman mi fa dei complimenti e mi lascia il suo numero di telefono con la scusa che può farmi risparmiare soldi nell’acquisto di un tipo di bambolina per la mia bambina di 8 anni, lui ne ha una di 7 ed è separato da quasi 4 anni.
      io non lo chiamo e non scrivo se non che un mese piu tardi ritorno nel locale e lui mi fa un complimento di nuovo…io gli rispondo di lasciarmi perdere dato che qualcun’altro mi ha appena spezzato il cuore…lui risponde…”io te lo aggiusto il cuore…e comunque anche il mio è a pezzi”…cosi dopo qualche settimana gli scrivo, iniziamo a mandarci messaggi da amici finchè lui non chiede di potermi chiamare e stiamo a telefono un po…e da li inizia a scrivermi praticamente tutti i giorni sempre da amici e dicendoci che non ci saremmo provolati…ma da li a poco…vado nel suo locale ed arrossisco ad un suo complimento…ci piacevamo già da prima…e lui mi ha anche confessato che quando mesi prima mi vedeva nel locale di fronte…diceva ai colleghi “ma perchè va di la…lei deve venire di qui”…comunque…una sera vado al locale con la mia amica e lui di punto in bianco se ne esce dicendo…”io vado a dormire dalla XXXX(cioè da me)”…io vado a cena con la mia amica, lui mi messaggia ed io dico ok…vieni da me…così iniziamo a vederci…figli permettendo ma da quella sera tutti i venerdi ed i sabati…va tutto benissimo…mi fa un sacco di complimenti…manda la mia foto a sua madre che vive all’estero per presentarmi, mi fa parlare al telefono con la sua ex moglie con la quale ha un buonissimo rapporto e molto simpaticamente si autoinvitano a cena da me con tutti i bimbi cosiche lei possa conoscermi…lui mi lusinga sempre, mi mette un suo bracciale ed una sua collana addosso…tutto fantastico…non dormiamo praticamente mai quando siamo insieme…ma con i suoi orari non riusciamo a vederci a cena ma sempre dopo…ma a me va bene così…ero felice di aspettarlo…lui all’inizio corre un po piu di me…anche con frasi tipo “sei mia”, cuori, etc etc e vuole uscire nella sua serata di permesso io lui e i bambini…io invece le prime settimane sono un po sulle mie ma ci metto poco ad adeguarmi anche perchè mi piace molto…e niente poi di punto in bianco…capisco dai messaggi che c’è qcosa che non va… gli chiedo e lui mi risponde che l’ho fatto andare in paranoia quando gli ho comunicato di aver avvisato il mio ex marito che mi stavo vedendo con qcuno…ma io dico…come facevo a non dirlo a mio marito che ci stavamo anche per relazionare con i bambini…dovevo dirlo…e comunque non ho fatto una dichiarazione, ho semplicemente detto a mio marito di avvisarmi prima di venire a casa nel mio week end libero che potevo essere con qualcuno…tutto li…beh…dopo qualche giorno lui con la scusa del patrigno che sta morendo e si deve assentare per qualche giorno dall’italia…mi dice che…non ci vediamo più…io aspetto circa un mese ma poi non resisto e gli chiedo maggiori spiegazioni e la risposta è stata; “è semplicemente finita una cosa che abbiamo fatto diventare troppo grande troppo in fretta”…e non credo voglia vedermi per dirmi le cose in faccia anche se io gli ho detto che me lo deve dire di persona…ditemi…secondo voi ho qualche possibilità di tornare a vederlo quest’uomo? lui ha 44 anni…e tenete conto che a breve io ci tornerò nel locale dove lavora…aiutate per favore…a questa età sembra addirittura peggio di quando sei giovane…e sinceramente mi sento molto stupida…saluti e grazie

      • Staff

        15 Marzo 2019 at 11:50 pm

        No Marzia, dubiatiamo fortemente che tu possa rivedere quest’uomo.E diciamolo: che te ne fai di un soggetto del genere? Ci si separa soprattutto in età matura ma non per questo, e non a causa di incontri che si sono rivelati negativi, si deve smettere di credere in noi stesse. Dimenticati di lui e vedrai che tutto andrà meglio!

  2. GENNY

    15 Novembre 2018 at 11:50 pm

    ANCHIO SONO STATO LASCIATO PER UN SUO TRADIMENTO 30ANNI DI MATRIMONIO LE DONNE SONO FALSE CIAO

    • Staff

      16 Novembre 2018 at 1:56 pm

      Mai quanto gli uomini. 🙂 E in ogni caso non è il genere a fare la differenza, ma l’anima e il cuore.

  3. Alberto

    22 Novembre 2018 at 12:46 am

    Buongiorno, ho 25 anni e sono stato lasciato dopo una lunga pausa durata un mese e mezzo nei quali ho cercato di farmi vedere al meglio da lei (abbiamo continuato a sentirci e vederci) ma nel quale lei aveva già scelto probabilmente per il nuovo. Me lo aveva detto chiaramente che si era infatuata di lui già da subito. Io ci ho creduto e ho messo da parte l’orgoglio e un po di amor proprio nel continuare a darle attenzioni anche durante la pausa. Stavamo insieme da 5 anni ed è sempre andato tutto molto bene, negli ultimi mesi forse era calata un po la passione ma niente di irrecuperabile diciamo. Mi sembra uno di quei classici casi in cui lei lascia perché pensa di aver trovato di meglio voi che ne dite? A distanza di 3 mesi sono ancora innamorato di lei e spero che la sua decisione sia stata impulsiva e che sia solo una sbandata anche se so che non dovrei illudermi per il ritorno.

    • Giacomo

      25 Dicembre 2018 at 2:06 pm

      Caro Alberto, ho 27 ed anche io sono stato lasciato dopo 8 anni e mezzo di relazione circa 10 mesi fa. La mia ex mi ha lasciato dicendomi di non amarmi più all’improvviso. Nessun segnale nei mesi precedenti, nessun litigio. Poi ho scoperto che si è innamorata di un ragazzo in palestra e ha deciso di mollarmi. Quando ti lasciano per un altro ti conviene non sperare in un suo ritorno. Se ritorna è perché con l’altro non è andata bene…. e tu saresti disposto a riprendertela?Saresti disposto a fidarti nuovamente di lei, ad amarla come se non fosse successo niente? Io non ce la farei.. meglio perdere bestie del genere. Ho sofferto tanto per averla persa, posso capire come ti senti e il dolore che si prova nell’essere lasciati da una persona con la quale ci si è amati per tanti anni e con la quale si parlava di progetti per il futuro. “Mi sembra uno di quei classici casi in cui lei lascia perché pensa di aver trovato di meglio voi che ne dite?”
      La mia ex in un messaggio mi scrisse “ è stato un impulso irrefrenabile quello di mollarti”. Di impulsi vivono le bestie e non gli esseri umani. Fatti una nuova vita senza di lei e cerca di pensare a te stesso.. tu e lei non siete più niente.
      Saluti,
      Giacomo

  4. Claudio

    10 Dicembre 2018 at 3:23 am

    buonasera. Dopo una convivenza di 11 anni e un bel rapporto da parte di entrambi è bastato che iniziasse un nuovo lavoro, a inizio anno, come cameriera in una birreria e una sera mi ha detto di non amarmi più.
    Se n è andata da un mese e non mi ha mai contattato, nemmeno io per altro, ma almeno avevo un buon motivo.
    Quando l ho conosciuta faceva la escort, le ho dato una famiglia, visto che era sola, e questo è il risultato.
    Credetemi, le donne non hanno sentimenti, seguono solo l istinto che ha loro fornito la natura, e amano solo se stesse.

    • Staff

      22 Dicembre 2018 at 12:13 am

      Capiamo il suo risentimento, l’esperienza che ha vissuto lo giustifica, però potremmo citarle decine e decine di esperienze simili a parti inverse. Le persone egoiste, cattive, opportuniste e insensibili purtroppo esistono e questo indipendentemente dal genere. Bisogna sempre e solo augurarsi di non incontrarle sul nostro cammino, ma purtroppo quando ce ne accorgiamo è troppo tardi.

  5. Eleonora

    22 Dicembre 2018 at 5:44 pm

    Sono pienamente d accordo con quanto affermi, sono una donna, ho lasciato e non sono tornata ma gli uomini liberi trovati successivamente erano e sono alla fine quelli che altre hanno ‘scartato’ esauste così come io con mio marito e successivamente con quello successivo. Sì all analisi pragmatica dei fatti tanto valeva stare col primo e farmi gli affari miei, concordo che la tua conclusione è purtroppo reale!!! Quelli disponibili invece lasciati da donne ‘squilibrate’ alle quali hanno fatto da zerbini per anni se non decenni sono economicamente sul lastrico grazie alla ‘signora’ od in cura dallo psicologo…. non se ne esce insomma. Discorsi ‘zen’ sono un cumulo di cavolate alle quali credevo anche io purtroppo, se ascoltavo i cosidetti ‘cinici’ a detta dei buonisti benpensanti sarebbe stato meglio.

  6. andrea

    2 Gennaio 2019 at 5:09 pm

    Sono stato lasciato dalla moglie. Io avrei anche considerato una ricucitura ma invece… Sono stato poi lasciato da una compagna che aveva lasciato il marito. E’ tornata con lui… quanto mi è accaduto coincide con quanto scritto nell’articolo.

  7. Gerardo

    13 Marzo 2019 at 3:54 pm

    Sono un ragazzo di 29 anni e la
    Mia ragazza mi ha lasciato da un mese circa se non più e oggi sto in cura da un psicologo… mi do colpe di continuo ho cercato miliardi di volte di ricostruire il rapporto ma lei alla
    Prima occasione di litigio scappava e mi lasciava giorni e a volte lo ha fatto per mesi di non volermi vedere e sentire perché diceva che era infelice con me… beh i casi della vita ne sono tanti ma io a dire il vero ho messo tanto amore con lei… nel ultimo periodo ero sotto pressioni e lei beh mi ha lasciato senza dirmi nulla anzi ora che si è rifidanzata ha trovato un uomo possessivo e schiavista e al
    Quanto violento ora dice e so che sta bene ed e felice… io invece ancora in cura e a piangere… ho perso tempo e lavoro… ma ora io che devo far piu son sicuro che. Lei anzi voi donne non tornerete mai piu… perché quando incontrate un ragazzo che ha un cuore e ci accontenta e cerca in tutti i modi di aiutarvi a capire lo mollate per uno che vi tratta come non so cosa… sapete cosa mi ha regalato ora nulla solo un senso di frustrazione e di sensi di colpa è di paure non riesco più a lasciarmi andare a nulla nemmeno al
    Mio lavoro che faccio il cuoco ed e un lavoro di passione… per cosa mi ha lasciato non so e io ho sputato molto sangue per renderla felice…. non la odio perché è pur sempre una parte di me… ma spero che non torni sui suoi passi… ma credo che così sarà non tornerà piu

    • Staff

      15 Marzo 2019 at 11:55 pm

      Ci sono donne che non tornano, lei è una di queste e tu sei un uomo fortunato, perchè una donna del genere è meglio perderla che trovarla.Fidati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.