CELEBRITA'

Sapevate che Star Wars è una rivincita per signore over fifth?

di  | 
Nell'ultimo episodio della saga, è il viceammiraglio Amilyn Holdo, interpretato da Laura Dern, classe 1967, a salvare, immolandosi, il destino dei Jedi. E, tra droidi e creature dal look improbabile, lei si presenta vestita, pettinata e truccata come se dovesse andare a una Prima. Tanto da far sussurrare alle coetanee: Che la forza sia con noi...

 

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana… una signora di 50 anni, vestita, pettinata e truccata come una (bella) signora di 50 anni salvò le forze del bene dai malvagi del Primo Ordine immolandosi per l’umanità. Ecco una rilettura un po’ parziale e necessariamente di parte di Star Wars – Gli ultimi Jedi, ottavo capitolo della saga più famosa e longeva della storia del cinema.
Già, perché, se costrette da figli o nipoti, o per vostra scelta autonoma e legittima, o trascinate da un partner cresciuto nel mito della Forza, siete andate a vedere la pellicola della Disney che racconta le ultime guerre stellari di Luke Skywalker e soci, non vi sarà sfuggito il ruolo importante di una vostra splendida coetanea, proiettate dai saloni di bellezza ai pianeti esterni della galassia.
Il personaggio è quello di Amilyn Holdo, vice-ammiraglio dell’Alleanza, che a un certo punto deve subentrare come comandante in capo alla storica principessa Leia (la compianta Carrie Fischer, altra grande figura femminile della saga), messa fuori combattimento dal cattivissimo Snoke, uno che più brutto non si può.

laura dern 2

A interpretarla è Laura Dern, classe 1967, recentemente premiata con il Golden Globe per l’interpretazione della spietata e potentissima Renata Klein nella serie Tv Big Litte Lies: Laura, in un film in cui la stravaganza del look è basilare (da Dart Vader a Chewbecca, passando per droidi e creature orripilanti) si presenta agghindata come se stesse per recarsi alla Prima della Scala, unico vezzo il colore violetto della pettinatura, per altro abbinata a un abito lungo della stessa tonalità. Non si direbbe una capitana coraggiosa disposta a sgualcire il vestito o a farsi scivolare via il make up pur di non darla vinta al diabolico e frustrato Kylo Ren (che per i non informati sui fatti è il figlio di Han Solo – Harrison Ford, al quale ha tolto crudelmente la vita in una delle scene più famose dell’episodio precedente): e invece ecco che Amilyn, dopo aver fatto evacuare dal suo incrociatore tutto l’equipaggio, per proteggerne l’approdo sul vicino pianeta Crait effettua il salto nell’iperspazio puntando a tutta velocità contro l’ammiraglia nemica tranciandola in due e impedendo così la distruzione di quello che resta della flotta ribelle, ma sacrificando irrimediabilmente  la propria vita. Insomma, se in Star Wars la parola eroe viene usata a profusione e magari pure a sproposito, non è spiacevole pensare che stavolta se lo è meritato una di noi over fifth. Che, anche se non viviamo in una galassia lontana lontana, abbiamo sempre bisogno che la Forza sia con noi

dern duo

Laura Dern nel ruolo del Vice Admiral Holdo di THE LAST JEDI e in quello di Renata, nella mini serie BIG LITTLE LIES

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.