Look 50

Vuoi apparire perfetta anche con questo freddo? Vestiti a cipolla

Video del giorno

di  | 
L’abbigliamento a strati consente di non congelare nei tragitti a piedi e sui mezzi pubblici, ma di essere anche adeguate agli interni iper-riscaldati degli uffici, dove è richiesto un look formale. Ecco i nostri consigli

La stagione invernale mette a dura prova lo stile ma, se vuoi essere perfetta anche col freddo, c’è un trucco: vestirsi a cipolla!
L’abbigliamento a strati infatti consente di non congelare nei tragitti a piedi e sui mezzi pubblici, ma di essere anche adeguate agli interni iper-riscaldati degli uffici, dove è richiesto un abbigliamento formale e non da alpinista! Idem per la sera: il percorso in macchina può far venire i geloni se si è troppo leggere, ma al ristorante o a teatro non ci si presenta con i moon boot ai piedi! Vediamo quindi quali abbinamenti a cipolla possiamo adottare per essere sempre perfette anche col freddo polare

IN UFFICIO “A STRATI”

  1. LUPETTO ADERENTE
  2. CAMICIA 
  3. MAXI CARDIGAN
  4. PANTALONE IN VIGOGNA
  5. PARIGINA
  6. SCARPA INGLESE STRINGATA
vestirsi a cipolla giorno

Camicia Pull&Bear (Zalando), lupetto Robe di Kappa, collana FloFlo, pantaloni 8 by Yoox, maxi cardigan Urban Classic (Zalando), parigine H&M, scarpe Minnelli (Zalando)

L’ideale è un abbigliamento a cipolla, in modo da poter togliere uno strato dopo l’altro man mano che ci riscaldiamo nei luoghi chiusi.
Per essere adeguate all’ambiente lavorativo possiamo scegliere una camicia, sotto la quale metteremo un lupetto o un dolcevita aderente ed elasticizzato, che farà da seconda pelle senza creare l’effetto “maglia della salute”, soprattutto se lo scegliamo in una tinta scura. Sopra il lupetto potremo indossare la nostra camicia, magari nera tinta unita e dal taglio morbido, in modo che sostituisca il blazer. Per dare un po’ di colore, sbizzarriamoci abbinando una collana originale e vivace.Per evitare la giacchetta da tailleur (non necessaria se abbiamo il lupetto sotto la camicia, e poco calda se usciamo), teniamo a portata di mano un maxi cardigan dalle tinte soft che, oltre a essere trendy, ci riscalderà nei tragitti all’aperto e potrà essere tolto in ufficio.
Un pantalone grigio in vigogna è sempre un capo perfetto per la giornata lavorativa invernale ma, se fuori fa molto freddo, potrebbe non essere sufficiente. Scegliamo perciò delle calze alla parigina che ci coprano fin sopra il ginocchio; a differenza dei collant, potremo sfilarle quando sentiremo caldo, senza doverci levare i pantaloni. Infine optiamo per una scarpa inglese, perché negli ambienti surriscaldati degli uffici spesso i piedi si gonfiano ed è utile poter allentare le stringhe.

SERATA “METTO E TOLGO”

  1. TUBINO SENZA MANICHE
  2. SCALDACUORE IN LANA
  3. PASHMINA
  4. COLLANT COPRENTI
  5. TRONCHETTO
  6. GUANTI
outfit cipolla sera

Abito Diesel, scaldacuore Solada Mecshopping, spilla Paropamiso, pashmina CJ Apparel (Amazon), collant Calzedonia, tronchetto Milanoo, guanti Sermoneta

Alla sera la stanchezza spesso ci fa sentire ancora di più il freddo, e le temperature ovviamente sono più rigide rispetto al giorno. Tuttavia gli ambienti pubblici, come i ristoranti, sono spesso sovraffolati ed esageratamente riscaldati.
Il trucco per essere eleganti, senza rimanere vittima degli sbalzi termici, è avere a disposizione indumenti da mettere e togliere, rimanendo sul concetto del vestirsi “a cipolla”. Un classico abito a tubino nero senza maniche, alla Audrey Hepburn, è sempre il top dell’eleganza. Completiamolo con uno scaldacuore in lana, ravviviamolo con una spilla vintage a forma di camelia, e teniamo con noi una pashmina che potrà essere indossata come sciarpa all’esterno o come scialle all’interno, se vogliamo togliere lo scaldacuore.
Non imitiamo le inglesi che non portano mai le calze anche quando fa molto freddo, indossiamo i collant e optiamo per un tronchetto con tacco a spillo. Sexy e chic ma più coprente rispetto alla decollétè.
Ultimo tocco di classe per sconfiggere il freddo: un paio di guanti lunghi e raffinatissimi, perfetti per coprire una porzione di braccia che l’abito senza maniche lascia scoperta.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *