RIFLESSI DI CINEMA

Adori le grandi storie d’amore? “Ricordi?” è il film giusto per te

di  | 
Come una poesia di Keats, un ritornello di Battisti, una canzone d’amore dei Beatles, un sonetto di Petrarca, ecco la pellicola di Valerio Mieli che ci trascina avanti e indietro nel tempo per seguire le diverse fasi di una storia

Ricordi?

ricordi loc

Regia di VALERIO MIELI
con LUCA MARINELLI e LINDA CARIDI

_______________________________________________________________

Quanto sono fragili le storie d’amore lo sappiamo tutti e sappiamo anche che le più vulnerabili sono proprio le più totali, quelle su cui puntiamo di più, perché pensiamo che durino il famoso “per sempre”.
Nei sentieri e sui viali di un grande amore ci trasporta questo film che se ne frega completamente della dimensione temporale e della sua congruità, perché ci trascina avanti e indietro nel tempo seguendo le tappe dell’innamoramento fra lei, solare professoressa di liceo e lui, docente di storia romana ancorato a un passato senza cesure, aggrappato a ricordi e memorie. Terrorizzato quando non riesce a scandirli nel modo giusto e non può afferrarli per riviverli e condividerli.

Ricordi-
Se lei gli insegna che qualche volta si può anche sorridere, lui la contagia con la sua malinconia esistenziale, trasmettendole il suo spleen. La certezza che la loro storia non possa che finire per quelle impalpabili fratture che fanno parte della vita noi spettatori ce l’abbiamo fin dal primo sguardo che avvicina i due protagonisti. Ci piace stare con loro anche nella sofferenza, scommettere su quando avverrà il patatrac e contemporaneamente tifare perché si ritrovino.
Film tutto giocato sulla memoria e sulla sua fatale soggettività che ci rende così inquieti, racconta come la storia fra i due protagonisti, si arricchisca presto delle memorie comuni e cosa si fa se a volte ci si confonde e sfugge qualche particolare? Significa forse che l’amore stia scemando?

ricordi-770x424

Film di poesia con una regia magica e una fotografia che lo è ancora di più, filma luoghi del cuore che si fanno struggenti, la magnifica Ponza con le sue case in festa che invitano alla spensieratezza, i giardini di Bomarzo, la campagna con alberi centenari, la profumeria antica più bella del mondo e ancora i mille ricordi di tutte le vite.
Ci sono dolori, affetti scomparsi, nonni, genitori in lite, amici restati e perduti. Primi amori, giocattoli dimenticati, giorni di pioggia e giorni di sole, amalgamati in un continuum dove l’ieri l’oggi e il domani sono un tutt’uno in un’unica emozione. Sentiamo la voglia di stare attaccati alla vita e la consapevolezza della totale volatilità di ogni istante.

ricordi 3

Troppo romantico? A qualcuno potrà sembrare, ma io lo consiglio: è un film che parte con un’idea precisa e che la persegue, fotogramma dopo fotogramma. Come una poesia di Keats, un ritornello di Battisti, una canzone d’amore dei Beatles, un sonetto di Petrarca.
Luca Marinelli soffre il giusto, Linda Caridi ha gli occhi che sorridono senza mai oltrepassare la soglia dello stucchevole.
Montaggio incantato e luci morbide. Chi crede nell’amore e non ha paura di averne paura, credo che dovrebbe correre a vederlo. Per toccare la materia di cui sono fatti i sogni.

Valerio Mieli, Luca Marinelli e Linda Caridi
presentano Ricordi?
in anteprima all’Anteo Palazzo del Cinema – Milano

Il 20 marzo alle ore 15.30 proiezione in anteprima di Ricordi? e a seguire lezione di cinema con Valerio Mieli, Luca Marinelli e Linda Caridi. Il film verrà riproposto alle 20.00 con l’imperdibile saluto in sala del cast.

Guarda il trailer

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.