ATTUALITA'

Vi sembra la pancia di una che partorirà a primavera inoltrata?

di  | 
E' quella di Meghan Markle e questa è la domanda che si stanno facendo in questi giorni gli inglesi perché sembra un po' troppo pronunciata per un lieto evento annunciato ufficialmente fra quattro mesi. Quindi i bookmakers assicurano e accettano scommesse: il Royal Baby nascerà a febbraio

 

Se, in tema di Royal Baby,  il 2018 è stato l’anno di Louis, il terzogenito di William e Kate d’Inghilterra, quello appena cominciato sarà l’anno del bimbo di Harry e Meghan, il cui arrivo era stato annunciato per la primavera inoltrata. Ma i conti non tornano perché le ultime immagini della duchessa del Sussex, scattate durante le festività, la mostrano un po’ troppo tonda per essere solo al quarto mese. Prende piede quindi l’ipotesi che il lieto evento avverrà un bel po’ prima del previsto.

Embed from Getty Images

Gli esperti (ma soprattutto i bookmakers che hanno dato le loro quote per scommettere sulla data del parto) sono sicuri: secondo loro, il Royal Baby arriverà a febbraio, tra poco meno di due mesi. E, sempre secondo loro, la duchessa del Sussex potrebbe dare alla luce il figlio (o, sempre secondo voci incontrollate, la figlia) in Surrey, al Frimley Park Hospital, dove già la contessa Sophie di Wessex, moglie del principe Edoardo, zio di Harry,  ha  messo al mondo i suoi due figli, Louise e James.

Embed from Getty Images

In ogni caso la gravidanza procede ottimamente e Kate appare in ottima forma. Così come lo è, suo malgrado, il futuro papà, chiamato a fare i sacrifici alimentari più grandi: per solidarietà con la moglie – attentissima alla linea da sempre, e particolarmente nel suo stato attuale –  il secondogenito di Carlo e Diana è stato messo a stecchetto, e seguirà una dieta ferrea per tutto il mese di gennaio: tanti esercizi, poca carne, proibiti alcol, tè e caffè. Ma, si sa, i figli comportano sacrifici. Perfino prima di venire al mondo…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.