STILE DI VITA

I 10 indizi che ti fanno capire subito se lui ti sta mentendo

Video del giorno

di  | 
L'uomo che ha il vizio congenito di inventare menzogne spesso appare a prima vista come un abile seduttore: ma c'è il modo di individuarlo studiandone parole, gesti e atteggiamenti. Perché se lo riconosci lo eviti...

 

Alzi la mano quella donna che almeno una volta nella vita non si è interrogata sulla sincerità di un uomo. Se la speranza è che la maggior parte delle volte i vostri dubbi fossero infondati, la realtà dimostra che invece, purtroppo, nella stragrande maggioranza dei casi, gli uomini sospettati di mentire si sono rivelati dei bugiardi cronici. Sì, perché è scientificamente provato che questa disgustosa patologia sia tipicamente maschile e che la maggior parte delle donne che hanno avuto a che fare con questo genere di soggetti, ne sia uscita con le ossa spezzate.

MA CHI è IL BUGIARDO CRONICO?

uomo pinocchio
E’ colui che mente sempre, su tutto. Anche quando non ha nessun motivo per farlo. Che si tratti della propria vita sentimentale, sociale o lavorativa, il bugiardo cronico non può fare a meno di mentire. E’ il classico affabulatore che non conosce modestia e non ammette il fallimento o la colpa. Per chi mente, sapendo di mentire, il torto è sempre altrui, e se provate sbugiardarlo, non stupitevi se diventa aggressivo fino ad arrivare a insultarvi, perché per lui la realtà equivale al proprio smascheramento e il livello di narcisismo che implica la necessità di essere amati e ammirati è sempre elevato alla massima potenza. Gli psicologi che hanno affrontato e studiato questo problema, definiscono questi uomini “abili manipolatori”, che hanno la necessità compulsiva di mentire per sostenere il proprio personaggio. Fateci caso: ogni volta in cui viene alla luce la loro vera identità e natura, si scopre anche che il soggetto in questione non assomiglia neanche lontanamente a quello di cui ci si è innamorate e che ci ha conquistato, vestendo appunto i panni di una persona che non è. Panni in cui si cala da quando si alza a quando va a dormire, al punto che gli stessi bugiardi cronici si convincono di essere ciò che non sono e, forti di questa convinzione, riescono a farlo credere anche agli altri.

QUAL È LA CARATTERISTICA FONDAMENTALE DEL BUGIARDO CRONICO?

Il tratto che più di ogni altro crea terreno fertile perché il mentitore di professione sia o diventi tale, è l’intelligenza, che unita alla cultura crea il mix perfetto per mettere in atto il modus vivendi basato sulla menzogna. I bugiardi cronici infatti, oltre che dotati di grande fascino, non sono per niente stupidi, generalmente hanno una carriera professionale di tutto rispetto, ricoprono posizioni lavorative di alto livello e sono dotati di un particolare talento che consente loro di inventare bugie,  plausibili e credibili. Sono inoltre dotati di grande memoria, che consente di non dimenticarsi delle menzogne raccontate e di ripeterle a distanza di giorni. Ma nonostante ciò, arriva sempre il momento in cui l’ego prende il sopravvento al punto di far credere al bugiardo cronico di essere invincibile e impossibile da smascherare, ed è lì che cade in fallo. Va in contraddizione, e da quel momento scatta il processo di smascheramento, che, offuscato dalla presunzione e dal suo ego, il soggetto in questione non è in grado di comprendere.

uomo-bugiardo

CHI SONO LE VITTIME PREFERITE DEL BUGIARDO CRONICO

Questo tipo di uomo è incline a conquistare una donna di cui può vantarsi: attraente ed elegante, una donna impegnata sia a livello sociale che professionale, di alto livello culturale, una donna che è apprezzata e ammirata. E’ scientificamente provato invece, che le donne con cui il bugiardo cronico si sposa e si costruisce una famiglia, sono l’esatto opposto delle donne che vuole conquistare: ignoranti, remissive, senza personalità e prive di ogni tipo di attrattiva. Consce di aver a che fare con uomo che le riempie di menzogne, sono disposte ad accettarlo, pur di non perdere il proprio status di Moglie di…” e sono prive della forza e della volontà necessarie per crearsi una nuova vita, che non includa la menzogna nella coppia. E’ stato dimostrato che tali donne, dopo anni passati al fianco di un bugiardo cronico, assimilano a tal punto questo modo di vivere da diventare a loro volta campionesse mondiali della menzogna: in questo modo la coppia continua a esistere, le apparenze sono salve e le suddette signore entrano di diritto nel club delle cornute.
Anagraficamente, la vittima ideale di questo tipo di uomo è una donna non più giovanissima, che vive una situazione sentimentale insoddisfacente o che ha delusioni pregresse e che proprio per questo, ha un estremo bisogno di innamorarsi per ritrovare quelle emozioni e quella serenità di cui è a digiuno.

QUALI SONO I SEGNALI CHE CI PERMETTONO DI SMASCHERARE UN BUGIARDO CRONICO

A tale proposito, sono stati effettuati molteplici studi, utili e applicati anche nei processi giudiziari, che hanno portato a individuare 10 caratteristiche in grado di rivelarci se ci troviamo di fronte a un mentitore di professionista. Teneteli a mente e utilizzateli, non solo se avete il sospetto che l’uomo che amate vi stia mentendo ma anche per riuscire a individuare con che genere di uomo avete a che fare, ancora prima di iniziare una relazione. Così eviterete brutte sorprese e inutili sofferenze.

uomo smorfia
1. I GESTI INVOLONTARI E LA MIMICA FACCIALE

Vi ricordate la scena in cui nel film Il presidente – Una storia d’amore Annette Bening dice a Michael Douglas: “Stai facendo quella cosa con la faccia”? La bella attrice si riferiva al fatto che ogni volta in cui il presidente mentiva aveva una strana espressione sul volto, solo che entrambi non sapevano ancora fosse dovuto a quello. Ecco dunque, prevenite il problema e siate più furbe e intelligenti del bugiardo: ponetegli una raffica di domande con tono seducente e il vostro più bel sorriso, inserendole all’interno di un discorso, così da non dargli l’impressione di essere sotto interrogatorio. Vedrete che quando dirà di sì, scuoterà impercettibilmente la testa come per dire no, quando si proclamerà triste, i suoi occhi sorrideranno, le sue risposte saranno accompagnate da un’involontaria e minima alzata di spalle e il suo viso rivelerà delle contraddizioni tra il movimento dei muscoli facciali e le parole dette.

2. IL MOVIMENTI DELLE MANI

Chi mente sapendo di mentire, non è in grado di mantenere la calma e il primo segnale per denunciare una certa agitazione è il tremolio delle mani. Motivo per cui le muoverà in continuazione o le posizionerà attorno a un oggetto con il quale giocherellare durante il dialogo.

3. LO SGUARDO E GLI OCCHI

E’ stato appurato che proprio quando la menzogna è al culmine, il bugiardo guarda in alto alla nostra sinistra quando è alla ricerca di una scusa, e in alto a destra quando invece sta cercando di ricordare una precedente menzogna, per concludere con uno sguardo fugace ma fisso negli occhi di chi ha davanti.

uomo che mente
4. IL NASO E LA BOCCA

Se lo vedete toccarsi spesso il naso o passarsi ripetutamente una mano sulle labbra, non è perché sta covando un raffreddore o sta per parare un improvviso colpo di tosse, ma è perché vi sta mentendo.

5. SORRIDE RIPETUTAMENTE

Se pensate che quel sorriso idiota stampato sul suo volto sia un’espressione di compiacimento per essere in vostra compagnia, siete in errore, perché lo stato inconscio di agitazione del bugiardo lo porta a sorridere faticosamente ed esageratamente, proprio per tenere a bada gli animi del proprio interlocutore. Tenete presente che quando qualcuno sorride sinceramente, lo fa con tutti i muscoli del volto, mentre quando i soli muscoli che si attivano sono solo quelli delle labbra significa che quel sorriso è falso.

uomo sorriso forzato
6. LE FRASI FATTE E I TROPPI DETTAGLI

Nell’eloquio, farà sfoggio della sua infinita cultura farcendolo di citazioni, proverbi e classiche frasi fatte, generalmente guardandovi dritto negli occhi per mettervi in imbarazzo e impedirvi di replicare. A questo aggiungerà un’infinita serie di dettagli e particolari non richiesti che lo renderanno logorroico ma che sono per lui necessari per rendere la menzogna ancora più credibile.

7. TRASCINA I PIEDI O LI DIREZIONA VERSO UNA VIA DI FUGA

Mentire è un’attività che richiede concentrazione e che sviluppa un’alta dose di stress: guardate i piedi di chi vi sta mentendo e vi accorgerete che la loro posizione sarà indirizzata verso la porta o la finestra presenti nel luogo in cui siete e che rappresentano a livello inconscio l’unica possibile via di fuga. Allo stesso modo, se state camminando, fate caso al fatto che il passo del bugiardo sarà trascinato e stanco e non fermo e deciso come quello di chi non sa cosa voglia dire mentire.

8. FA FINTA DI NON AVER CAPITO

E’ la tattica più utilizzata per prendere tempo: vi dirà di ripetergli la domanda o il concetto della discussione, così da poter formulare la menzogna necessaria a “salvarlo”.

toto che non ha capito
9. NON È IN GRADO DI RICOSTRUIRE LA SUA VERSIONE PARTENDO DALLA FINE

Facendo finta di non aver capito, chiedetegli di ripetere la stessa cosa che vi ha detto qualche giorno prima, però partendo dalla fine. Vedrete che sarà per lui impossibile ricordarsi i dettagli cronologi e darvi la stessa versione.

10. COSTRUISCE UNA BARRIERA IMMAGINARIA CON CHI LO ACCUSA

Sbatte le palpebre in continuazione, abbassa il tono di voce e lo priva di intonazione, si guarda le mani e spesso si concentra su un oggetto che pone tra sé e l’interlocutore, al fine di aumentarne simbolicamente la distanza.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *